Home Cani Cane di Zeus: nome, razza, storia e curiosità

Cane di Zeus: nome, razza, storia e curiosità

Come si chiama di cane che Zeus donò a Europa? Il suo nome è Lelapo e secondo la mitologia ebbe diversi proprietari. Scopriamo la sua storia.

cane di zeus
(Foto Facebook)

La curiosa storia di Lelapo è legata ai suoi proprietari, alle sue straordinarie capacità fisiche e al suo destino. Mitologia narra che una delle proprietarie era Procri, figlia del Re Eretteo di Atene e anche moglie di Cefalo. Non si sa come ne venne in possesso, ma in alcune versioni si legge che il cane le fu donato da Artemide, la dea della caccia.
E Zeus? Alcune versioni riportato che Zeus donò il cane Lelapo a Europa e poi dal loro figlio Minosse, Re di Creta, passò a Procri. Insieme al cane fu donato a Proci anche un giavellotto che non mancava mai il bersaglio ma questo si rivelò un regalo sfortunato; fu proprio con questo che il marito Cefalo la uccise accidentalmente durante una partita di caccia.

Perché il cane di Zeus era considerato prodigioso

Lelapo era un cane prodigioso capace di catturare sempre qualsiasi sua preda, era velocissimo.

cane zeus lelapo
(Foto Facebook)

Dopo la morte di Procri Cefalo ereditò il cane e se lo portò nella Beozia, a nord di Atene, precisamente a Tebe. Qui una volpe malvagia, la volpe di Teumesso, devastava le campagne ed era talmente tanto veloce che si pensava non dovesse essere mai catturata.

I due animali scattarono con tutta la loro velocità; era perfino difficile seguirli con gli occhi per chi era presente. Per un attimo sembrò che il cane Lelapo fosse riuscito a stringere la sua preda fra i denti, ma così non fu e la volpe riprese a correre piena di energia. I due animali continuarono a fronteggiarsi: l’uno inseguiva l’altra, ma le loro capacità sovrannaturali impedivano che Lelapo potesse lasciarsi sfuggire la preda e che la volpe di Teumesso venisse catturata.
Per porre fine a questa situazione paradossale Zeus tramutò entrambi in pietre e decise di sistemare il cane in cielo come il Cane Maggiore, senza la volpe.

Potrebbe interessarti ancheI 10 più importanti personaggi animali nella letteratura moderna

Nella mitologia delle costellazioni quindi Lelapo risplende come il cane Maggiore (Canis Major), dominato dalla stella Sirio, che è più comunemente chiamate “stella del cane”. Si tratta di una stella bluastra, la più luminosa del cielo notturno, più grande e più brillante del Sole, e che si trova a 8,7 anni luce di distanza.

Ai tempi dei Greci, l’inizio della stagione più calda dell’estate veniva scandito proprio dal sorgere di questa stella prima del Sole. Da questo momento questo periodo venne chiamato “giorni del cane”.

Di che razza è il cane di Zeus? Sappiamo poco in questo senso ma, come per il cane di Ulisse, la letteratura riporta che si tratta di un cane da caccia. Il nome Lelapo invece significa “vento della tempesta”.

Nella prima foto di questo articolo Lelapo nel dipinto della Morte di Procri di Piero di Cosimo (1495 circa).

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

S.C.