Home Curiosita Giochi per gatti fatti in casa dai bambini: come costruire un parco...

Giochi per gatti fatti in casa dai bambini: come costruire un parco giochi per il tuo micio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:18
CONDIVIDI

Vuoi regalare qualcosa al tuo amico felino? Uno dei classici giochi per gatti fatti in casa dai bambini è il parco giochi: basteranno pochi elementi e il gioco è fatto!

Giochi per gatti fatti dai bambini
(Foto AdobeStock)

Stanco di vedere tuo figlio davanti alla Tv tutto il pomeriggio? Ecco quali attività possono tenere impegnato un piccolo umano per un intero pomeriggio e che al contempo faccia qualcosa per il suo amato gatto. Infatti tra i giochi per gatti fatti in casa dai bambini cosa c’è di meglio di un intero parco giochi a sua disposizione? Sarà bellissimo vedere il nostro micio divertirsi con le strutture che avremo assemblato noi stessi e con le nostre stesse mani: ecco quali strumenti servono.

I giochi preferiti dal gatto: quali sono

Giochi per gatti fatti dai bambini
(Foto Pixabay)

In generale basta poco per rendere felice un cane o un gatto: bisogna solo farlo divertire. Il momento del gioco infatti non solo riempie la sua giornata e la rende meno noiosa e monotona (per quanto il micio sia affezionato alla sua routine, non significa che vuole stare tutto il giorno senza far niente).

Ma quali sono i giochi più divertenti per il micio, che stimolano il suo istinto predatore e danno libero sfogo alla sua voglia di cacciare le prede? Ecco quali sono i giochi preferiti dal gatto.

  • Pallina: da mordere, inseguire e acciuffare al volo. Tutto questo in un gioco semplicissimo da mettere a sua disposizione, e anche molto economico. Talvolta può anche essere frutto di un semplice fai-da-te con della spugna o del velcro o lana cotta. E’ importante fare attenzione che non siano troppo piccole, perché il micio potrebbe ingerirle facilmente.
  • Topolini da rincorrere: una pallina di stoffa trascinata da una cordicella (come fosse una coda) o anche un più raffinato topo meccanico, accenderanno il suo istinto predatore. La voglia di catturare la preda (seppur finta) e di vincere la sfida sarà irresistibile per il felino.
  • Tiragraffi: il micio potrebbe anche divertirsi e al contempo prendersi cura delle sue unghie. In effetti si tratta più di un passatempo che di un gioco, ma è pur sempre efficace.
  • Scatole: quanto piace al nostro gatto infilarsi nelle scatole e provare ad uscirne fuori? Di certo per chi ha la possibilità di ‘installare’ delle scatole, una sopra l’altra, questo gioco sarà sicuramente molto apprezzato dai felini di casa.
  • Giochi di intelletto: cosa è disposto a fare un gatto per mangiare uno snack, nascosto all’interno di un giochino? Mettiamolo alla prova! Le strutture di plastica che contengono il suo cibo preferito, lo stimolano ad aguzzare la sua intelligenza: in fondo è per una giusta causa!

Giochi per gatti fatti in casa dai bambini: occorrente e strumenti

Scatole di cartone
(Foto Google Images)

Cosa serve per costruire un gioco adatto al felino di casa? Ecco cosa procurarsi: saranno elemento molto economici e anche piuttosto semplici da reperire. Possiamo inoltre rendere più bello esteticamente il nostro parco-giochi dipingendo ogni elemento di un colore. Ma mi raccomando: tutti i colori dovranno essere atossici e adatti sia agli animali sia ai bambini.

  • Un cartone molto grande e doppio (per fare il tappeto),
  • 6 rotoli di carta igienica (solo la parte di cartone),
  • 3 scatole di media grandezza,
  • 12 rotoloni di carta multiuso (solo la parte di cartone),
  • una bottiglia di plastica con il tappo,
  • fagioli secchi,
  • forbici dalla punta arrotondata,
  • colla a stick.

Oltre alle tempere non tossiche, possiamo rendere anche più divertente il parco giochi con nastrini e fili di lana colorati: però facciamo attenzione che siano ben legati al resto della struttura, perché il micio potrebbe facilmente ingoiarli e correre il rischio di dover salvare un gatto che soffoca.

Giochi per gatti fatti in casa dai bambini: come costruire un parco giochi per il felino

Rotoli di carta igienica
(Foto Pixabay)

Innanzitutto valutiamo lo spazio a disposizione in casa: non ne servirà molto ma pensiamo a dove poter collocare il nostro parco giochi che si sviluppa in verticale. Dopo aver scelto il posto giusto, collochiamo la base di cartone.

A questa bisognerà attaccare i rotoloni di carta assorbente con la colla a stick, che saranno le nostre colonne. Disponiamole a due a due, avanti e indietro, per collocarci sopra gli scatoli. Non è detto che dobbiamo mettere le tre scatole in fila: possiamo anche creare delle altezze, con due scatole una sopra l’altra. Sappiamo quanto al nostro gatto piace arrampicarsi sulle superfici e raggiungere sempre la vetta più alta.

All’interno delle scatole, ben fissate sulle colonne, possiamo anche attaccare delle palline che penzolano: il micio si divertirà a toccarle con le zampe.

Bottiglie di plastica
(Foto Pixabay)

Alla base di una delle scatole possiamo anche attaccare una bottiglia di plastica ad un filo: prima di farlo riempiamo la bottiglia con dei fagioli secchi o qualsiasi altro legume. In questo modo infatti ad ogni oscillazione, la bottiglia di plastica produrrà un piacevole rumore, che stimolerà l’udito del micio.

Su una delle scatole possiamo creare una piramide con i rotoli più piccoli di carta igienica. In alternativa possiamo ritagliare i bordi dei piccoli rotoli e appenderli con un filo.

Insomma la creazione di un parco giochi lascia davvero molto spazio alla nostra fantasia. Il nostro gatto di sicuro apprezzerà il lavoro svolto. Facciamo solo attenzione che tutte le parti piccole siano ben fissate, in modo da non poter essere ingerite.

Potrebbe interessarti ancheMaschere di animali da stampare, ritagliare e colorare per i bambini

Francesca Ciardiello