Home Curiosita I nomi per gatti più belli dell’anno: top ten dei più amati...

I nomi per gatti più belli dell’anno: top ten dei più amati e originali del 2022

Quali sono stati i nomi per gatti più belli del 2022? Scopriamo come i padroni hanno deciso di chiamare i loro beniamini lo scorso anno.

Come chiamare un gatto
I nomi per gatti più scelti (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Quando decidiamo di adottare un animale domestico, potrebbe innescarsi in famiglia una sorta di ‘gara’ per la scelta del nome: a quanto pare però nell0anno appena passato ci sono stati alcuni di essi più scelti rispetto ad altri, tanto che è stato possibile stilare una vera e propria classifica. Ecco dunque quali sono i nomi per gatti più belli del 2022 e quali sono stati gli ‘illustri’ predecessori di questi nomi divenuti ormai celebri.

L’importanza del nome per il gatto e come insegnarglielo

Non è assolutamente una scelta da prendere sotto gamba, anche perché il nome del Micio non solo lo identificherà ma sarà anche un richiamo magari a qualche sua caratteristica estetica o caratteriale.

Come scegliere il nome per un gatto in famiglia
La scelta del nome del gatto da parte della famiglia (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

In alcuni casi la scelta è fatta a priori invece, quando non si ha ancora idea della personalità del micio ma lo si sceglie perché semplicemente piace al padrone o a gran parte della famiglia (in caso di scelta condivisa). Altre volte ancora si aspetta di capire ‘al primo sguardo’ quale nome ci ispira di più per il felino che tornerà a casa con noi.

Non esistono regola a riguardo ma qualche consiglio per insegnarglielo meglio e farglielo rimanere impresso nella mente: deve essere un nome non troppo lungo, non difficile e soprattutto condiviso da tutti in casa, per non creare al micio alcuna confusione quando sarà chiamato. Inoltre è meglio non dargli un nome troppo simile a un altro membro della famiglia per evitare che accorrano entrambi, se chiamati.

I nomi per gatti più belli del 2022 per i maschi

A volte ci lasciamo ispirare dal colore del manto, dal segno zodiacale in base alla sua data di nascita o ancora da un personaggio famoso che ha lasciato ‘un’impronta’ nella nostra vita e che vogliamo rimandare al gatto. Ma come si sono chiamati i gatti maschi adottati lo scorso anno? Ecco dunque i nomi e i ‘celebri’ antenati che lo hanno portato.

Potrebbe interessarti anche: Hai adottato un gatto? Non chiamarlo assolutamente così: potresti avere guai

  1. Oliver: chi non ricorda il film d’animazione ‘Oliver&Company’ che ha per protagonista un soriano arancione, dal carattere buono, dolce ma all’occorrenza coraggioso e ingenuo? Probabilmente ci si è ispirati a lui.
  2.  Leo: in questo caso le motivazioni possono essere o ‘scientifiche’ (‘Leo’ come diminutivo di ‘Leonardo’ da Vinci ad esempio) oppure come diminutivo del felino più maestoso in natura, il leone.
  3. Milo: è il nome del Dio delle piccole cose. E’ vero che i gatti sembrano avere poteri magici, tanto da essere ancora un mistero per l’uomo. E se fosse quello il riferimento?
  4. Charlie: sebbene forse più usato per i cani che per i felini, questo nome in inglese sottolinea il coraggio e l’audacia del guerriero. D’altra parte Micio sembra non aver paura di nulla, no?
  5.  Max: anche in questo caso siamo forse più abituati a sentir chiamare Fido con questo nome, ma a quanto pare i tempi stanno cambiando.
  6.  Simba: adatto per un bel gattino che richiami nell’aspetto il leone protagonista del film Disney del 1994 ‘Il re leone’? Sono pur sempre due felini e magari il loro manto si somiglia anche nel colore.
  7.  Jack: talvolta si vuole per il proprio felino domestico un nome che suoni anglofono o comunque straniero. E quale migliore scelta di un nome tanto diffuso all’estero?
  8.  Loki: qui è evidente il richiamo al Dio della mitologia norrena, noto per la sua astuzia e per il caos che riusciva sempre a creare (esattamente come Micio nelle nostre vite a volte).
  9.  Ollie: al di là del suono gradevole all’orecchio, la sua traduzione in ‘agrifoglio’ potrebbe mettere in luce la spigolosità caratteriale con la quale spesso si presentano i gatti, soprattutto agli estranei.
  10.  Jasper: ha origini persiane e significa ‘maestro di vita’. Non a caso il gatto è uno degli animali da cui dovremmo imparare a copiare alcuni lati del carattere.

Potrebbe interessarti anche: Scopri se il gatto riconosce il suo nome: cosa è importante sapere su micio

I nomi per gatti più belli del 2022 per le femmine

I nomi femminili per gatti solitamente vogliono sempre esprimere dolcezza e tenerezza, ma non solo: ecco alcuni che dimostrano quanto possano anche essere misteriose le più tenere gattine.

Chiamare un gatto
Come chiamare un gatto (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

  1.  Luna: sia nel suo significato di ‘argento’ e dunque materiale prezioso, sia nel mistero di un pianeta ancora semi-sconosciuto per l’essere umano, resta un bel nome per una femmina.
  2.  Bella: solitamente si affibbia ad una gattina che è particolarmente appariscente ed elegante non solo nell’aspetto estetico, ma in fondo ai nostri occhi non sono un po’ così tutti i felini?
  3.  Lily: suona bene ma non solo. Si traduce infatti con ‘giglio’, simbolo di purezza e candore, molto adatto alle gattine dal pelo bianco come la neve.
  4.  Lucy: il suo significato è ‘Luce’, come quella che può irradiare appunto un allegro micio che porta allegria e spensieratezza nelle nostre vite.
  5.  Nala: ritorniamo al film Disney ‘Il re Leone’ perché la coprotagonista della storia ha proprio questo nome ed è la migliore amica di Simba.
  6.  Kitty: impossibile non fare riferimento alla gattina giapponese, nota appunto come ‘Hello Kitty’. Ma attenzione: il suo significato (‘Ciao demone’) potrebbe nascondere un lato molto inquietante.
  7.  Chloe: come l’erba fresca e giovane da cui prende il nome, la gattina a cui si dà questo nome potrebbe non crescere molto e restare piccola e minuta come una bambina.
  8.  Stella: astro luminoso, protagonista del firmamento, non servono altre spiegazioni per dare a una tenera micetta questo nome, no?
  9.  Zoe: vuol dire ‘vita’ in lingua greca, come quella che potrebbe portare nei nostri giorni l’arrivo di una gattina.
  10.  Lola: forse questo nome è solo un omaggio a quello molto diffuso nella lingua spagnola, sebbene in italiano voglia dire ‘Addolorata’ in riferimento appunto alla Madonna.