Home Curiosita Animali esotici che si possono tenere in casa: cosa stabilisce la legge

Animali esotici che si possono tenere in casa: cosa stabilisce la legge

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:07
CONDIVIDI

Cane e gatto sono gli animali domestici per definizione, ma non sono i soli: ecco quali animali esotici si possono tenere in casa secondo la legge.

Animali esotici che si possono tenere in casa (Foto Adobe Stock)
Animali esotici che si possono tenere in casa (Foto Adobe Stock)

Da sempre l’uomo condivide con gli animali diversi momenti della sua vita. Cani e gatti sono i compagni fedeli dell’essere umano, ma in realtà non sono i soli. Sono sempre più numerose le specie che l’uomo sceglie come compagne di vita. Ma quali sono gli animali esotici che si possono tenere in casa? Scopriamolo insieme.

Potrebbe interessarti anche: Animali esotici da appartamento: i 7 cuccioli che amano starsene a casa

Cosa sono gli animali esotici

Adottare un rettile
Animali esotici che si possono tenere in casa (Foto Unsplash)

Nell’immaginario collettivo siamo soliti pensare agli animali esotici come qualcosa di profondamente lontano e non appartenente alla nostra cultura. Se in parte questa definizione può essere condivisa, va specificato comunque che vi sono animali, ormai entrati a far parte della nostra quotidianità, che in realtà sono esotici.

Non esiste una vera e propria normativa che definisca cosa sono gli animali esotici. L’Associazione Animali Esotici (AAE) definisce gli animali esotici come le specie animali, legalmente detenute, che si possono tenere in casa come animali da affezione.

In realtà il termine può avere accezioni differenti: la declinazione più nota del termine ingloba nella categoria tutte le specie che non sono autoctone dell’Italia e che possono essere detenute come animali da compagnia.

Quali animali esotici non si possono tenere in casa

Lo sguardo della volpe (Foto Pixabay)
Il D.M. 19 aprile 1996 stabilisce quali sono le specie che non è possibile tenere in casa (Foto Pixabay)

La possibilità di tenere in casa animali domestici è regolata prima di tutto dalle fonti internazionali. Parliamo in particolare della Cites (Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione). Si tratta di una convenzione firmata a Washington nel 1973.

Essa regolamenta il commercio, l’acquisto, il trasporto, la detenzione di fauna e flora che è possibile detenere in casa, vietando tali azioni per le specie definite come protette. La convenzione in Italia è in vigore a partire dal 1980.

Sulla scorta anche della Cites è stato emanato, il D. M. 19 aprile 1996, che detta l’Elenco delle specie animali che possono costituire pericolo per la salute e l’incolumità pubblica e di cui è proibita la detenzione.

Potrebbe interessarti anche: Uccelli e animali esotici dal veterinario: tutti i motivi per farlo

Quali animali esotici si possono tenere in casa

Quali sono dunque gli animali esotici che si possono tenere in casa? Possiamo trarlo per esclusione dal D. M. 19 aprile 1996, che contiene l’elenco delle specie che non è possibile tenere, e appunto dalla Cites. Ecco le specie più  diffuse:

papppagallo
Pappagallo (Foto Adobe Stock)
  • Il pappagallo: si tratta dell’animale esotico probabilmente più diffuso; talmente tanto che per molti, nell’immaginario collettivo, non rappresenta un vero e proprio animale esotico. Il pappagallo è noto per la sua intelligenza, ed è in grado di riprodurre il suono della voce umana. Esteticamente bellissimo, può vivere anche fino ad 80 anni;

    furetto domestico
    Uno degli animali domestici meno impegnativi da gestire: il furetto (Foto Adobe Stock)
  • Il furetto: ebbene sì, anche il furetto può essere considerato come un animale esotico; questo nonostante sia molto diffuso nelle case degli italiani. Anche per questo animale da compagnia esiste la possibilità (non l’obbligo come per il cane) di registrarlo alla relativa anagrafe, anche se attualmente non in tutte le regioni italiane;

    porcellino d india compagnia
    Il porcellino d’india ha bisogno di compagnia per essere felice (Foto Pixabay)
  • Porcellino d’india: conosciuto anche come cavia peruviana, è un roditore originario del continente sudamericano. Il termine cavia è diventato tristemente famoso per indicare tutti quegli animali utilizzati negli esperimenti scientifici, che vedeva coinvolto, per l’appunto, anche il porcellino d’india;
Iguana domestica
Iguana domestica (foto Pixabay)
  • Iguana domestica: è forse il più esotico tra gli animali che si possono tenere in casa senza violare la legge. Si tratta di un rettile originario del Sud America, e che assomiglia ad una lucertola… gigante. Lunga fino ad 1,80 m, è un animale pacifico ma che ama molto la sua privacy, ed è per questo che è molto territoriale;

    tartarughe salvate polizia
    Tartaruga (Foto Facebook)
  • Tartaruga: per la tartaruga può valere lo stesso discorso fatto per il pappagallo. Animale esotico a tutti gli effetti, al pari del volatile è entrato nell’immaginario collettivo come vero e proprio animale domestico. Rientra tra gli animali esotici che si possono tenere in casa, purché non si tratti delle tartarughe azzannatrice ed alligatore, la cui detenzione è vietata dal D.M. 19 aprile 1996.

Antonio Scaramozza