Home Curiosita Il gatto si lecca quando lo accarezzo: perché lo fa e cosa...

Il gatto si lecca quando lo accarezzo: perché lo fa e cosa vuole comunicare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:11
CONDIVIDI

Il micio inizia a farlo appena gli poggiamo una mano sulla testa? Scopriamo perché il gatto si lecca quando lo accarezzo e come interpretarlo.

Il gatto si lecca quando lo accarezzo
Il gatto si lecca quando lo accarezzo: come capire perché (Foto AdobeStock)

I gatti amano leccarsi per vari motivi e non sono sempre legati alla pulizia, ma cosa vuol dire che un gatto si lecca quando lo accarezzo e perché proprio in quel momento? Di certo i gatti ci hanno abituato a comportamenti particolari, ma a volte ci chiediamo il perché di questo ‘tempismo’. I motivi ‘scoperti’ sono due e completamente all’opposto l’uno dall’altro. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo curioso atteggiamento felino.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto si lecca sempre? L’importanza della pulizia per il felino

Il gatto si lecca: strano o del tutto normale?

Micio sulla spalla
Micio sulla spalla (Foto Pixabay)

Chi non ha mai assistito all’operazione di pulizia del pelo da parte del nostro felino domestico? Si tratta di un’abitudine del gatto che, in questo modo, non solo si pulisce la coltre pelosa ma si rilassa. Infatti questa operazione gli consente di rilassarsi, ma non è sempre così. Infatti alcuni felini rischiano di danneggiarsi e di farsi del male con questo atteggiamento che è tutt’altro che sano quando si esagera. Infatti un gatto che si lecca in modo compulsivo può anche provocarsi delle ferite e la perdita del pelo in quelle zone (Leggi qui: Il gatto perde più pelo del solito: perché e quando preoccuparsi).

Diciamo che se il 30-40% del tempo in una giornata il gatto lo impiega in questa operazione di pulizia, rientra ancora tutto nella normalità. E’ ovvio che se notiamo delle ‘anomalie’ nella sua pelle è il caso di impedirglielo: magari possiamo chiedere consiglio al nostro veterinario di fiducia. Spesso si tratta di una forma di sfogo dello stress, che il gatto attua su sé stesso e ha l’obiettivo di rilassarsi.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto alza la coda quando lo accarezzi: ecco perché lo fa

Il gatto si lecca quando lo accarezzo: cause

Il gatto si lecca quando lo accarezzo
Il gatto si lecca quando lo accarezzo: come reagisce e perché (Foto AdobeStock)

Ma perché si lecca proprio quando gli poniamo una mano in testa o sul corpo per accarezzarlo? Presumibilmente si tratta della risposta del suo corpo a questo nostro gesto affettuoso. E non dobbiamo immediatamente pensare che questa nostra manifestazione di amore e di attenzione non sia gradita, tutt’altro. I gatti scelgono quando essere coccolati, ma se si sono avvicinati a noi con l’intento di attirare la nostra attenzione è probabile che vogliano proprio questo da noi. Ma è anche vero il contrario!

I motivi per cui un gatto si lecca infatti possono essere due e totalmente opposti: il primo è perché vogliono ‘prolungare’ quella sensazione di benessere che provoca in loro la nostra carezza. Il secondo motivo invece potrebbe anche essere la reazione di fastidio al nostro contatto: infatti, leccandosi il pelo, il micio cerca di ‘eliminare’ le tracce del nostro odore su di lui.

Il gatto si accarezza quando lo accarezzo: come capire se gli dà fastidio

Micio in primo piano
Micio in primo piano (Foto Pixabay)

Diciamo che i gatti ‘non fanno complimenti’ quando si tratta di far capire il loro stato d’animo. Infatti se a loro non sta bene qualcosa, state pur certi, che ce lo faranno capire molto chiaramente. Infatti se non gradiscono il contatto con noi, perché magari abbiamo un po’ rubato una carezza o una coccola, potrebbero anche reagire andando via e volgendoci le spalle, o peggio. Infatti un gatto può anche reagire in maniera violenta o aggressiva al nostro contatto e alla nostra vicinanza. Se notiamo degli ‘avvertimenti’ in questo senso, non provochiamolo ulteriormente e rimandiamo ad un’altra volta il momento delle coccole, quando magari saranno più gradite!

Francesca Ciardiello