Home Curiosita Cosa fare se cane e gatto non vanno d’accordo: ecco alcuni consigli

Cosa fare se cane e gatto non vanno d’accordo: ecco alcuni consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:52
CONDIVIDI

Se cane e gatto non vanno d’accordo può essere un problema per tutto l’ambiente familiare. Cosa fare? Ecco una serie di consigli utili per far tornare l’armonia in casa.

se cane e gatto non vanno d'accordo (Foto Pixabay)
se cane e gatto non vanno d’accordo (Foto Pixabay)

Essere come cane e gatto! Chi non hai mai sentito dire almeno una volta questo detto, che da sempre indica chi litiga e bisticcia continuamente. Insomma, non proprio amici fraterni. Ma neppure nemici. L’amicizia tra cane e gatto è possibile, anche se non è scontata. E sono diverse cose da sapere a riguardo. Scopriamole insieme!

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione cane e gatto: le differenze da conoscere

Il primo incontro non si scorda mai

cane e gatto abbracciati (Foto Pixabay)
cane e gatto abbracciati (Foto Pixabay)

Quando cane e gatto non vanno d’accordo, ce ne accorgiamo dal loro primo incontro. Se sei finito a leggere questo articolo è perché dopo averli presentati l’uno all’altro, qualcosa è andato storto, oppure sei in procinto di farli presentare, e vuoi essere preparato ad ogni evenienza.

Ebbene, le presentazioni vengono prima di ogni cosa, si sa. Il primo incontro è un momento molto importante, non facile da gestire e per questo dovrai prendere tutte le opportune precauzioni. Se le persone si salutano stringendosi la mano, cani e gatti hanno il proprio biglietto di visita nell’odore. E non è affatto detto che si piacciano!

Se hai già in casa un cane e hai deciso di adottare un gatto, o viceversa, le cose potrebbero essere ancora più complicate. Il padrone di caso potrebbe non essere così ben disposto a dividere il suo regno con il nuovo arrivato. E quest’ultimo potrebbe non essere entusiasta di intrufolarsi in “casa” altrui.

Galeotta fu la pappa

cane che mangia (Foto Pixabay)
cane che mangia (Foto Pixabay)

Ebbene sì, i cani e i gatti hanno qualcosa in comune: amano follemente la pappa, ad ogni ora del giorno, e sai bene quanto possa essere difficile tenerli a freno, per mantenere sotto controllo il peso ideale dei tuoi animali domestici. E questa è un’ottima arma da sfruttare, soprattutto durante i primi giorni.

Il trucco consiste nel tenere cane e gatto in due stanze separate, ma comunicanti. Dovrai scegliere una posizione strategica per le rispettive ciotole. Ed il posto giusto è proprio quello in cui si “incontreranno”, ovvero vicino alla porta. Avvicinandosi alla ciotola, avranno la possibilità di sentire l’uno l’odore dell’altro, mentre stanno facendo il loro pasto.

Ovviamente dovrai cercare di farli mangiare contemporaneamente, almeno per questi primi giorni. La pappa è un momento di felicità per entrambi, ed è importante che lo associno l’odore dell’altro.

Potrebbe interessarti anche: Dove lasciare gli animali domestici quando si parte per le vacanze? Ecco le soluzioni migliori

Eliminare le barriere

se cane e gatto non vanno d'accordo (Foto Pixabay)
se cane e gatto non vanno d’accordo (Foto Pixabay)

Gli esperti consigliano di usare questo sotterfugio per una decina di giorni. Nel frattempo cerca di far sentire al gatto l’odore del cane e viceversa, anche in momenti diversi dalla pappa. Un buon modo è quello di accarezzare il cane, poi andare nell’altra stanza e fare lo stesso con il gatto, per poi ritornare dal cane.

Dopo di che arriverà il momento di eliminare le barriere visive. Sarà un momento molto delicato, per questo ti suggeriamo qualche piccolo accorgimento. Prima di tutto dovrai riproporre il momento piacevole della pappa. L’ideale sarebbe far mangiare il cane e il gatto separati dal solo cancello o da una finestra in vetro. In modo tale che possano anche vedersi.

Ricorda sempre di tenere al guinzaglio il cane, in modo che non possa avere reazioni scomposte che possano spaventare il gatto. Solo quando sarai sicuro potrai farne a meno. L’obiettivo di questa prima fase è che il cane e il gatto possano mangiare fianco a fianco tranquillamente, anche ignorandosi.

Ad ognuno i suoi spazi

gatto che si stiracchia (Foto Pixabay)
gatto che si stiracchia (Foto Pixabay)

Dopo questo periodo iniziale di conoscenza, arriverà il momento della convivenza. Cane e gatto dovranno vivere nello stesso ambiente, ma non proprio fianco a fianco! Dovrai essere in grado di creare per ognuno il proprio spazio, in modo tale che ognuno conservi la propria indipendenza.

Sfrutta l’altezza per il gatto! Potrai sfruttare le sue doti di arrampicatore per creargli uno spazio personale e separarlo dal cane. Percorsi per gatti con tanto di mensole saranno l’ideale. Questo permetterà al gatto di salire in alto ogni quando vuole o non si sente sicuro, magari anche per la presenza del cane. Per lo stesso motivo metti la lettiera del gatto in un posto non accessibile al cane.

Altri consigli utili

cane e gatto dormono insieme (Foto Pixabay)
cane e gatto dormono insieme (Foto Pixabay)

Non è detto che adottando questi trucchi cane e gatto vadano subito d’accordo. Nel frattempo puoi seguire questi consigli

  • Pazienza: la prima regola da seguire è quella di avere pazienza. Sgridare semplicemente il cane o il gatto perché non vanno d’accordo non ti porterà alcun risultato. Dovrai rispettare la loro indole e i loro tempi, proponendo un incontro sempre in momenti piacevoli, come quello della pappa, e non solo.
  • Separali se non sei in casa: se le cose tra cane e gatto non vanno ancora bene, separali quando non sei in casa, lasciandoli in stanze separate;
  • Attenzione al linguaggio del corpo: quando sei in casa, puoi lasciarli liberi di venire in contatto, ma solo se sei presente. In modo che tu possa capire dal linguaggio del corpo del gatto e del cane quando è il momento di separarli;
  • Non fare differenze: gli animali domestici sanno essere molto gelosi, e notare molto più di quanto tu creda. Evita di trattarli differentemente.

Antonio Scaramozza