Home Cani Razze di Cani Razze di cani più facili da gestire: per i padroni meno attivi

Razze di cani più facili da gestire: per i padroni meno attivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:01
CONDIVIDI

Un cane è un grande impegno, ma per chi vuole amare un cucciolo senza poter impegnarsi quanto gli altri, alcune razze di cani sono più facili da gestire.

Bullmastiff Razze di cani più facili da gestire
Razze di cani più facili da gestire: il Bullmastiff (Foto Facebook)

Quando scegliamo di prendere un cane, a volte sottovalutiamo l’impegno che richiede: un cane non è un giocattolo, e va curato in tante cose: ha bisogno di spazio, di cibo e acqua, di essere portato a spasso, di avere una corretta igiene, deve giocare e dobbiamo amarlo. Senza queste quotidiane operazioni, il cane non può stare bene, e di sicuro soffrirà. Un padrone non può arrendersi alla pigrizia, deve curare sempre il suo amico a quattro zampe. Ma alcune razze di cani più facili da gestire, possono aiutare chi deve scegliere un cane e ha problemi che potrebbero rendere la vita del pelosetto triste e scorretta.

Le 10 razze di cani più facili da gestire

Irish Glen of Imaal terrier flickr
Irish Glen of Imaal terrier: una delle razze di cani più facili da gestire. (Foto Flickr)

Bolognese

Bolognese pinterest
Bolognese (Foto Pinterest)

Un tempo si pensava che questa razza discendesse da cani come il Bichon Frisé, nell’Italia meridionale. Il Bolognese divenne popolare come cane da compagnia tra le corti reali e la nobiltà di Spagna e altre parti d’Europa, fino dai primi del 1800. Questa è una razza robusta di cani toy e da compagnia, senza particolari problemi di salute genetica

Un bolognese ha bisogno di: 

  • Spazio – Minimo. Un buon cane da appartamento. Questa razza toy ha un corpo robusto e pesa 8-14 chili, praticamente le dimensioni di un neonato.
  • Esercizio – Basso. Un cane giocoso, ma non molto attivo. Vanno bene anche solo passeggiate occasionali.
  • Addestramento – Basso. Questo cane è intelligente e addestrabile. Può essere riservato con gli estranei, ma va d’accordo con i bambini e altri animali.
  • Toelettatura – Moderata. Questa è una razza a pelo lungo con i peli bianchi. Il pelo si annoda facilmente, ma non ne perde molto ed è in realtà considerato ipoallergenico.

Chin giapponese

Razze di cani più facili da gestire chin giapponese
Chin giapponese (Foto Flickr)

Si ritiene che il chin giapponese, noto anche come Spaniel giapponese, abbia avuto origine in Cina e venne portato in Giappone come dono di un imperatore cinese. Era un cane popolare della regalità giapponese, ed è stato introdotto in Europa nel 1800.

Il chin giapponese ha bisogno di: 

  • Spazio – Basso. Questo è un piccolo cane che non raggiunge nemmeno i 20 cm in altezza e pesa dai 3,6 ai 5 kg.
  • Addestramento – Basso. Il chin è un cane intelligente, tranquillo e dai modi gentili. Va d’accordo con quasi tutti, compresi estranei, altri animali e bambini. Questi cani sono anche vigili e sensibili a ciò che li circonda.
  • Esercizio – Basso. Questo piccolo cane è fatto per stare in braccio. Inoltre, con il muso più corto, un eccessivo esercizio fisico potrebbe causare problemi di respirazione e calore. Occasionalmente devono fare brevi passeggiate.
  • Toelettatura – Moderata. Il pelo del chin ha bisogno di spazzolatura e pettinatura regolari per mantenere il suo aspetto ed evitare opacità. E anche se perdono pelo leggermente tutto l’anno, sono molto puliti e non hanno odore.

Contro – Difficile addestrarli alle regole della casa, durante i primi 4 mesi di vita. Altre preoccupazioni per la salute dei chin includono: lussazione delle rotule, problemi cardiaci, problemi alla schiena, cataratta.

Levriero Greyhound

Greyhound italiano pinterest
Greyhound italiano (Foto Pinterest)

Un cane da corsa in una lista delle razze di cani più facili, quindi probabilmente per proprietari pigri? In realtà c’è un ottimo motivo. Certo, scattano velocemente, ma non sono cani ad alta energia. In realtà, i levrieri sono stati descritti come dei pigroni da divano, che raggiungono i 70 km all’ora. I levrieri sono in circolazione da un po’ di tempo e possono essere ritrovati nell’antico Egitto e in Grecia, e sono stati spesso usati per la caccia e la pastorizia nel corso della storia.

Il levriero ha bisogno di: 

  • Spazio: basso. Sul serio. Sì, questo è un cane abbastanza grande (da 27 a 32 kg da adulto e 75 cm di altezza), ma vive benissimo in piccoli spazi. La maggior parte dei levrieri sono animali silenziosi e gentili, e in realtà sono cani da appartamento migliori anche di razze più piccole ma più attive.
  • Addestramento: basso livello. Questi cani sono piuttosto obbedienti e vanno d’accordo con estranei, bambini in età scolare e altri cani. Forse dovremo addestrarli o sorvegliarli se vivono con altri piccoli animali domestici, o con bambini molto piccoli.
  • Esercizio: da basso a moderato. Sì, i levrieri sono velocisti e amano correre, ma non richiedono un intenso esercizio fisico. Una camminata di 20-30 minuti quasi ogni giorno manterrà in salute un levriero adulto.
  • Toelettatura: bassa. Hanno un pelo corto, liscio e senza sottopelo. I greyhound sono buoni cani da avere in caso di allergie.

Contro: Alcune sensibilità della pelle, sono sensibili a temperature estreme.

Bullmastiff

Bullmastiff
Bullmastiff (Foto Flickr)

Sì, il bullmastiff, proprio quel cane così grande, richiede una manutenzione piuttosto ridotta. Questo potente cane da guardia fu allevato a metà del 1800 come incrocio tra il mastino inglese e l’old bulldog inglese. Sono stati però allevati non per attaccare gli intrusi, ma per stare di fronte a loro o buttarli giù e trattenerli. Per le loro dimensioni, tendono piuttosto ad essere un cane a bassa energia.

Un bullmastiff ha bisogno di: 

  • Spazio: basso. A causa delle sue dimensioni (da 45 a 60 kg, da 53 a 70 cm di altezza), abbiamo bisogno di spazio sufficiente in casa solo per consentire a questo cane di muoversi e rilassarsi. Tuttavia, si tratta di cani calmi e di basso profilo che in realtà vanno bene negli appartamenti. E stanno anche meglio quando vivono all’interno con il loro padrone.
  • Addestramento: basso. Si consiglia un po’ di addestramento solo per portare a spasso questo cane di grossa taglia in modo che non tiri troppo. Questo cane è molto fedele alla sua famiglia, di buon umore, calmo e molto tollerante nei confronti dei bambini. In effetti, questi cani bramano l’attenzione umana e sono abbastanza affettuosi.
  • Toelettatura: bassa. Ha un pelo corto e liscio, che perde poco.
  • Esercizio: da basso a moderato. Il bullmastiff è un cane calmo ed a bassa energia, è persino noto per essere un cane pigro, chiaramente d’accordo a restare sdraiato sul divano. Tuttavia, poiché è un cane così grande, l’obesità può essere una preoccupazione. Delle lunghe passeggiate occasionali sono una buona idea, ma possono essere anche passeggiate tranquille e rilassate.

Contro: alcune tendenze a gonfiore, displasia dell’anca, displasia del gomito e problemi agli occhi. Non posso tollerare temperature estreme. Tendenza a sbavare.

Carlino

Cani mossoidi
Carlino (Foto Pixabay)

Originari della Cina, i carlini vennero probabilmente usati come regali reali o per il baratto in Cina, nonché in Tibet e in Giappone, per poi arrivare in Europa. 

Un carlino ha bisogno di: 

  • Spazio: basso. Questo cane arriva a circa 18 chili di peso (se non sovralimentato!) e fino a 30 cm in altezza. Perfetto per la vita dell’appartamento.
  • Addestramento: basso. Nonostante il viso dall’aspetto schiacciato, i carlini sono in genere cani affettuosi che amano i bambini. Sono anche notoriamente testardi. Prendiamo in considerazione l’addestramento se non vogliamo che salga sul divano, ma di solito tenderà ad insistere.
  • Toelettatura: moderata. Ecco uno svantaggio: anche se è un cane relativamente a pelo corto, il carlini tende a perdere abbastanza pelo. E dobbiamo anche pulire le sue rughe di tanto in tanto per evitare, irritazioni o infezioni.
  • Esercizio: molto basso. Non vogliamo che questo cane faccia troppo esercizio, in realtà. A causa del modo in cui sono costruiti la testa e il viso del carlino, hanno passaggi respiratori molto stretti. Ciò significa che hanno difficoltà a respirare se esagerano, e hanno difficoltà a controllare la temperatura corporea (i cani abbassano la loro temperatura attraverso il respiro ansimante). Sicuramente nessun esercizio faticoso va bene per il carlino, e nessuna passeggiata in cui potrebbe avere troppo caldo.

Contro: russa! Non facciamolo dormire a letto con noi, se abbiamo il sonno leggero. Possibili problemi respiratori, displasia dell’anca ed encefalite.

Irish Glen of Imaal terrier

Irish Glen of Imaal terrier flickr1
Irish Glen of Imaal terrier (Foto Flickr)

L’Irish Glen of Imaal terrier è un tipo di cane da lavoro dell’Irlanda, allevato per la caccia ai parassiti, alla caccia al tasso ed alla caccia alla volpe

L’Irish Glen of Imaal terrier ha bisogno di:

  • Spazio: abbastanza basso. Questo terrier arriva fino a 16 kg (circa il peso di un bambino di 2 anni) e fino a 35 cm di lunghezza. Questo cane sta bene in appartamenti e case con piccoli cortili o giardini.
  • Addestramento: da basso a moderato. Cane intelligente e altamente addestrabile, il Glen of Imaal va d’accordo con persone e bambini, ma può essere vivace e territoriale con gli altri cani. Potrebbe anche vedere altri animali domestici come un gioco, se questo terrier non è socializzato per andare d’accordo con loro.
  • Esercizio: basso livello. Questi terrier hanno le gambe corte rispetto al loro corpo, quindi non sono davvero costruiti per correre, saltare o fare altre attività faticose. Alcune brevi passeggiate gli fanno ancora bene, ma non ci stresserà ogni giorno. In effetti, si dice che i Glen of Imaal terrier tendano a fare da soli il proprio esercizio, quindi se si dispone di un cortile, sarebbe positivo anche per loro (ma dobbiamo avere una buona recinzione perché a loro piace scavare).
  • Toelettatura: da bassa a moderata. Il pelo esterno di un Glen cresce fino a 8-10 cm se lasciato non curato, e diventerà opaco, ma questa razza non ne perde molto.

Bulldog

cane palla bulldog
Un bulldog inglese (Foto Pixabay)

I bulldog furono originariamente allevati nel 1600 per controllare i tori per i macellai, e in seguito furono usati per combattere. Quando il combattimento fu messo fuorilegge, gli allevatori allevarono i bulldog con comportamenti più delicati, per ammorbidire questa razza. 

Un bulldog ha bisogno di: 

  • Spazio: basso. Un cane piccolo ma muscoloso, con un peso di 40-50 chili, in appartamento vive bene, ma evitiamo questa razza se abbiamo problemi alla schiena.
  • Addestramento: basso. Un cane affettuoso e molto leale, il bulldog va d’accordo con persone, bambini e altri animali domestici.
  • Toelettatura: bassa. Un cane a pelo corto, ma richiede la pulizia delle rughe, delle pieghe sul viso.
  • Esercizio fisico: non è una razza particolarmente attiva. Tuttavia, questi cani possono facilmente diventare obesi, quindi un po’ di esercizio fisico è buono per loro. Si consiglia solo l’esercizio a bassa intensità, come le passeggiate informali. In effetti, a causa del suo muso corto, l’esercizio fisico intenso e quando fa molto caldo possono essere un pericolo per la sua salute.

Puggle

Puggle
Puggle (Foto Flickr)

Un puggle è considerato un recente incrocio, che è un mix di un carlino (“Pug”) e un Beagle. Questo cane può essere un mix originale, o una seconda o terza generazione. I puggle sono cani dalla gestione semplice, che sono ottimi animali domestici.

Un puggle ha bisogno di: 

  • Spazio: basso. I puggle sono cani piuttosto piccoli (7-14 kg, fino a 38 cm di altezza), buoni per la vita in appartamento o in casa.
  • Addestramento: basso. I puggle sono rilassati e allegri. Sono cagnolini robusti e giocosi, ma anche affettuosi. Praticamente vanno d’accordo con tutti, compresi bambini, altri cani e altri animali domestici della famiglia. Sono anche molto leali e desiderosi di compiacere i loro padroni.
  • Esercizio: abbastanza basso. Questi cani hanno un po’ di energia per allenarsi (il Beagle che c’è in loro), quindi le passeggiate occasionali o un po’ di gioco nel cortile sono ottimali. Dall’altro lato, i puggle si stancano rapidamente e amano rilassarsi. Inoltre, a causa della sua cavità nasale più corta (ereditata dal carlino), gli allenamenti lunghi o faticosi sono assolutamente vietati. Ciò può causare problemi di respirazione o controllo della temperatura corporea.
  • Toelettatura: da bassa a moderata. Sono generalmente a bassa manutenzione, ma ne perdono un bel po’, soprattutto in primavera. Potrebbero anche aver bisogno di pulizia delle rughe, a seconda di quanto carlino hanno ereditato.

Contro: a causa della cavità nasale più corta, i puggle sono un po’ più sensibili ai colpi di calore.

Rat Terrier

Rat Terrier pinterest
Rat Terrier (Foto Pinterest)

A volte noto anche come terrier americano senza peli, il Rat Terrier è stato allevato per cacciare i ratti (da cui il nome), e qualsiasi altro parassita o preda che potevano catturare. Originariamente allevati in Inghilterra, erano comuni cani da fattoria negli Stati Uniti nei primi anni del 1900 e Teddy Roosevelt cacciava spesso con loro. 

Un Rat Terrier ha bisogno di: 

  • Spazio: basso. Il limite di peso superiore per questo cane è di 25 chili e 30 cm di altezza, o meno. Praticamente le dimensioni di una scatola da scarpe. C’è anche un Terrier Rat in miniatura, che è sotto i 30 cm di altezza e pesa meno di 10 chili.
  • Addestramento: basso. I Rat Terrier sono cani amichevoli che vanno d’accordo con tutti: estranei, bambini, cani, gatti. Sono generalmente allegri, ma possono essere molto sensibili ai cambiamenti nel loro ambiente, come una maggiore attività o l’umore del proprietario. Se vogliamo addestrarlo, è molto intelligente.
  • Esercizio: basso. Amano rilassarsi sul divano o in braccio, tanto quanto scorrazzare per il cortile. Alcuni esercizi occasionali, camminando o giocando nel cortile, li terranno occupati.
  • Toelettatura: bassa. Questi cani hanno un pelo liscio con poca perdita.

Chihuahua

glaucoma cane rimedi naturali
Chihuahua (Foto Pixabay)

Il chihuahua è la razza di cane più piccola del mondo, che prende il nome dallo stato di Chihuahua in Messico, dove fu scoperta nel 1850. Le sue origini riproduttive sono incerte, ma si presume che discendono dai cani di esploratori cinesi o spagnoli.

Un chihuahua ha bisogno di: 

  • Spazio: minimo. Soprattutto un cane da interno, dal peso di 1-3 kg, alto fino a 23 cm, può stare nella borsa.
  • Addestramento: basso. Tuttavia, se abbiamo altri animali o bambini, prendiamo in considerazione un altro cane o potremmo rischiare proprio un esaurimento nervoso. Il chihuahua è fortemente leale nei confronti di una persona, ma è spesso considerato molto nervoso.
  • Toelettatura: bassa. Sia il tipo a pelo corto che quello a pelo lungo richiedono una cura minima.
  • Esercizio: minimo. Una camminata occasionale è una buona abitudine. Ma non dobbiamo lasciare che arrivino a diventare animali in sovrappeso, in quanto comporta gravi problemi di salute per questa piccola razza.

Contro: i chihuahua sono anche inclini ad alcune anomalie genetiche come epilessia e disturbi convulsivi, ipoglicemia, problemi cardiaci o collasso tracheale.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello