Home Gatti Il gatto fa i bisogni su letto o divano: cause e rimedi

Il gatto fa i bisogni su letto o divano: cause e rimedi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:29
CONDIVIDI

Il tuo gatto fa i suoi bisogni sul letto o sul divano? In questo articolo capiamo le cause di questo comportamento e come porvi rimedio

gatto fa bisogni su letto
Perché il gatto fa i suoi bisogni sul letto e non nella lettiera? (Foto Pexels)

Il tuo micio fa puntualmente i suoi bisogni sul letto, sul divano, sul tappeto o nel bagno, insomma, ovunque tranne che nella sua lettiera? Sbagliamo a pensare che possa farlo per dispetto, in quanto i felini non compiono nessuna azione con “cattive intenzioni”, ma dietro c’è sempre una ragione.

Scopriamo quali sono i motivi che spingono il gatto a comportarsi così in casa e quali soluzioni adottare per risolvere il problema.

Il gatto fa i bisogni fuori dalla lettiera: le cause

gatto fa pipì fuori lettiera
Quando il gatto fa pipì fuori dalla lettiera (Foto iStock)

La sua lettiera è lì: una cassettina di sabbia pronta a raccogliere i suoi bisogni, ma Micio non ne vuole proprio sapere di usarla, sembra quasi lo faccia apposta! Questa, ovviamente, è solo una nostra impressione: i felini non fanno nulla per dispetto, nemmeno quando rovesciano l’acqua dalla ciotola.

Alla base del loro atteggiamento c’è un motivo preciso, che riguarda il modo di percepire l’ambiente e le situazioni che si creano all’interno delle mura domestiche.

Quali sono le possibili cause che spingono Micio a ritenere letti o divani come i posti più adatti per liberarsi?

Una lettiera sbagliata

Partiamo con l’analisi della lettiera: nella maggior parte dei casi, se il gatto il problema è proprio lì! Bisogna fare attenzione a questi aspetti:

  • le dimensioni della lettiera: magari è troppo piccola oppure, se è coperta, ha un’entrata troppo stretta;
  • la tipologia di lettiera: troppo profumata, troppo o non sufficientemente morbida;
  • la collocazione della lettiera: si trova in un posto freddo, trafficato o rumoroso, troppo vicino alla ciotola del cibo, oppure ancora difficile da raggiungere. Micio potrebbe anche percepire il posizionamento come non sicuro, vulnerabile perché esposto a potenziali attacchi di gatti rivali o predatori;
  • l’igiene della lettiera: è molto importante tenere la cassetta pulita, in quanto la sporcizia allontana l’animale;
  • il numero di lettiere: se in casa c’è più di un gatto, è bene avere un numero sufficiente di contenitori.

Problemi di natura psicologica

Micio potrebbe fare i suoi bisognini sul letto perché anche i gatti soffrono di ansia da separazione. In assenza del padrone si accovacciano sul letto, tanto soffice, spazioso e rassicurante: si sentono così a loro agio che decidono di sganciarla proprio lì, senza muoversi per casa.

Il gatto potrebbe anche essere stressato per via di un trasloco o dell’arrivo di un nuovo animale o membro della famiglia. I felini sono animali molto abitudinari e qualsiasi cambiamento nella loro quotidiana routine potrebbe causare nervosismo e stress. In questo caso, potrebbero voler marcare il territorio, lasciando in giro i loro odori come segnale di presenza.

Anche la noia può essere una motivazione per il gatto: se sta solo in casa per molto tempo, potrebbe sentirsi frustrato e annoiato e trovare altri posti per defecare a causa della sua irrequietezza.

Problemi di salute

Ci potrebbero essere delle ragioni di salute perché, ad esempio, i gatti anziano possono avere difficoltà a usare la lettiera per via di dolori articolari. Altri gatti potrebbero avere altri problemi, come diarrea, stitichezza, cistite o altri disturbi dell’apparato urinario

Cosa fare se il gatto fa la cacca sul letto

gatto fa bisogni ovunque
Rimedi quando il gatto fa i bisogni fuori dalla lettiera (Foto iStock)

Una volta scoperta la causa, ecco i differenti rimedi per porre fine al problema delle deiezioni sparse per tutta casa.

Il primo consiglio è di portare il micio dal veterinario per eliminare cause legate alle sue condizioni di salute.

Una volta appurato che Micio sta bene, cominciamo col risolvere gli eventuali problemi legati alla lettiera, provando a capire cosa non piace al gatto. Occorre:

  • cambiare il tipo di lettiera o tornare a quella precedente, se il gatto ha iniziato a fare la cacca altrove proprio in seguito a un cambio di marca;
  • acquistare una cassetta più spaziosa, se noti che il micio ha difficoltà a entrare;
  • cambiare la collocazione della lettiera: dovrebbe essere facile da raggiungere ma non troppo esposta per ragioni di privacy, posizionata in un luogo con una temperatura confortevole, sicuro e silenzioso;
  • pulire più spesso la lettiera: le feci vanno rimosse una volta al giorno, cambiando la lettiera almeno una volta alla settimana;
  • ridurre la profondità dello strato di sabbia: il gatto non ama affondare quando fa cacca;
  • provare una lettiera senza profumi;
  • acquistare una lettiera in più rispetto al numero di gatti che vivono in casa, da collocare in stanze diverse.

In caso di problemi psicologici

Se il gatto fa i bisogni sul letto quando sei fuori casa, assicurati che abbia sempre dei giochini e delle attività divertenti per distrarsi, come i giochi puzzle che contengono del cibo come ricompensa.

Al tuo ritorno, dedicagli del tempo e gioca con lui per almeno mezz’ora al giorno, in questo modo scaricherà la tensione e sarà più rilassato.

In caso di assenza continuativa di diversi giorni, è bene lasciarlo a una persona di fiducia o un cat sitter, che possano passare a trovarlo almeno una volta al giorno e giocare con lui.

Qualora questi metodi non funzionassero, sarà necessario rivolgersi a un veterinario comportamentalista, in grado di suggerire tecniche più efficaci, studiate per il carattere specifico del tuo gatto, o di prescrivere degli ansiolitici per gatti.

La sterilizzazione del gatto potrebbe essere una soluzione in caso il micio faccia i bisogni in giro per casa per marcare il territorio.

Altri consigli

Infine qualche ulteriore consiglio per risolvere il problema:

  • Non punire o sgridare il gatto: agisce così solo per comunicare una sua difficoltà attraverso il suo specifico linguaggio;
  • Rendete accessibili al gatto diversi luoghi rialzati (sedie, scaffali, scatoloni, mobili, davanzali), in modo che il gatto possa trovare un suo spazio per riposarsi e controllare la situazione dall’alto.
  • Evitare l’uso di candeggina o ammoniaca per la pulizia della lettiera: questi odori forti allontano il gatto schizzinoso!
  • Eliminare anche i deodoranti per la casa: Micio vuole far sentire in maniera principale il suo odore in giro.

 

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI