Home Cani Razze di Cani Volpino di Pomerania: pro e contro di avere un cane di questa...

Volpino di Pomerania: pro e contro di avere un cane di questa razza toy

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:05
CONDIVIDI

Il volpino di Pomerania è un cane toy molto famoso e amato da tutti. Ma, come tante altre razze, ha dei pro e dei contro. Vediamo quali sono.

Volpino di Pomerania
Volpino di Pomerania: pro e contro di questa razza (Foto Pinterest)

Ecco il volpino di Pomerania: la razza di cani nota per attrarre molti aristocratici e così popolare che persino la regina Vittoria ne possedeva uno. Dopo una visita a Firenze, in Italia, la regina inglese fu così colpita da questa razza di cani che tornò in Gran Bretagna con diversi di questi cuccioli al seguito. Sembra anche che quando la regina era sul suo letto di morte nel 1901, il suo volpino di Pomerania preferito, Turi, vegliava ai piedi del letto. Se siamo interessati a conoscere meglio questa razza, è fondamentale capirne i pregi e difetti, prima di prenderne uno.

I pro e contro dei volpini di Pomerania

cucciolo toy cani
Gli aspetti positivi e negativi del volpino di Pomerania (Foto Pinterest)

Esistono diversi pro e contro nel possedere un volpino di Pomerania, quindi i potenziali padroni di questi cani dovrebbero tenerli attentamente in considerazione. Ammettiamolo però: essendo carino come un peluche, è facile perdonargli tutti i “problemi” che possono comportare questi piccoli fagotti di gioia

Ma se alcuni problemi non vengono affrontati al più presto, possono diventare più problematici, al punto da portare potenzialmente a rimpianti strazianti e persino a considerazioni sul ricollocarli in altre case. Ma è meglio conoscere prima a cosa andiamo incontro, quindi prima di emozionarci per questa razza, impariamo di più per vivere felici con i nostri cuccioli pelosi.

Aspetti positivi

cucciolo toy cani
Un meraviglioso cucciolo di questo cane “toy” (Foto Pinterest)

Il look accattivante

La prima cosa che attira le persone verso questi cani è ovviamente il loro aspetto bellissimo. Questi volpini sono davvero splendidi con le loro facce adorabili, sorridenti, simili alle volpi, le orecchie dritte, gli occhi scuri a forma di mandorla, una spessa pelliccia e una coda pesantemente pelosa. Tutti questi tratti sono la testimonianza della discesa nordica di questa razza.

In effetti, il “Pom” discende dalle grandi razze di cani da slitta, ma è grazie alla regina Elisabetta, che li ha allevati selettivamente per essere di dimensioni più piccole, che possiamo portare questi cani in giro e tenerli sulle nostre ginocchia. Tutto ebbe inizio quando, nel 1888, la regina Vittoria inciampò su Marco, un volpino di Pomerania particolarmente piccolo nel suo viaggio a Firenze, in Italia. Marco pesava solo circa 12 chili, mentre la maggior parte degli altri cani di questa razza erano solitamente più vicini ai 20.

Le comode dimensioni

I cani di piccola taglia, dopo tutto, sono di gran moda in questi anni passati. Ma quanto sono piccoli i pelosetti di questa razza? In generale, pesano da 1,5 a 3,5 kg, una dimensione perfetta che viene associata a molti vantaggi.

Essendo piccoli, costano meno in quanto a cibo, spese di viaggio, trattamenti di bellezza, e in generale prendersi cura di loro. Poiché richiedono meno cibo e acqua, i proprietari di volpini di Pomerania non hanno bisogno di raccogliere pile di pupù delle dimensioni di un elefante, o di asciugare pozze di pipì delle dimensioni di un lago.

Sono anche facili da trasportare, e a volte sono ammessi sugli aerei in cabina con i padroni, e possiamo portarli in luoghi dove solitamente non sono ammessi cani più grandi. Soprattutto, un volpino di Pomerania non ci trascinerà durante una passeggiata, non farà del male al gatto dei vicini o terrorizzerà il postino.

Un compagno felice

I proprietari di questi cagnolini li descrivono come animali felici e fortunati, con cui divertirsi e che rallegrano la giornata. Sono energici, ma in modo flessibile, diventano iperattivi principalmente quando avvengono eventi emozionanti, ma si calmano quando non succede nulla di grave. Basta assicurarsi solo di soddisfare le esigenze di questa razza, di scatenarsi ed essere un “cane” a tutti gli effetti, prima di aspettarci che vogliano le coccole. Possiamo farli giocare con una pallina motorizzata da inseguire, o qualche giocattolo rumoroso per risvegliare il loro istinto cacciatore.

A questi cani piace ricevere attenzioni e amano stare con le loro famiglie. Alcuni volpini di Pomerania, in particolare, sviluppano un forte attaccamento per una persona. Un altro vantaggio è che questi soffici compagni tendono ad andare d’accordo con altri animali domestici. Non è insolito per un gruppo di questi cani correre e giocare insieme anche tra maschi, senza molta – o senza nessuna – confusione. Alcuni possono essere prepotenti, tuttavia, e possono fare la voce grossa verso i cani sconosciuti, indipendentemente dalle loro dimensioni. I proprietari di questa razza descrivono i loro cani come piccoli, luminosi e vivaci fasci di gioia, che portano il sole nelle loro vite.

Intelligente e addestrabile

cuccioli toy cane
Questi cuccioli sono molto intelligenti. (Foto Flickr)

Tutti i cani sono in definitiva addestrabili se abbiamo pazienza e con alcune abilità di base, ma questi cani sono particolarmente “cervelloni”, il che significa che sono intelligenti e possiamo insegnare loro tante cose. Quando abbiamo un cane intelligente, tuttavia, questo può tornarci indietro, il che significa che useranno il loro cervello per mettersi in gioco, ma possiamo superarli in astuzia, e fargli fare quello che vogliamo. 

Se lo facciamo, il nostro “Pom” si trasformerà magicamente e sarà desideroso di imparare da noi e divertirci anche nel processo. In effetti, molti Pomerani hanno raggiunto alti livelli di onore in quanto ad obbedienza, e sono cani sempre pronti a imparare nuovi trucchi. Assicuriamoci solo di usare le tecniche di addestramento delicate con questi piccoli pelosetti (come dovrebbe essere con qualsiasi cane, di qualsiasi taglia, dopo tutto!).

Un osso duro

Anche se è vero che questa razza può essere abbastanza fragile a causa delle loro dimensioni, c’è un lato positivo: nonostante il loro aspetto soffice, sono cani piuttosto “duri” che nascono con una buona salute in generale. Alcuni proprietari riferiscono di aver visto il veterinario solo per le vaccinazioni, e niente di più. Certo, ci sono eccezioni, ma è bello vedere razze di cani più sane, rispetto ad altre razze solitamente colpite da una gran quantità di problemi di salute.

Forse il problema più grande di questa razza è la predisposizione al lussarsi le rotule delle ginocchia. Tuttavia, se ne prendiamo uno da un allevatore rispettabile che effettua test di salute per questi problemi, possiamo ridurre le possibilità che il nostro amichetto peloso sviluppi questa condizione. 

Un altro problema comune nei cani di piccola taglia è il collasso tracheale. Assicuriamoci di usare una pettorina anziché un collare, per evitare questo problema. Questi piccoli cani tendono anche ad avere denti affollati chiusi in una bocca piccola, e richiedono una regolare spazzolatura dei denti.

Un compagno di lunga durata

Uno dei più grandi lati positivi di questa razza è la loro lunga durata di vita. La durata media di questi cani è di circa 15 anni, ma per alcuni non è strano vivere fino a 18 o addirittura 20 anni!

Aspetti negativi

cuccioli toy cane
Il volpino ha anche dei lati negativi. (Foto Facebook)

Sindrome da cane da guardia

Non bisogna lasciarsi ingannare dalla morbidezza di questa razza e dalla reputazione di essere un cagnolino carino: i “Pom” sono appassionati cani da guardia che prendono molto sul serio il loro lavoro. Possiamo letteralmente vedere le loro orecchie rizzarsi, anche quando sembrano essersi addormentati.

Questi cani danno rapidamente l’allarme ad ogni incontro sospetto. Questo può renderli un po’ problematici per coloro che vivono in condomini e quartieri affiatati. Tuttavia, non possiamo biasimarli: se guardiamo alla loro storia passata, questi cani soffici hanno l’eredità degli Spitz nel loro sangue, e i loro antenati tiravano le slitte e davano l’allarme se venivano rilevati degli intrusi.

Fortunatamente, questa tendenza ad abbaiare più essere attenuata lievemente, per coloro che sono disposti a socializzare i loro cani da cuccioli, e impiegano un po’ di tempo ad addestrarli ad ignorare determinati stimoli e a “tenere a freno la lingua”, per così dire.

Molta determinazione

volpini pomerani
Una casa piena di volpini di Pomerania. (Foto Pinterest)

I volpini di Pomerania sono cani intelligenti e determinati. Quando vogliono qualcosa, sono molto insistenti e non si arrendono facilmente. Spesso, tuttavia, ciò è dovuto alla debolezza del suo padrone umano, di non riuscire a dire di no a questi volti carini e alle adorabili tattiche che questi cani usano per ottenere ciò che vogliono. Questi cuccioli opportunisti sono quindi pronti a prendere il comando, se avvertono delle debolezze nella capacità del loro padrone di fornire regole. Diciamo solo che hanno un’attitudine indipendente.

Se stiamo mangiando, ad esempio, il “Pom” ci guarderà in adorazione, o si impegnerà in acrobazie circensi nella speranza che ci arrenderemo prima o poi. Ma se ci arrendiamo davvero, e gli diamo un piccolo pezzetto di cibo, è finita: si trasformerà nel nostro compagno a tavola, per tutta la vita. E se non diamo loro quello che vogliono perché abbiamo deciso di inasprire le nostre regole, potrebbero intensificarsi continuando a toccarci con la zampa, abbaiando contro di noi, e cercando di ottenere un boccone da altre persone o da lati diversi del tavolo.

Potenziali problemi di addestramento

I cani di piccola taglia possono comportare ulteriori sfide per quanto riguarda l’addestramento per i bisognini. Il problema più grande è che essendo così bassi e piccoli, è facile per loro intrufolarsi semplicemente dietro un divano o un tavolo per fare i loro bisognini. Le piccole pozzanghere possono passare inosservate per ore, o addirittura giorni se non si è attenti. Le aree non pulite rendono la nostra casa una puzzolente toilette per cani, quindi non dovremo stupirci se il nostro “Pom” vorrà sporcare più e più volte negli stessi punti.

Fortunatamente, ci sono diverse cose che possiamo fare per aumentare le possibilità di successo. Prima di tutto, evitiamo le sgridate, mettendo il naso del cucciolo nel suo pasticcio o rimproverandolo per avere avuto incidenti in casa; questo approccio insegna ai cani a nascondersi per fare i loro bisognini. Invece, sorvegliamo sempre il volpino, impariamo a riconoscere i primi segni con cui capiamo che il nostro cagnolino ha bisogno di andare “al bagno”, presto diventerà facile notarli. E quando noteremo uno di questi segni, portiamo il cucciolo nell’area designata e lodiamolo e premiamolo generosamente per essere andato proprio lì.

Quando non possiamo sorvegliare attivamente il tuo cucciolo, teniamolo in una gabbia (per non più di quanto possa trattenersi), o per assenze più lunghe, mettiamolo in un’area designata al coperto (come un piccolo bagno, o un box) con un’area coperta con qualche tappetino igienico, nel caso in cui abbia bisogno di fare i suoi bisogni.

Inoltre, impariamo come pulire correttamente i bisognini. Usiamo un detergente a base di enzimi per pulire e neutralizzare gli odori, e potremmo anche investire in una luce nera per trovare eventuali vecchi pasticci. E visto che ci siamo, ogni volta che portiamo il ​​tuo cucciolo fuori per i bisognini, cerchiamo di insegnare al cucciolo a farli a comando.

La fragilità delle razze toy

volpino di pomerania
Le razze toy vanno spesso incontro a problemi di salute. (Foto Flickr)

Il volpino di Pomerania è classificato nel gruppo dei cani toy, che comprende diverse razze di piccoli cani allevate in dimensioni per compiti specifici o, più semplicemente, allo scopo di avere un animale domestico di dimensioni adeguate. Sebbene attraente, la dimensione ridotta di questi cani ha un costo: maggiore fragilità. Questo non significa che devono vivere in una bolla, significa solo che dobbiamo essere molto attenti all’ambiente intorno a loro.

Ad esempio, possiamo ferire gravemente un cucciolo di Pomerania se ci capita di sedere accidentalmente su di lui, cadere su di lui o lasciarlo cadere dalle nostre braccia. Un bambino piccolo o goffo può facilmente inciampare su questi piccoli cani, e le loro voci forti e i movimenti imprevedibili possono causare stress e paura a lungo termine.

Con i bambini più grandi, questi cani tendono ad andare bene purché siano abbastanza grandi e maturi da distinguere un animale di peluche da un cane vivo. Anche da soli, i “Pom” sono a rischio di lesioni quando saltano giù dai mobili alti. Quando portiamo a spasso il cane, dobbiamo sempre essere vigili per assicurarci che nessun cane di grossa taglia provi ad attaccarlo. Basta anche solo una presa e uno scossone, per ferire potenzialmente o addirittura uccidere un cane così piccolo.

Non il solito cagnolino

Molte persone immaginano i volpini di Pomerania come il solito piccolo cane che ama essere portato in una borsa, e che starà in braccio a riscaldarci per ore intere: beh, non è proprio così in realtà. Sono diversi dai cani di piccola taglia medi, considerando che discendono dai cani da slitta e hanno l’eredità dello Spitz proprio come gli husky, gli Alaskan Malamute e gli Akita.

I “Pom”, inoltre, non sono cani fragili, hanno un’indole indipendente e possono persino divertirsi inseguendo piccoli animali. Data la scelta, preferiscono rotolarsi in qualcosa di disgustoso, mangiare cose grossolane trovate a terra, e scavare, piuttosto che stare in grembo, o anche fare tutto ciò in sequenza con sgomento del loro padrone.

Per gentile concessione della loro eredità, sono anche abbastanza energici nonostante le loro dimensioni. Le loro gambe a pistone li spingono a tutta velocità per la casa. Dovremo trovare il modo di tenere occupate queste sfere di energia: assicuriamoci di avere molti giocattoli, rompicapi alimentari, e tempo per tenere occupati il loro ​​cervello e il loro corpo.

La cura del pelo

Il glorioso pelo dei Pomerania ha un prezzo: avremo bisogno di molto tempo per la cura del loro pelo, se vogliamo evitare fastidiosi nodi e ridurre al minimo la perdita di pelo, che può essere particolarmente forte in determinati periodi dell’anno. La buona notizia è che tutto ciò che dobbiamo fare è spazzolare il loro pelo ogni giorno e fare loro un bagno ogni tanto; può essere necessario un taglio occasionale, ma solo se il toelettatore o il veterinario lo consiglia.

Solo perché il “Pom” era amato dalle donne aristocratiche, non significa che siano un incrocio tra un orsacchiotto e un cane. Si rotolano nello sterco di mucca se gli viene data l’opportunità, e non gli dispiacciono le pozzanghere, o lo sporco che macchia i loro cappotti lussuosi. Ma vedendo i lati positivi, potremmo essere sorpresi di quanto sia facile pulire il loro pelo quando sono bagnati e sporchi, quasi come un forno autopulente. Una condizione della pelle degna di menzione in questa razza è la malattia della pelle nera, una condizione genetica della pelle nota per scurire la pelle del cane fino a farla cadere.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello