Home Cani Adottare un Rottweiler: tutti i motivi e qual è il suo padrone...

Adottare un Rottweiler: tutti i motivi e qual è il suo padrone ideale

Se sei stai pensando di adottare un Rottweiler, ci sono delle cose che dovresti conoscere per vivere felice con questo cane.

adottare rottweiler padrone ideale
(Foto Unsplash)

Alcune razze di cani non vanno bene con tutti i tipi di padrone. Potrebbe sembrare un pensiero superficiale, ma al contrario è il più profondo e responsabile che una persona matura dovrebbe fare prima di scegliere un cane. Non si dovrebbe adottare un cane con troppa leggerezza, specialmente se appartiene a una razza che ha tantissimi bisogni da soddisfare e un temperamento naturalmente difficile.

Adottare un Rottweiler potrebbe non essere per tutti la scelta migliore in assoluto, ma si rivelerà la decisione migliore mai presa per chi ha i requisiti adeguati per prendersi cura di questa razza.

Cose da sapere prima di adottare un Rottweiler

Se pensiamo di adottare un Rottweiler, siamo in buona compagnia. Chi ha avuto il piacere di vivere con questa fantastica razza di cani lo sa bene.

Adottare un Rottweiler
(Foto Unsplash)

Il Rottweiler è un cane maestoso, non soltanto per la sua impressionante statura e la presenza dominante, ma anche per la sua lealtà nei confronti di chi è parte della sua famiglia.

Affettuosamente conosciuta dagli appassionati come “Rottie”, questa razza ha davvero un lato morbido, nonostante l’immagine “da duro”, e la cattiva reputazione data spesso nei media.

Molti hanno tentato di sfruttare la natura protettiva e la struttura muscolare del Rottweiler, con forti ripercussioni negative e quello che ormai è un “marchio” che si cancella facilmente.

Tuttavia, chi ha imparato a conoscere veramente questa razza non può fare a meno di amarla, ed il loro amore viene restituito davvero tanto.

Eppure, ci sono varie cose da considerare prima di adottare un cane come questo: dopo tutto, introdurre questa razza nella nostra famiglia sarà un’esperienza che cambierà la nostra vita.

Perché vogliamo adottare questo cane?

Innanzitutto, bisogna considerare il motivo per cui abbiamo deciso che un Rottweiler è il cane per noi:

  • Sarà un compagno di vita?
  • Abbiamo ​​bisogno di protezione?
  • Abbiamo mai avuto un Rottie prima?
  • Crediamo che avere questo cane sia una sorta di “status sociale” o ci farà sembrare “dei duri”?

Se pensiamo che sia vera l’ultima domanda, meglio non adottare questi cani: il Rottweiler non è un cane da combattimento, e non deve vivere con chi li userebbe in questo modo orribile.

Inoltre, non è un cane adatto ad un padrone alle prime armi. Purtroppo spesso i Rottie vengono abbandonati proprio perchè i loro padroni non erano preparati alle esigenze di una razza così intelligente ma testarda.

In ogni caso, senza un’adeguata conoscenza e comprensione della razza, questi cani possono diventare piuttosto ingestibili.

Detto questo, se invece apprezziamo davvero questo bellissimo animale, e siamo pronto ad affrontare le sfide legate a questa razza, siamo nel posto giusto.

Meglio un cucciolo o un cane adulto?

Scegliere di adottare un cane da cucciolo o da adulto può essere molto diverso, anche nel caso di un Rottweiler.

Adottare un Rottweiler
(Foto Unsplash)

Adottare un cucciolo può essere un vantaggio, se intendiamo iniziare ogni tipo di addestramento da zero, ma è allo stesso un impegno.

Questo è molto utile perché addestrare un cane come il Rottweiler può essere complesso, ed è meglio farlo prima possibile.

Un cane adulto, invece, può avere un passato ingombrante da affrontare (una storia di maltrattamenti, un abbandono, un addestramento errato o assente, e tanto altro).

Ma un proprietario di cani esperto può superare questi problemi. Anzi, è davvero meraviglioso salvare un cane adulto da un rifugio!

Dare una seconda possibilità ad un cane sfortunato può anche essere la scelta migliore per entrambi: bisogna però essere pazienti, e concedere un po’ di tempo al cane per adattarsi.

Inoltre dobbiamo tener presente che un cucciolo ha bisogno di un addestramento completo, mentre alcuni adulti hanno già esperienza in questo senso.

Se scegliamo di adottare un Rottweiler cucciolo, in ogni caso, meglio scegliere un allevamento con referenze e solo dopo un accurato controllo della salute del cane.

Il vero carattere di questa razza

Come accennato prima, il Rottweiler è un cane incredibilmente fedele.

rottweiler cane cucciolo
(Foto Pixabay)

Forma un legame strettissimo con il suo padrone, e si diverte molto a passare del tempo insieme alla sua famiglia umana.

Questi pelosetti seguono i loro padroni in giro per casa, in modo anche un po’ insistente, spingendo con la zampa o il naso.

Sono naturalmente protettivi, ma non dobbiamo confondere questo aspetto con l’aggressività.

Se adeguatamente addestrato, il Rottie è anche istintivamente molto bravo a distinguere gli amici dai nemici.

Per questo non è necessario insegnare loro a proteggere, ma dobbiamo socializzarli bene così che imparino a capire di chi possono fidarsi.

I Rottweiler hanno grandi personalità, e sono molto affettuosi con le persone con cui si sentono al sicuro.

Vanno bene con i bambini e sono generalmente molto tolleranti, ma come sempre bisogna fare attenzione e non lasciare un bambino solo con nessun cane.

I Rottweiler conservavano alcuni istinti da pastore dei loro antenati, per cui meglio evitare bambini troppo piccoli o eccitabili.

Come addestrare questi cani

Quando adottiamo un Rottweiler, meglio iniziare l’addestramento di rinforzo positivo al più presto, per un effetto migliore.

Adottare un Rottweiler
(Foto Unsplash)

Questi cani sanno essere molto testardi e tenaci per natura, per cui hanno bisogno di un proprietario fermo e dominante. Ma, come già detto spesso, mai colpire un cane per punirlo.

La formazione domestica dovrebbe essere precoce e continua, ma possiamo anche prendere in considerazione un aiuto professionale.

L’esperienza del mondo reale e la socializzazione con altri cani e persone sono indispensabili e molto utili, per un cane educato ed equilibrato.

Come sempre, il cucciolo di Rottie deve essere completamente vaccinato prima di frequentare altri animali o andare in luoghi in cui gli animali sono frequenti.

Abbiamo già parlato in passato dell’importanza dei vaccini per i cani. Anche prima che abbiamo completato le vaccinazioni, comunque, possiamo ricevere persone a casa.

Il miglior modo per socializzare bene il nostro cane è esporlo a quante più nuove persone, animali, rumori e luoghi, il prima possibile. Questo lo aiuta a diventare un membro calmo e ben educato della società.

Esercizio fisico del Rottweiler

I Rottweiler hanno bisogno di fare molto esercizio fisico, anche se amano oziare e dormire tutto il giorno mentre siamo al lavoro.

Adottare un Rottweiler
(Foto Unsplash)

Ma dopo tante ore di sonnellini, i Rottie possono ancora avere una grande quantità di energia da sfogare.

Essendo poi una razza da lavoro, devono sentire di avere un “lavoro” da svolgere, anche se si tratta di giocare o esercitarsi.

Le passeggiate quotidiane aiuteranno a mantenere in forma il nostro cane, e a prevenire comportamenti distruttivi a causa della noia di restare in casa.

Questi cani richiedono un ampio cortile recintato per correre, e non devono essere custoditi per lunghi periodi. Non dovrebbero mai essere incatenati o legati all’esterno.

Questo può evocare un’aggressione territoriale, perché si sentiranno minacciati dall’impossibilità di muoversi molto, e sentiranno quindi la necessità di proteggere il loro spazio.

La loro corporatura pesante e il mantello scuro non li rendono adatti per i climi caldi, così lunghi periodi all’esterno nel caldo dovrebbero essere evitati.

Non sono cani da appartamento, anche a causa delle loro dimensioni e problemi di responsabilità (spesso sono vietati nei condomini, infatti).

Potrebbe interessarti anche: Le razze di cani più intelligenti: questi pelosetti sono dei veri geni

Quanto vive un Rottweiler

La durata di vita di un Rottweiler può essere di 10 anni, e fino a un massimo di 15 anni con le giuste cure.

Adottare un Rottweiler
(Foto Unsplash)

La durata di vita media che ci possiamo aspettare da questa razza è di circa 13 anni.

Questi cani possono soffrire di una serie di problemi di salute, per i quali dovrai essere preparato finanziariamente, fisicamente ed emotivamente:

  • A causa delle loro dimensioni, sono inclini all’artrite, che può rendere molto difficile camminare, stare in piedi e sdraiarsi, soprattutto se sono in sovrappeso.
  • I Rottie sono predisposti a diverse forme di cancro alle ossa e non è raro che questa sia la causa della morte.
  • Potresti anche avere altri problemi di salute meno gravi, come allergie, infezioni alle orecchie, graffi e tagli (sono un po’ goffi!)

Potrebbe interessarti anche: Prendersi cura del pelo del Rottweiler: dalla toelettatura al bagnetto

Adottare un Rottweiler è una cattiva scelta?

L’etichetta di “razza pericolosa” è anche in parte dovuta a statistiche distorte nei media.

Qualsiasi cane può essere pericoloso se vive con la persona sbagliata; i Rottweiler nel loro insieme non sono cattivi, ma possono essere addestrati per esserlo da un proprietario pericoloso!

Ancora una volta, bisogna fare delle ricerche approfondite, prima di decidere di adottare questo cane.

Adottare un Rottweiler è una buona scelta?

Nel complesso, il Rottweiler è un compagno meraviglioso, quando si trova nelle mani giuste. In pratica, ha bisogno del padrone migliore per questa razza di cani.

Se invece abbiamo svolto le giuste ricerche, verificato la nostra casa, analizzato il nostro stile di vita (ed i costi necessari), e ci sentiamo pronti per questo impegno, allora saremo ricompensati con un vero amico.

Redazione

F