Home Gatti Salute dei Gatti Il gatto fa i bisogni nella vasca o nella doccia: perché e...

Il gatto fa i bisogni nella vasca o nella doccia: perché e come farlo smettere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:54
CONDIVIDI

Un comportamento inspiegabile e fastidioso: il gatto fa i bisogni nella vasca o nella doccia, ignorando la lettiera. Come mai accade e come possiamo risolvere il problema?

gatto bisogni vasca doccia
Il gatto fa i bisogni nella vasca o doccia (Foto Pixabay)

Un comportamento fastidioso e anche un po’ disgustoso, che nessuno vorrebbe vedere nella propria casa: il gatto fa i bisogni nella vasca da bagno o nella doccia, dimenticandosi completamente dell’esistenza della propria lettiera. Questa eventualità è più comune di quanto si possa immaginare e, nei casi più gravi, potrebbe nascondere un problema medico anche serio.

Capire quale sia la causa dietro l’abitudine di micio a fare la cacca e la pipì nella vasca, nella doccia, ma anche nel bidet o nel lavandino è quindi fondamentale per sapere se il nostro amico felino ha qualcosa che non va: una volta capito il perché, sarà possibile intervenire nella maniera più efficace per risolvere la questione.

In questo articolo, scopriremo perché il gatto fa i bisogni nella vasca o nella doccia, come farlo smettere e quali sono i comportamenti da evitare con micio.

Perché il mio gatto fa i bisogni nella vasca?

Ci sono una serie di possibili motivazioni dietro la brutta abitudine del micio che fa la cacca o la pipì nella vasca, nella doccia o più in generale in bagno: nella maggior parte dei casi, il problema potrebbe essere legato alla lettiera, ma ci sono anche altre cause potenzialmente più gravi e pericolose per la salute del gatto.

1. Il problema è la lettiera

Se il gatto inizia a fare i bisogni fuori dalla lettiera, solitamente è perché la lettiera è sporca oppure c’è troppa poca sabbietta nella scatola. In altri casi, ad essere poco gradita al gatto è la posizione scelta per la lettiera: assicuratevi che non sia troppo vicina al luogo in cui ci sono le ciotole di pappa e acqua.

Se il gatto preferisce fare i bisogni nella vasca potrebbe anche essere un problema legato alle dimensioni della lettiera: magari è troppo piccola, o ha una forma sbagliata o è troppo tecnologica. Molti mici domestici, infatti, sono spaventati dal rumore prodotto dalle moderne lettiere autopulenti e preferiscono andare altrove a svolgere le proprie funzioni corporali.

I gatti vedono male anche le lettiere coperte, sia perché trattengono all’interno i cattivi odori sia perché possono far sentire il micio “costretto” in uno spazio troppo angusto: i gatti non sopportano l’idea di sentirsi intrappolati, amano troppo la loro libertà!

2. Il gatto è stressato

I gatti sono animali abitudinari, che soffrono moltissimo lo stress di fronte ai cambiamenti nella loro routine quotidiana: se il gatto fa i bisogni nella vasca o nella doccia, ignorando la sua lettiera, potrebbe essere il modo che ha scelto per comunicare il proprio disagio emotivo.

Attenzione, quindi, ad affrontare i cambiamenti piccoli e grandi nella maniera meno traumatica possibile: ad esempio, prendetevi cura del gatto durante un trasloco, oppure affrontate nel modo migliore l’arrivo di un nuovo gatto o altro animale in casa, ma anche la nascita di un bebè.

I gatti potrebbero essere disturbati anche da cambiamenti decisamente meno importanti: può bastare spostare leggermente la loro lettiera o le ciotole, per causargli uno stress emotivo profondo. Provate ad osservare anche altri eventuali segnali di stress nel gatto: inappetenza, tendenza a nascondersi o a leccarsi ossessivamente il pelo.

3. Il gatto è ammalato

Ci sono una serie di problemi di salute più o meno gravi e fastidiosi che potrebbero impedire al tuo gatto di usare correttamente la lettiera, facendolo ripiegare su vasca da bagno, doccia, lavandino o molto più semplicemente sul pavimento del bagno per fare i bisogni.

Si tratta quasi sempre di patologie e disturbi legati alla sfera intestinale, come ad esempio costipazione nel gatto, problemi alle ghiandole anali o malattia infiammatoria intestinale felina. Se il gatto fa la cacca o la pipì nel piatto doccia, inoltre, potrebbe essere per la difficoltà a saltare nella lettiera: in questo caso, il micio potrebbe essere affetto da artrite o altre malattie articolari.

Una volta escluse le possibili cause inerenti la lettiera e lo stress, è auspicabile rivolgersi a un veterinario per capire se il comportamento poco gradito del gatto è legato a qualche malattia e per trovare il modo migliore di curarlo.

Il gatto fa i bisogni nella vasca o doccia: come farlo smettere?

gatto nervoso
Come educare il gatto alla lettiera (Foto Pixabay)

Ci sono alcuni passi ben precisi da seguire quando si vuole insegnare al gatto a non fare più i propri bisogni nella vasca, doccia o lavandino: bisogna insegnare nuovamente al gatto a usare la lettiera correttamente, incoraggiandolo un po’ alla volta. Ecco i 5 step da seguire:

1. Lascia un po’ d’acqua sul fondo della vasca da bagno o del piatto doccia: in questo modo, scoraggerai micio dall’utilizzarli come propria lettiera personale.
2. Scegli una lettiera che sia adatta alle esigenze del tuo gatto, in termini di dimensioni, profondità, forma ma anche come tipologia di sabbietta.
3. Alcuni gatti preferiscono avere due lettiere separate: una per le feci, l’altra per l’urina. Prova a sistemare due scatole.
4. Assicurati che la lettiera sia lontana dal luogo in cui micio solitamente mangia e beve.
5. Se il problema persiste nonostante questi accorgimenti, porta il gatto in visita dal veterinario.

Attenzione, infine, ai comportamenti da evitare assolutamente quando il gatto fa i bisogni in un posto che non è la sua lettiera: non sgridarlo, non strofinargli il muso nella cacca o pipì e soprattutto non colpirlo mai, per nessun motivo!

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI