Home Curiosita Vivere con un animale domestico in modo ecologico salvando la Terra

Vivere con un animale domestico in modo ecologico salvando la Terra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:05
CONDIVIDI

Come prendersi cura del nostro cane o gatto, preservando l’ambiente? I consigli per vivere in modo ecologico con il nostro pet.

cane gatto vivere ecologico animale domestico
(Foto Pixabay)

Tutto ha un impatto sul nostro ambiente, anche avere un cane o un gatto. E allora, come possiamo prenderci cura del nostro animale domestico, proteggendo comunque l’ambiente, e vivendo quindi in modo ecologico?

Animali domestici ed ecologia

Secondo i padroni di animali domestici e gli appassionati, avere un animale domestico è come avere un tesoro. Sappiamo quanti benefici porta un cane o un gatto nelle nostre vite.

cane e gatto: le ordinanze per animali domestici nel dpcm
(Foto Adobe Stock)

I vantaggi ed i benefici che ci forniscono i nostri animali domestici sono ormai risaputi, dal combattere lo stress all’alleviare la depressione. Ma impattano anche sull’ambiente.

Molte persone non se ne rendono conto, ma curare i nostri animali può ripercuotersi in grandi dimensioni sull’ambiente.

In un mondo sempre molto preoccupato per i problemi ambientali come il cambiamento climatico, è possibile ridurre il nostro impatto prestando attenzione alle azioni quotidiane.

Azioni quotidiane spesso legate ai nostri animali domestici. Spesso non ci facciamo caso, ma ci sono moltissime cose che possiamo fare per vivere in modo più ecologico.

Ad esempio, quando usiamo i sacchetti di plastica per raccogliere i bisognini del nostro cane, o compriamo dei giocattoli in plastica per divertire il nostro gatto.

Modificare questi nostri comportamenti, con soluzioni a minore impatto ambientale, può aiutare il pianeta e rendere felici allo stesso tempo i nostri pelosetti.

Alimentazione ecologica

Prendiamoci cura dell’alimentazione, sia nostra che dei nostri animali domestici, ma facendo attenzione alle confezioni del cibo che utilizziamo.

zampe di cane con ciotola
(Foto Pixabay)

Secondo le stime, si utilizzano ancora troppi contenitori di plastica per alimenti di cani e gatti. Tutta questa plastica ha un enorme impatto sul nostro ambiente.

Consideriamo infatti che questa sostanza, comunissima nelle nostre vite, impiega dai 100 ai 1000 anni per degradarsi del tutto, e che può anche inquinare i nostri mari ed oceani.

Per facilità di utilizzo e per il costo ridotto, la maggior parte delle fabbriche in Europa preferiscono ancora usare questo materiale, ma fortunatamente non tutte.

Alcune aziende hanno infatti optato per le confezioni in alluminio. Questo è considerato il materiale più riciclabile al mondo, per cui dovremmo preferirlo quanto possibile.

Quando acquistiamo il cibo per il nostro cane o per il nostro gatto, facciamo attenzione al materiale con cui è fatto il suo contenitore. Anche un piccolo gesto può aiutare l’ambiente.

Pulizia e giocattoli dei nostri animali domestici

Come succede per il cibo dei nostri cani e gatti, è facile notare che molti dei prodotti usati per la pulizia dei nostri pelosetti hanno dei contenitori in plastica.

Togliere oggetti dalla bocca del cane
(Foto Pixabay)

Con il passare del tempo, anche questi contenitori finiranno nell’ambiente, per cui è meglio evitare di acquistare prodotti così confezionati, preferendo le saponette o i prodotti sfusi.

Anche per quel che riguarda i giocattoli per i nostri amici a quattro zampe, negli ultimi tempi si utilizzano molti prodotti fin troppo tecnologici ed elettronici, molto popolari.

In realtà, i classici giocattoli per animali domestici sono migliori per loro e per il nostro pianeta: palline, corde, per fare degli esempi, o i gomitoli di lana che tanto amano i mici.

Oltre ad evitare di promuovere l’uso di plastica, ridurremo anche il consumo di energia (corrente elettrica, batterie, ecc). Il nostro ambiente ci ringrazierà!

Un’altra buona scelta sono i giocattoli in tessuto e con materiali riciclati. Possiamo usare ad esempio dei vecchi calzini. Se ci piace il fai da te, sarà divertente anche per noi.

Se non amiamo l’idea di costruire dei giocattoli in casa per il nostro pelosetto, possiamo provare a fare una ricerca sull’usato, nei mercatini o negozi di seconda mano.

Daremo quindi ad un prodotto già fabbricato una seconda vita, evitando quindi inquinamento inutile. Questo comportamento promuove la cosiddetta economia circolare.

Evitare l’utilizzo della plastica

Nelle nostre vite, moltissimi prodotti vengono trasportati in sacchetti di plastica. Quando portiamo fuori il nostro cane, potremmo usarne uno per raccogliere i suoi bisognini.

abituare il gatto al trasportino
(Foto Adobe Stock)

Le buste di plastica, che siano quelle della spesa e riutilizzate, o dei sacchetti monouso appositi, sono uno dei maggiori motivi di inquinamento. Come abbiamo detto, impiegano moltissimo tempo a degradarsi.

Possiamo usare dei giornali o riviste per raccogliere i bisognini dei nostri cani, o magari dei sacchetti di carta appositi. Ci sono anche dei sacchetti biodegradabili, che richiedono meno tempo a decomporsi.

E in ogni caso, anche nelle piccole cose è sempre importante preferire altri materiali alla plastica. Un esempio sono i trasportini, che usiamo quando andiamo in giro con il nostro pet.

La maggior parte di questi utilissimi strumenti di trasporto (e salvaguardia) dei nostri amici a quattro zampe è fatto in plastica. Ma ci sono anche dei modelli in alluminio o acciaio.

Questi modelli sono più semplici da riciclare, con gli stessi aspetti positivi in quanto a funzionalità. Anzi, sono anche più leggeri rispetto agli altri!

Allo stesso modo, anche le ciotole dei nostri cani e gatti sono di solito in plastica. Sarebbe meglio scegliere dei modelli in acciaio inossidabile.

Questo materiale è riciclabile, e dura molto di più. Questo significa che avremo delle ciotole più affidabili e durature nel tempo, rispetto alle altre!

Potrebbe interessarti anche: Proteggere la biodiversità: come conservare la cosa più bella che abbiamo

Non compriamo gli animali: adottare sempre!

Non c’è niente di più “ecologico” che adottare un animale domestico. Questo permetterà che tutto il cibo, cure mediche e giocattoli di cui aveva bisogno verranno destinati a un altro animale.

accudire un cane dal canile
(Foto Adobe Stock)

Questo significa che le risorse necessarie per curare ed amare questo pelosetto saranno gestite meglio, ed impedirà anche la diffusione di varie malattie.

Molti cani e gatti attendono di essere adottati da una famiglia amorevole, per cui se vogliamo aggiungere alla nostra casa un pelosetto, non perdiamo altro tempo!

Ma sono tanti i comportamenti quotidiani che possiamo modificare per avere un impatto ambientale più ecologico possibile con il nostro cane o gatto.

Sappiamo che il nostro ritmo quotidiano è frenetico, e dobbiamo organizzare il nostro tempo nel modo migliore perché ne abbiamo poco. Per questo, spesso usiamo veicoli per muoverci.

Ma in realtà, se possiamo evitare di portare il nostro cane o gatto fuori in auto, è sempre meglio scegliere di camminare. Questo aiuterà l’ambiente, ma anche il nostro animale.

Sia che stiamo andando a fare una passeggiata con Fido o Felix, o che lo stiamo portando dal veterinario, andiamoci a piedi. Un po’ di esercizio può solo farci bene.

Andare a piedi rispetta l’ambiente, perché riduce le emissioni di CO2 nell’aria rispetto all’uso di un qualunque veicolo a motore. Respireremo così aria più pulita.

Ma anche la bicicletta è un’ottima scelta. Se ci piace usarla, e addestriamo il nostro pelosetto a venire con noi, è perfetta. Insegniamo con calma al nostro pet a camminare al nostro fianco.

Potrebbe interessarti anche: Lotta alla desertificazione: causa ed effetti sugli animali e sull’ambiente

F. B.