Home Cani Le razze di cani più intelligenti: questi pelosetti sono dei veri geni

Le razze di cani più intelligenti: questi pelosetti sono dei veri geni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:03
CONDIVIDI

I cani, si sa, sono animali davvero unici e sorprendenti. Ma c’è uno studio che ha classificato dal punto di vista psicologico le razze di cani più intelligenti.

razze di cani più intelligenti
Le razze di cani più intelligenti: quali sono? (Foto AdobeStock)

Non esiste un modo semplice ed unico per valutare l’intelligenza dei cani. Può essere infatti specializzata su più attività, e non essere specifica su un unico fattore. Uno psicologo canino, Stanley Coren, ha scritto negli anni ‘90 che esistono vari tipi di intelligenza. E secondo i comportamentisti animali, gli uomini giudicano di solito l’intelligenza degli animali in modo molto limitato e ingiusto, e spesso non sanno realmente quali sono le razze di cani più intelligenti al mondo. Ed ecco che uno studio è riuscito a classificare in modo corretto le varie razze in base alle loro capacità e intelligenza.

Potrebbe interessarti anche: Razze di cani più facili da gestire: per i padroni meno attivi

L’intelligenza canina

razze di cani più intelligenti
L’intelligenza dei cani si può analizzare in vari modi (Foto AdobeStock)

Secondo lo psicologo canino Stanley Coren, ci sono vari tipi di intelligenza: quella adattiva (che significa, “capire le cose”), quella funzionale (la capacità di eseguire gli ordini), e quella istintiva (cioè quello che chiamiamo talento innato). Ci sarebbero ovviamente altri tipi di intelligenza, quale quella spaziale, cinestetica, interpersonale, e via così.

Gli umani, abbiamo detto in apertura, non sono molto corretti nel giudicare l’intelligenza degli animali: li giudicano secondo canoni da umani, per così dire, e quindi non si tratta di un criterio giusto per loro. I laboratori di varie università mondiali stanno studiando un po’ questa domanda: “Quali sono i cani più intelligenti?”. Per ora, la metrica migliore da cui partire è l’intelligenza funzionale.

E infatti proprio Coren ha presentato i risultati di un lungo sondaggio nel suo libro L’intelligenza dei cani, basati sull’analisi di quasi duecento giudici di gare di obbedienza per cani. Le risposte erano piuttosto coerenti, anche se ci sono eccezioni – secondo i giudici – in ogni razza, e gran parte dei risultati è legata all’addestramento.

I risultati hanno portato a creare vari livelli, ognuno con varie razze, dividendole così in base alla percentuale di risultati positivi in quanto a obbedienza. Parliamo di oltre 100 razze di cani, divise in 6 livelli di intelligenza.

Primo livello (superiore)

miti cani rifugi
Border Collie (Foto Pixabay)

Questi sono i cani più intelligenti, almeno secondo l’abilità di seguire gli ordini. Tendono a imparare un nuovo comando in meno di cinque esposizioni ad esso, e l’obbedienza è positiva nel 95% dei casi.

  1. Border collie
  2. Barboncino
  3. Pastore tedesco
  4. Golden retriever
  5. Doberman pinscher
  6. Pastore delle Shetland
  7. Labrador retriever
    8. Papillon
    9. Rottweiler
    10. Australian cattle dog

Secondo livello

Corgi
Welsh Corgi (Foto AdobeStock)

Qui abbiamo degli eccellenti cani da lavoro, che sanno a imparare un nuovo comando con un numero di esposizioni che va da 5 a 15, e una percentuale di obbedienza di ben 85% dei casi.

  1. Welsh Corgi
    12. Schnauzer nano
    13. Springer spaniel inglese
    14. Cane da pastore belga (Tervueren)
    15. Schipperke e Cane da pastore belga
    17. Collie e Keeshond
    19. Bracco tedesco
    20. Flat-coated retriever; Cocker spaniel inglese e Schnauzer medio
    23. Épagneul breton
    24. Cocker spaniel e Nova Scotia duck tolling retriever
    26. Weimaraner
    27. Cane da pastore belga (Malinois) e Bovaro del bernese
    29. Pomerania
    30. Irish water spaniel
    31. Bracco ungherese
    32. Cardigan Welsh corgi

Terzo livello

yorkshire terrier
Yorkshire Terrier (Foto Unsplash)

Sono cani da lavoro considerati sopra la media, che riescono a imparare un nuovo trucco in circa 15-25 ripetizioni, e hanno una percentuale di obbedienza del 70% almeno.

  1. Chesapeake Bay retriever; Puli e Yorkshire terrier
  2. Schnauzer gigante; Cão de água portoghese; Airedale terrier e Bovaro delle Fiandre
  3. Border terrier e Berger de Brie
  4. Welsh springer spaniel
  5. Manchester terrier
  6. Samoiedo
  7. Field spaniel; Terranova; Australian terrier; American Staffordshire terrier; Gordon setter e Bearded collie
  8. Spitz americano; Cairn terrier; Kerry blue terrier e Setter irlandese
  9. Norsk elkhound grigio
  10. Affenpinscher; Australian Silky terrier; Pinscher nano; Setter inglese; Pharaoh hound e Clumber spaniel
  11. Norwich terrier
  12. Dalmata

Quarto livello

bedlington terrier
Bedlington Terrier (Foto Pixabay)

Cani da lavoro medi, che possono imparare un nuovo trucco in 25-40 ripetizioni. Questi cani obbediscono almeno il 50% delle volte.

  1. Irish soft-coated wheaten terrier; Bedlington terrier e Fox terrier (Smooth-haired)
  2. Curly-coated retriever e Levriero irlandese
  3. Kuvasz e Australian shepherd
  4. Saluki; Spitz finnico e Pointer inglese
  5. Cavalier King Charles spaniel; Griffone tedesco; Black-and-tan coonhound e American water spaniel
  6. Siberian husky; Bichon à poil frisé e English toy spaniel
  7. Tibetan spaniel; English foxhound; Otterhound; Foxhound americano; Greyhound; Harrier; Parson Russel terrier; Griffone a Pelo duro
  8. West Highland white terrier; Bichon havanias e Deerhound
  9. Deutscher boxer e Alano
  10. Bassotto; Staffordshire bull terrier e Shiba
  11. Alaskan malamute
  12. Whippet; Shar Pei e Fox terrier a pelo ruvido
  13. Rhodesian ridgeback
  14. Podenco ibicenco; Welsh terrier e Irish terrier
  15. Boston terrier e Akita

Quinto livello

Skye terrier
Skye Terrier (Foto Flickr)

Sono cani da lavoro onesti e leali, sanno imparare un nuovo trucco in 40-80 ripetizioni. Rispondono bene nel 40% circa dei casi.

  1. Skye terrier
  2. Norfolk terrier e Sealyham terrier
  3. Carlini
  4. Bouledogue français
  5. Griffone di Bruxelles e Maltese
  6. Piccolo levriero italiano
  7. Chinese crested dog
  8. Dandie Dinmont terrier; Vendeen; Tibetan terrier; Chin
  9. Lakeland terrier
  10. Bobtail
  11. Cane da montagna dei Pirenei (Petou)
  12. Scottish terrier e San Bernardo
  13. Bull terrier; Petit Basset Griffon Vendéen
  14. Chihuahua
  15. Lhasa apso
  16. Bullmastiff

Sesto livello

Shih Tzu
Shih Tzu (Foto Pixabay)

Si tratta dei cani da lavoro meno efficaci, che hanno bisogno di oltre 100 ripetizioni per imparare un nuovo trucco. Obbediscono solo nel 30% circa dei casi.

  1. Shih Tzu
  2. Basset hound
  3. Mastiff e Beagle
  4. Pechinese
  5. Chien de Saint-Hubert
  6. Levriero russo
  7. Chow chow
  8. Bulldog
  9. Basenji
  10. Levriero afgano

Potrebbe interessarti anche: Razze canine più affettuose: i 10 cuccioli che danno più bacetti

Le eccezioni

Cani simili al Pit bull
Staffordshire bull terrier (Screenshot Instagram)

Ovviamente esistono delle eccezioni (come sempre). Coren parla nel suo libro di un addestratore che ha vinto gare di obbedienza con i suoi Staffordshire bull terriers (in questa classifica sono al 94° posto). Certo, anche il talento dell’addestratore (o del padrone) influisce molto. E poi, esistono ancora altri modi per misurare l’intelligenza dei cani.

Lo stesso psicologo ha un Nova Scotia duck tolling retriever, razza che si piazza al 24° della nostra classifica, che era anche troppo intelligente per le gare! Praticamente, per questo cane ogni movimento di Coren era un comando: ogni movimento di testa, ogni lieve gesto del corpo, addirittura la direzione in cui guardava, erano tutti comandi per questo cane geniale. Questo ovviamente rendeva praticamente impossibile competere in una gara di obbedienza: uno sguardo del suo accompagnatore e il cane avrebbe potuto magari saltare in modo meraviglioso di certo, ma non da richiesta dei giudici.

Anche il levriero afgano, qui posizionato mestamente ultimo, in realtà è da considerare – secondo alcuni appassionati – non poco intelligente, ma molto indipendente e testardo. Non è quindi incapace di seguire gli ordini, semplicemente non vuole farlo! Un po’ come un gatto, in pratica.

Fabrizio Burriello