Home Gatti Il gatto si lima le unghie sui mobili: perché lo fa e...

Il gatto si lima le unghie sui mobili: perché lo fa e come farlo smettere

Rumore fastidioso e danni a tutto l’arredamento: cosa fare se il gatto si lima le unghie sui mobili e come frenare questo suo dannoso comportamento.

Il gatto si lima le unghie sui mobili
(Foto Pixabay)

Possono graffiare di tutto, dal padrone agli altri animali domestici…ai mobili. Ebbene sì, anche il nostro arredamento non può sottrarsi alle unghie del nostro amato felino domestico. Ma è solo un dispetto nei nostri confronti per la scelta del mobilio o c’è qualcos’altro da capire se il gatto si lima le unghie sui mobili? Vediamo quali sono le cause ma soprattutto i rimedi a questo fastidioso (per noi) comportamento felino.

Le unghie del gatto: non solo ‘armi’

In realtà non è giusto farne solo un discorso estetico: le unghie del gatto non vanno tagliate e curate solo perché non sono belle da vedere ma perché, troppo lunghe, rischiano di creare problemi alla motilità e all’equilibrio stesso dell’animale.

Gatto afferra oggetto con le unghie
(Foto Pexels)

Fa parte del suo istinto il fatto di affilarle sempre e su qualsiasi superficie (mobili compresi, appunto) ma non le usa solo come ‘armi’ di attacco o di difesa. Infatti questi resistenti artigli gli consentono anche di arrampicarsi e arrivare su vette altrimenti irraggiungibili.

Servono dunque a farlo muovere meglio e anche a conservare il suo equilibrio, a marcare il territorio nei primi mesi di vita del gattino ma anche come ‘valvola’ di sfogo per lo stress accumulato. Infatti la discussa pratica dell’estirpazione delle unghie del felino causa non solo dolore ma anche problemi motori, atrofia muscolare e depressione.

Il gatto si lima le unghie sui mobili: tutte le cause possibili

Pensate voglia farci un dispetto oppure mostrare così il suo disappunto per la scelta dei mobili che abbiamo comprato per la nostra casa? No, l’intento del micio non è quello di criticare il nostro senso estetico, bensì risponde a ben altre esigenze del felino.

Il gatto si lima le unghie sui mobili
(Foto Pexels)

Innanzitutto non ‘si accontenta’ solo di superfici ruvide e dure come il legno dei mobili, ma anche tessuti di tende, divani e altro ancora. Prima di arrabbiarci inutilmente meglio capire quali sono le cause di questo suo comportamento e provare a trovargli delle valide alternative (prima di cambiare completamente l’arredamento).

  • Per rigenerarle: consumando lo strato davanti, esce allo scoperto lo strato più duro e affilato;
  • per marcare il territorio: lascia il suo odore attraverso le ghiandole dei cuscinetti sotto le unghie;
  • è una preziosa abitudine a cui non vuole rinunciare;
  • tiene in allenamento i muscoli che gli servono ad arrampicarsi.

Potrebbe interessarti ancheUnghie del gatto: salute, crescita, malattie e rimedi

Perché arrabbiarsi non serve

Abbiamo mai provato a supplicare il nostro micio di cambiare atteggiamento? Cosa abbiamo ottenuto? Gran parte dei padroni risponderebbe che la maggior parte delle volte il micio ha girato sulle zampe e ha mostrato il dorso, lasciandoci soli nella nostra disperazione.

E’ difficile far cambiare le abitudini al gatto, ma è altrettanto inutile (quanto dannoso) arrabbiarsi, o peggio, cercare di risolvere la questione con la violenza. Si rischia quasi certamente non solo di non ottenere nulla ma addirittura di minare il rapporto uomo-gatto.

Trattandosi di un animale testardo e orgoglioso, la decisione di modificare il comportamento dovrà sembrare sempre una scelta del gatto e non un ordine imposto dal suo umano. Quindi dobbiamo cercare di trovargli una valida alternativa ai comportamenti dannosi (per noi) e fare in modo che per lui siano molto più stimolanti.

Potrebbe interessarti ancheIl gatto si mangia le unghie: perché lo fa e come farlo smettere

Il gatto si lima le unghie sui mobili: i rimedi più furbi ed efficaci

Se convincerlo a parole è inutile, neppure si potrà impedire al micio di attuare un comportamento fondamentale per la sua salute, come quello di tenere in ordine e tagliare le unghie del gatto. Quindi bisognerà adottare strumenti che svolgano la stessa ‘funzione’ del nostro povero mobile.

Il gatto si lima le unghie sui mobili
(Foto Pixabay)

Stiamo parlando dei tiragraffi fai-da-te per gatti oppure acquistabili in ogni negozio di articoli per animali e non solo; sarà utile averne sempre uno a portata di mano, magari accanto al mobile così da proporlo come valida ‘alternativa’ al primo.

Se il tiragraffi non funziona, dobbiamo cercare di stimolarlo con qualche altro oggetto che stimoli la sua attenzione e lo induca a farsi le unghie, come ad esempio un cesto di vimini.

Altro rimedio potrebbe essere quello di usare uno spray a base di erba gatta da spruzzare sul tiragraffi, sul cesto o su qualsiasi altro oggetto abbiamo scelto per fargli limare le unghie: in questo modo il micio sarà attirato dall’odore e sarà stimolato a toccarlo.

In attesa che il nostro felino domestico scelga la superficie per la sua manicure, possiamo tentare di ‘salvare’ ciò che resta del nostro arredamento, ricoprendolo con della pellicola resistente o delle stoffe. E come utilizziamo uno spray che attiri il gatto al tiragraffi, possiamo spruzzarne uno che emani un cattivo odore per micio sulle superfici da preservare.

Francesca Ciardiello