Home Cani Curiosità sull’Australian Silky terrier: nomi, storia e altro

Curiosità sull’Australian Silky terrier: nomi, storia e altro

Conosci tutte le curiosità sull’Australian Silky Terrier? Ecco cosa potresti scoprire dal nome alla storia alle sue caratteristiche.

Curiosità sull'Australian Silky terrier
(Foto AdobeStock)

A vederlo potremmo facilmente confonderci con un suo simile…molto simile a lui! Ma in realtà tante sono le curiosità sull’Australian Silky Terrier che lo rendono speciale e unico. Dal nome, che ne descrive la nazionalità e la caratteristica principale (il manto) alla sua storia e anche altre caratteristiche che lo rendono particolare. Tutto quello che c’è da sapere sugli esemplari di questa razza.

Curiosità sull’Australian Silky Terrier: il nome

Non chiamatelo Yorkshire Terrier: in molti lo confondono con un suo simile che è davvero molto ‘simile’ a lui. Ma no, non si tratta dello stesso cane: si differenziano non solo per alcune particolarità fisiche ma anche per il luogo di origine.

Adottare un Australian Silky Terrier
(Foto AdobeStock)

Infatti se il primo viene dal territorio inglese, il secondo (come suggerito dal nome) viene dall’Australia, lo stesso luogo dell’Australian Terrier.

Altro nome con cui era conosciuto era ‘Sidney silk‘, proprio perché questo cane ‘setoso’ era molto diffuso proprio nella capitale australiana. Il suo nome italiano, ovvero ‘Terrier australiano dal pelo di seta’, è stato ufficialmente riconosciuto solo nel 1958.

Potrebbe interessarti anche: Come si cura il pelo dell’Australian Silky Terrier? Tuttodalla spazzola al bagno

Curiosità sull’Australian Silky Terrier: le sue origini (e genitori)

Chi sono gli antenati dell’Australian Silky terrier? Si individuano solitamente in due cani che sono molto simili in effetti: il già citato Yorkshire Terrier e l’Australian Terrier.

Cura del pelo dell'Australian Silky Terrier
(Foto AdobeStock)

La distinzione tra i 3 cani non è stata assolutamente immediata: è probabile che dei militari americani, stanziati in Australia, avessero portato con sé degli esemplari di Silky terrier nel loro ritorno a casa negli USA.

Grazie alla passione nata dagli allevatori di questa razza di cani, si è diffusa tanto e ha avuto tanto successo in tutto il mondo (sebbene in Italia ed Europa non sia così usuale).

Potrebbe interessarti anche: Cosa dare da mangiare ad un Australian Silky Terrier

Prezzo e altri particolari da conoscere

Proprio perché non particolarmente diffuso, questo cane ha un prezzo medio-alto: ci si aggira intorno agli 800 euro e il costo del suo mantenimento mensile intorno ai 20 euro.

Alimentazione dell'Australian silky terrier
(Foto AdobeStock)

Il consiglio che gli esperti solitamente forniscono è quello di contattare l’ENCI, anche per chiarire ogni dubbio prima di adottare un Australian Silky Terrier.

E’ bene sapere che non è assolutamente diffidente ma quando è annoiato o avverte un pericolo abbaia molto rumorosamente; spesso vuole fare di testa sua e non segue molto facilmente i comandi.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino