Home Cani Cane sulla neve per la prima volta: come preparare il cucciolo al...

Cane sulla neve per la prima volta: come preparare il cucciolo al meglio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56
CONDIVIDI

Con l’inverno in pieno svolgimento si avvicina probabilmente il momento in cui portare il cane sulla neve per la prima volta: ecco come preparare Fido per ogni evenienza.

cane neve prima volta
La prima volta del cane sulla neve (Foto Pixabay)

La prima esperienza sulla neve del cane è un’occasione importante: i cani amano tantissimo il candido manto nevoso che si deposita quando fa freddo e di solito non perdono neppure un istante quando lo vedono per la prima volta nella vita! Iniziano a correre, saltare, scavare e si divertono davvero come matti: ovviamente, è possibile che nei primissimi istanti possano intimorirsi un po’… Ma con alcuni piccoli accorgimenti, anche il cucciolo più timoroso potrà godersi la meraviglia della neve!

La prima volta del cane sulla neve: precauzioni e consigli

cane sulla neve
Cane sulla neve: giochi, rischi, precauzioni (Foto Pixabay)

Abbiamo già visto che la maggior parte dei cani ama tantissimo la neve: questa vera e propria passione è collegata all’innata curiosità che caratterizza i nostri amici a quattro zampe. Quando la neve cade, infatti, si crea un ambiente completamente diverso: gli odori, la consistenza del suolo, il panorama sono tutti nuovi e rappresentano una fonte di incredibili avventure per Fido.

Capita anche che un cane possa avere, almeno di primo impatto, paura della neve: questo accade soprattutto con i cuccioli, che si intimoriscono di fronte a una novità così inaspettata. Di solito, il problema si risolve in maniera rapida ed efficace introducendo pian piano il cagnolino nel nuovo ambiente: basta mostrare la neve al cucciolo per la prima volta da un ambiente interno e riparato, per fargli prendere confidenza con la novità prima di portarlo fuori.

Essere cauti con un cucciolo di cane che trascorre la sua prima giornata sulla neve è fondamentale: di solito, a quell’età, la prima reazione di fronte a qualcosa che li spaventa è la fuga e il cagnolino potrebbe scappare mettendo in pericolo se stesso e eventuali sportivi o bambini che si trovano in pista.
Se non avete a disposizione un’area chiusa e al coperto, fate indossare al cucciolo un guinzaglio adatto alla sua taglia ed età.

I giochi da fare con il cane sulla neve

Un’area innevata rappresenta un vero e proprio parco giochi per il cane: ci sono tantissimi giochi che potrete fare insieme per godere al massimo del divertimento che la neve può offrire. I cani sulla neve amano correre: se siete in un’area sicura, lasciate Fido libero e lo vedrete scatenarsi sul manto bianco e soffice.

Sarà molto divertente correre assieme a lui, rincorrersi e giocare a farsi dei simpatici agguati: ma la corsa non è il solo gioco che si può fare durante una passeggiata sulla neve con il cane!
Altre idee divertenti sono il tira e molla con la corda, i giochi di fiuto con snack nascosti all’interno e poi sotterrati o il sempre amatissimo nascondino.

Attenzione, però, a scegliere sempre aree sicure e su cui la neve è soffice e pulita: il ghiaccio potrebbe essere pericoloso in caso di scivolate o cadute sia per l’animale che per il suo padrone. Se il cane è cucciolo o di piccola taglia, assicuratevi che la neve non sia troppo alta: potrebbe affondare nel manto soffice e restare sepolto e a rischio di soffocamento.

Cane sulla neve: rischi e precauzioni

cane neve zampe
Il cane e la neve: la prima esperienza (Foto Pixabay)

Il maggior pericolo quando si porta il cane sulla neve è sicuramente legato al grande freddo: in particolare, ciò che è a rischio sono i delicatissimi polpastrelli dell’animale.
Se in estate a mettere in pericolo i cuscinetti del cane è l’asfalto bollente, in inverno e soprattutto quando c’è la neve è il gelo a creare problemi.

A contatto con neve e ghiaccio, i cuscinetti del cane rischiano di screpolarsi al punto tale da sanguinare: per evitare che accada, è meglio far indossare a Fido delle adeguate scarpette protettive specifiche per la neve. Queste scarpette proteggono i polpastrelli del cane con la loro suola in gomma antiscivolo e allungano i tempo di permanenza del nostro amico a quattro zampe sulla neve.

Se il cane è particolarmente freddoloso, magari perchè appartiene a una delle razze canine che soffrono di più il freddo o molto semplicemente perché è a pelo corto o raso, è importante fargli indossare anche un cappottino che sia impermeabile e imbottito, da scegliere tra le migliori proposte per l’abbigliamento invernale del cane.

Proteggere i cuscinetti del cane dalla neve

Per proteggere e trattare adeguatamente i polpastrelli del cane quando lo si porta sulla neve, magari per la prima volta, è possibile utilizzare degli appositi unguenti che ammorbidiscono e idratano la delicata pelle delle zampe e prevengono altri problemi tipici dell’inverno come i geloni nel cane.

Soprattutto se il cane gioca o cammina nella neve un po’ più a lungo, è possibile che le zampe a fine giornata abbiano bisogno di qualche attenzione in più: in questo caso è possibile preparare un rimedio fai da te naturale ed economico con alcuni ingredienti ricchi di proprietà benefiche utili anche ai nostri amici a quattro zampe.

Per prepararlo basta fondere a bagnomaria i seguenti ingredienti:

– 2 cucchiai di olio (di oliva, girasole o mandorle dolci)
– 2 cucchiai di olio di cocco
– 1 cucchiaio di burro di karitè
– 4 cucchiaini di cera d’api

Quando è ancora tiepido, travasare e conservare il composto in un contenitore ermetico. Per utilizzarlo, strofinare sul composto indurito un bastoncino e strofinarlo delicatamente sulle zampe del cane, insistendo particolarmente su dita e polpastrelli.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI