Home Curiosita Il gatto gratta il muro: i motivi per cui lo fa e...

Il gatto gratta il muro: i motivi per cui lo fa e consigli per risolvere

Il gatto gratta il muro, un comportamento molto diffuso nell’animale ma che può crearci qualche fastidio in casa. Vediamo di capire, insieme, quali sono i motivi per cui lo fa e dei consigli utili su come rimediare.

Il gatto gratta il muro
(Foto Pixabay)

La maggior parte dei padroni di micio sa bene quanto questo animale, anche se domestico, conservi dentro di sé un lato istintivo della sua natura selvaggia. Sono tanti i comportamenti felini che non comprendiamo a pieno e che, a volte, ci allarmano. Ma dobbiamo considerare che sono tutte espressioni naturali della sua personalità. Oggi, ad esempio, vediamo di scoprire perché il gatto gratta il muro e come intervenire in casa.

Il gatto gratta il muro: i motivi della sua reazione

La pratica di grattare e graffiare è del tutto normale e molto comune nel peloso domestico. Anche se si tratta di un gesto naturale, potrebbe voler significare qualcosa di diverso, un messaggio per il suo padrone. Leggiamo nello specifico i vari motivi per cui micio gratta.

Micio gratta il muro
(Foto Pexels)

Il felino è tra gli animali domestici più amati e ricercati, da tantissimi anni. Per amore di micio, il suo padrone è disposto spesso a tollerare alcuni suoi comportamenti non facili da digerire nel tempo. Un po’ di sacrificio si può fare per avere una piacevole convivenza con il peloso, seppure con dei piccoli limiti da imporre per la serenità in casa.

Uno degli atteggiamenti del felino più difficili da gestire in casa è il suo graffiare ovunque e qualsiasi cosa. In alcune situazioni, il gatto gratta il muro, pratica che può causare delle conseguenze negative nell’ambiente domestico: ritrovare i suoi graffi, ben visibili, sulle pareti del salotto o della camera da letto, non è un piacere per nessuno.

Il peloso può grattare per alcuni motivi comuni. Micio gratta il muro per marcare il territorio: una pratica felina per dichiarare che lui è padrone della casa, degli spazi che sente suoi; il gatto, così, afferma che la casa è di sua proprietà e di nessun altro animale. Grattando sul muro, il peloso lascia il suo odore, lascia un segno ben visibile ai suoi simili.

Trascorrendo molto tempo della sua giornata in casa con noi, al chiuso e reprimendo, spesso, il suo istinto per forza di cose, il felino gratta il muro per muovere il suo corpo e risvegliare i suoi muscoli, per sentirsi completamente attivo, soprattutto se il gatto è annoiato.

Altri motivi per cui il peloso gratta il muro

Un altro motivo per cui il gatto gratta il muro è per affilare gli artigli, mantenendoli sani e forti. Il muro è una superficie molto dura e, affilando le unghie su di esso, micio consuma i pezzi di pelle screpolata e, al di sotto degli artigli potranno crescere unghie più affilate. Inoltre, questo è il motivo per cui il gatto si lima le unghie sui mobili.

Se si hanno altri felini nella casa, il suo grattare sul muro può voler indicare dei messaggi per loro: lasciare il suo odore è un mezzo di comunicazione per gli animali della famiglia. Una ricerca di equilibrio potrebbe spingerlo a grattare: forse, micio ha bisogno di rialzarsi subito e gratta il muro per migliorare la sua andatura.

Ansia e stress nel gatto sono validi motivi perché lui inizi a grattare e non soltanto sul muro. Il felino, grattando, trova il modo di rilassarsi e calmarsi in una situazione di forte stress o agitazione.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto gratta l’aria vicino alle finestre: il motivo per cui lo fa

Il micio gratta: consigli utili su come rimediare

Se micio ha preso l’abitudine di grattare sul muro, il suo comportamento deve essere interrotto per il quieto vivere e per conservare integre le pareti di casa. Ecco delle possibili soluzioni che aiutano il gatto a distrarsi e ad allontanarsi dalle mura domestiche.

Il grattare del felino
(Foto Unsplash)

Quando il comportamento del micio diventa un problema e il suo grattare il muro è, ormai, una pratica quotidiana, occorre intervenire il prima possibile. Una semplice soluzione può essere quella di abituare il gatto ad usare il tiragraffi in casa. Più ne sono presenti in casa, meglio è. Anche di piccole dimensioni, i tiragraffi sono molto utili per farlo sfogare.

Una strategia per scoraggiare il gatto dal grattare il muro è rendergli l’accesso difficoltoso. Utilizzare dei quadri, posizionare mobili o piante alte può essere molto utile a fargli perdere la voglia e attirare la sua attenzione su altro. Dedicare del tempo alla rifinitura delle sue unghie può, sicuramente, evitare graffi continui sulle pareti di casa.

Se questa reazione felina dovesse continuare anche dopo questi semplici rimedi, sarà necessario consultare un comportamentista del gatto, per andare a fondo in questo problema che, forse, ha bisogno di essere analizzato da un esperto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G