Home Gatti Salute dei Gatti Il gatto perde più pelo del solito: perché e quando preoccuparsi

Il gatto perde più pelo del solito: perché e quando preoccuparsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36
CONDIVIDI

Ci sono dei periodi in cui il gatto perde più pelo del solito: in questi casi è importante capire quale sia la causa e quando bisogna rivolgersi al veterinario.

gatto perde pelo stress
Il gatto perde più pelo del solito (Foto Pixabay)

Capita spesso a chi vive con uno o più gatti in casa: i felini domestici iniziano improvvisamente a perdere molto più pelo del solito, riempendo di ciuffi vestiti, divani, mobili in tutta la casa.

Spesso quando troviamo così tanti peli in giro ci preoccupiamo per la salute del nostro gatto: ci sono dei casi in cui il gatto perde più pelo del solito per motivi fisiologici, ma in altri casi invece è plausibile che ci sia qualcosa che non va.

In particolare, la perdita di pelo nel gatto è legata solitamente a stress e cambiamenti traumatici per micio: in questo articolo vi spieghiamo quando bisogna iniziare a preoccuparsi e rivolgersi al veterinario.

Il gatto perde più pelo del solito: cause e segnali da non sottovalutare

gatto perde pelo
Perché il gatto perde il pelo? (Foto Pixabay)

Quando il gatto è stressato è assolutamente normale che perda il pelo: si tratta di un meccanismo fisiologico che si attiva quando micio è preoccupato o spaventato per qualcosa, ad esempio quando lo portiamo in visita dal veterinario.

Tuttavia, quando il gatto si calma, il problema dovrebbe rientrare: se ciò non accade, e il tuo gatto continua a perdere più pelo del solito, probabilmente il suo stress è a livelli troppo alti!

Le più comuni cause di stress nel gatto sono solitamente da ricercare nelle situazioni che rompono la sua abituale routine, tra cui ad esempio:

– il gatto si innervosisce quando lo portiamo dal veterinario,
– in famiglia arriva un bambino, una persona nuova o un nuovo animale domestico,
il gatto subisce un trasloco in una casa nuova,
– il gatto è stressato a causa di un ambiente troppo rumoroso e caotico.

gatto perde troppo pelo
Il gatto perde troppo pelo (Foto Pixabay)

Ma quando si può dire che la perdita di pelo del micio diventa eccessiva? Ecco le situazioni nelle quali dovresti preoccuparti perché il gatto perde più pelo del solito:

1. Il gatto tende a leccarsi in maniera costante e ossessiva nel tentativo di pulirsi. A volte, potrebbe addirittura mordersi, graffiarsi e strapparsi ulteriormente il pelo a ciocche: questi sintomi sono tipici delle allergie del gatto.

2. I ciuffetti di pelo che trovi in giro sono umidicci, mollicci e appiccicosi: potrebbe essere un segnale della presenza di problemi intestinali di micio. Altri sintomi tipici sono vomito, costipazione e diarrea nel gatto.

3. Il gatto presenta delle aree del corpo completamente prive di pelo: l’alopecia felina potrebbe essere causata da malattie della pelle anche gravi, come ad esempio la scabbia.

4. Un improvviso cambiamento comportamentale è sempre da tenere d’occhio: se il gatto perde più pelo del solito ed è diventato aggressivo, è possibile che si senta minacciato da qualcosa o qualcuno e la sua ansia ha raggiunto i livelli di guardia.

5. Quando un gatto perde molto pelo a causa dello stress e ha anche problemi a fare i bisogni nella lettiera, potrebbe esserci un disturbo del tratto urinario, ma anche una malattia renale, diabete felino o calcoli alla vescica. Prova a capire se intorno alla zona genitale di micio si nota una forte perdita di pelo.

ferita cuscinetto gatto
Come calmare lo stress del gatto (Foto Pixabay)

Come tenere sotto controllo lo stress nel gatto

Ci sono una serie di piccoli trucchi e accorgimenti che possono aiutarti a tenere sotto controllo i livelli di stress nel tuo gatto, con un impatto positivo anche sulla perdita eccessiva di pelo legata a tale fattore:

Quando porti il gatto dal veterinario assicurati di avere con te il giocattolo preferito di micio: l’atmosfera sarà subito più familiare e contribuirà a tranquillizzare il tuo amico felino.
– Durante la visita, ma anche in sala d’attesa, continua ad accarezzare e rassicurare il gatto con la tua presenza.
– Sfrutta i principi del rinforzo positivo, introducendo gradualmente fattori stressanti nella routine del gatto dandogli ricompense quando non mostra ansia e agitazione.
– Aiuta il tuo gatto a prevenire eventuali allergie, attraverso una dieta sana ed equilibrata.
– Se il gatto si agita per un certo avvenimento, dagli il tempo e lo spazio necessari per farlo calmare.

Potrebbe interessarti anche: