Home Curiosita Il gatto è davvero pigro? Tutto ciò che devi sapere a riguardo

Il gatto è davvero pigro? Tutto ciò che devi sapere a riguardo

Non gioca molto, sta sempre steso a dormire e non ama molto essere “considerato”. Ma il gatto è davvero pigro come si pensa? Scopriamolo insieme.

gatto è davvero pigro
(Foto Pixabay)

Che i nostri amici a quattro zampe siano indipendenti e a volte distaccati dalla propria famiglia è ormai risaputo. Anche che i nostri felini trascorrono la maggior parte del tempo a riposare.

Per questo motivo spesso si pensa che i nostri amici pelosi siano animali poco disposti a muoversi. Ma il gatto è davvero pigro? Scopriamolo insieme nel seguente articolo.

Il gatto è pigro? Scopriamolo insieme

Chi convive con un felino ha sempre considerato quest’ultimo un animale pigro. in quanto trascorre la maggior parte del suo tempo a dormire.

gatto dorme
(Foto Pixabay)

Su quest’ultima affermazione la scienza infatti ci dice che un gatto può riposare dalle 16 alle 18 ore al giorno. Tali ore di riposo sono essenziali per il nostro amico a quattro zampe, in quanto è grazie al sonno che Micio si “ricarica”, ossia riprende le sue energie e le forze.

Ma basta questa considerazione ad affermare che il gatto sia un animale pigro? Possiamo collegare la pigrizia alle caratteristiche del sonno del nostro amico a quattro zampe?

Sebbene a guardarlo, il nostro amico peloso possa essere considerato davvero pigro, le sue caratteristiche fisiche fanno pensare ad altro.

Infatti i felini presentano una muscolatura agile, una colonna vertebrale mobile e sensi molto sviluppati. Tutte caratteristiche che fanno pensare a quanto la nostra palla di pelo debba essere attiva. 

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti a cui piace dormire: felini pigri e dormiglioni

Possiamo facilmente notare le agilità e il movimento continuo dei felini randagi. Per questo motivo è importante considerare anche lo stile di vita del nostro amico a quattro zampe.

Infatti i felini che vivono in casa e non hanno la possibilità di stare all’aperto, non hanno abbastanza stimoli mentali e fisici per stare in movimento, a differenza dei gatti che trascorrono del tempo fuori e che possono dar sfogo al loro istinto di caccia e quindi essere più attivi.

Inoltre bisogna considerare che, sebbene i gatti siano animali che trascorrono la maggior parte del tempo a dormire, sono comunque animali crepuscolari, quindi attivi nelle ore serali e di notte.

Potrebbe interessarti anche: Quanto dorme un gatto? Il fabbisogno di sonno per cuccioli, adulti e anziani

In conclusione, un gatto che trascorre la maggior parte del tempo a dormire, per necessità o meno, non è obbligatoriamente pigro.