Home Cani Salute dei Cani Lasciare il cane in macchina in inverno: rischi e pericoli connessi

Lasciare il cane in macchina in inverno: rischi e pericoli connessi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:40
CONDIVIDI

Tutti sanno che in estate è pericoloso, ma qualcuno forse si chiederà: posso lasciare il cane in macchina in inverno? In realtà, anche il freddo comporta dei rischi

cane macchina inverno
Cane in macchina d’inverno: quali rischi? (Foto iStock)

Probabilmente conosciamo tutti i pericoli che comporta lasciare il cane chiuso in macchina durante l’estate: sono tantissime le storie terribili che ci parlano di quattro zampe che non sono sopravvisuti al caldo asfissiante che si crea nel giro di pochi minuti in un’automobile parcheggiata al sole, o addirittura all’ombra se le temperature esterne sono elevate come accade in estate anche nel nostro paese.

Ma come funziona nella stagione invernale, quando fuori fa freddo? Si può lasciare il cane all’interno dell’auto parcheggiata in inverno o ci sono rischi anche in questo caso?
Lasciare il cane in macchina è pericoloso sempre e comunque, anche se è innegabile che d’estate i rischi sono molto più elevati: vediamo perché non è consigliabile farlo nemmeno con il freddo.

Lasciare il cane in macchina in inverno: perché è rischioso

cane inverno

Così come in estate l’abitacolo di un’automobile si surriscalda rapidamente, diventando molto più rovente delle temperature esterne, in inverno la macchina diventa molto più fredda di quanto possiamo percepire all’esterno. Le automobili, infatti, non hanno un buon sistema di isolamento termico rispetto alle condizioni esterne e il risultato è che il veicolo protegge il cane da pioggia e vento, ma non dal freddo.

Se si lascia solo il cane all’interno di una macchina parcheggiata mentre fuori fa freddo, l’animale potrebbe andare rapidamente incontro a un grave rischio di ipotermia: questa condizione pericolosa si verifica quando la temperatura corporea del cane scende troppo in basso. Se l’ipotermia è grave, il pericolo è addirittura il congelamento.

Sintomi e pericoli dell’ipotermia nel cane

L’ipotermia si verifica già quando la temperatura corporea del cane scende al di sotto dei 37°C: nei casi di ipotermia grave, la temperatura è addirittura inferiore ai 36,7°C.
Le conseguenze di un’ipotermia grave nel cane sono di diverso tipo, si va dall’insufficienza cardiaca e respiratoria, fino a danni al cervello, coma e addirittura il decesso dell’animale.

Se il cane è in ipotermia, ci saranno alcuni segnali e sintomi ben precisi che elenchiamo in ordine crescente di gravità:

il cane trema e ha i brividi,
– il cane tende a rannicchiarsi,
– aumento e successiva diminuzione della frequenza cardiaca,
– letargia e riflessi lenti,
depressione nel cane,
– pupille dilatate,
– mucose pallide,
– perdita di conoscenza.

Per prevenire il rischio ipotermia, evita sempre di lasciare il cane chiuso in macchina in inverno e se proprio devi lasciarlo da solo fai in modo che sia soltanto per pochi minuti e che il cane abbia un cappottino o maglione ad hoc per le sue esigenze. Se al tuo rientro noti i primi segnali di ipotermia, accendi il riscaldamento in macchina. Se i sintomi sono gravi, corri immediatamente dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche: