Home Curiosita Perché il furetto spesso scappa e si nasconde nel termosifone

Perché il furetto spesso scappa e si nasconde nel termosifone

Succede che il furetto scappa e si nasconde nel termosifone o nei posti più strani. Vediamo il perché ed alcuni consigli utili.

Furetto che si nasconde
(Foto da Pixabay)

Chi ha in casa un furetto domestico sa che, di punto in bianco, da che stava tranquillo nella sua cuccia non si trova più. Ha la tendenza a nascondersi nei posti più impensabili e spesso pericolosi per lui. Bisogna sapere perché lo fa e come aiutarlo.

Per capire di più un furetto

Perché possiamo capire maggiormente cosa passi per la testa del nostro furetto, che spesso scompare e si nasconde, bisogna sapere che ha una personalità alquanto particolare.

furetto in casa
(Foto da Pinterest)

Non dovremmo stupirci se, sentendosi non considerato, inizia a fare tutto ciò che non dovrebbe oppure quando furtivamente entra in camera e chiude la porta.

La sua imprevedibilità è spesso fonte di preoccupazione, ma basti tener conto che i suoi comportamenti sono sempre una risposta a segnali che noi emaniamo verso di lui con le nostre azioni.

Se in casa c’è un clima di felicità lui lo avverte: saltella dappertutto, è felice, allunga il musetto come se volesse parlarci e si mette a fare la sua danza. Allo stesso tempo assorbe tutte le ansie intorno ed ecco che si defila, cerca conforto e calore nascondendosi.

Soprattutto se avverte paure la sua reazione è quella di scappare.Ma perché va a nascondersi in posti come il termosifone? A volte, infatti, rischia anche di ferirsi o scottarsi e che non sia facile tirarlo fuori.

È il suo istinto che lo porta a cercare un posto più buio possibile dove rannicchiarsi e sentirsi protetto: per il fatto che non vede benissimo può succedere che correndo sbatta contro oggetti in casa e rischiare anche di farsi male.

A volte è proprio un’impresa cercarlo, ma il furetto domestico dipende esclusivamente da noi, da solo non sopravviverebbe ed anche quando nascondendosi s’incastra da qualche parte, ha bisogno di noi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Come capire il linguaggio del corpo del furetto

Che effetto gli fa la presenza in casa di altri animali?

Beh, di certo l’abitudine di scappare in ogni dove quando la situazione non dovesse piacergli rimarrebbe. Spesso succede che tiri fuori quel lato del suo carattere di ladruncolo.

furetti e cane
(Foto da Adobe Stock)

Immaginate cosa succederebbe se rubasse giochi del gatto, soprattutto se il gatto già era in casa al suo arrivo.

Diverso sarebbe se in casa ci fosse un cane: il furetto domestico ha dei lati del suo carattere simili a quelli del cane; è un ottimo amico per l’uomo, vi si affeziona subito ma ha delle esigenze particolari.

Come diceva la nonna, “dove ha gli occhi ha le zampe”: non è capace di stare un attimo fermo, deve continuamente esplorare e spesso e volentieri si mette nei guai. Purtroppo non ha la capacità di tornare a casa quando si perde, come per i cani, ed a volte succede che non riesca a sopravvivere da solo.

La sua ossessione nel rubare ciò che lo attrae è anch’essa fonte di pericolo: un oggetto con particolari forme potrebbe ostruire il passaggio del nascondiglio che si è trovato oppure staccarne un pezzo e soffocare.

È un animale molto sensibile ed ogni cosa può essere fonte di stress per lui: l’ambiente in cui vive, rumori, movimenti bruschi di chi lo circonda, mancanza di tranquillità.

Lui ama i suoi momenti di serenità ma non la solitudine, scappa se il gatto gli soffia ma, allo stesso tempo, soffia al gatto se il primo ad arrivare in casa fosse stato lui.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Curiosità sul furetto: 10 cose che forse non sai sul mammifero

Consigli da tener presente

Il furetto domestico non è un animale per tutti. È opportuno informarsi bene sulle caratteristiche dell’animale prima di prenderne uno in casa,  soprattutto se ci sono già animali o bambini.

furetto
(Foto da Pinterest)

Bisogna sapere che, se si hanno neonati in casa, la curiosità del furetto lo porterebbe ad avvicinarsi anche troppo al piccolo d’uomo rischiando di ferirlo; allo stesso tempo la sua ossessione di rubare gli oggetti lo porterebbe a rubare i giochi del bimbo ed a portarli chissà dove. Tener presente che:

  • se si ha una casa con mille gingilli sparsi o cose di valore è bene sapere che al furetto questo non interessa: se lo vediamo correre per casa con in bocca un bracciale d’oro o una barchetta di cristallo,  primo sarà un’impresa ritrovarli e, secondo, si potrà ferire. Anche aggrapparsi alle tende e lasciarsi andare giù dilaniandole è uno dei suoi giochi preferiti.
  • non dovrete meravigliarvi neanche se al furetto non interessa che gli avete preparato la lettiera o tanto di traversina per i bisogni: spesso e volentieri fa i bisogni in giro dove vuole, pur essendo un animale estremamente pulito.
  • bisogna garantirgli in casa un ambiente tranquillo e sereno, moderare il tono della voce ed evitare anche scatti di gioia verso di lui: basta poco che il furetto tremi per una forte paura o stress improvvisi.

Insomma, non è un animale per tutti.

Michela