Home Curiosita Chi è più pulito tra il cane e il gatto? Abitudini igieniche...

Chi è più pulito tra il cane e il gatto? Abitudini igieniche a confronto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:10
CONDIVIDI

Ti sei mai chiesto se è più pulito il cane o il gatto? In realtà, Fido e Fuffy si puliscono in maniera molto diversa: scopriamo perché.

più pulito cane gatto
(Foto Adobe Stock)

Chiunque abbia mai osservato un cane e un gatto dedicarsi alla propria igiene personale, lo sa bene: i mici appaiono decisamente più meticolosi nella loro pulizia quotidiana. Come capire chi è più pulito tra cane e gatto? Scopriamolo insieme, cercando di comprendere le differenze etologiche tra queste due specie.

L’importanza dell’odore nel cane

cane annusa cane
(Foto Pixabay)

Durante le sue giornate, in termini di pulizia a volte Fido può darci filo da torcere. Spesso, infatti, capita che si rotoli gioiosamente nel fango o in altre sostanze dall’olezzo decisamente poco piacevole.

Perché lo fa? Tutta questione di comunicazione! Strusciandosi sulle superfici più disparate, l’animale lascia penetrare dei microrganismi all’interno del suo manto. Il loro insieme costituisce il microbioma. Niente paura: non sono affatto pericolosi per il nostro amico a quattro zampe.

Essi, infatti, costituiscono semplicemente la sua identità olfattiva, che serve a trasmettere preziose informazioni agli altri membri del branco di Fido. Si tratta di un sistema di comunicazione estremamente preciso: attraverso i feromoni, i “dati canini” arrivano a destinazione, sfruttando mezzi come la terra, l’aria e l’acqua.

L’odore del cane svolge funzioni importantissime per questa specie, tra cui:

  • Corteggiamento e riproduzione
  • Trasmissione di segnali di pericolo e di allerta
  • Marcatura del territorio
  • Affermazione del ruolo di guida all’interno del gruppo

L’importanza della pulizia nel gatto

Le unghie del gatto
(Foto AdobeStock)

Se ti stai chiedendo chi è più pulito tra cane e gatto, sappi che il Fuffy, rispetto a Fido, è un animale solitario e maggiormente attento alla sua igiene. L’importanza della pulizia nel micio è determinata da fattori etologici.

Il felino tende a leccarsi frequentemente proprio per evitare di impregnarsi di odori a lui sgraditi. Profumi eccessivamente forti, infatti, tendono a coprire l’odore naturale del micio, che gli conferisce una sua identità olfattiva.

Inoltre, attraverso la sua lingua ruvida, il gatto distribuisce sul suo manto le secrezioni cutanee. Ciò gli consente di rendere il pelo impermeabile. Condividi la tua casa con più felini, che amano pulirsi a vicenda? Con questa pratica, stanno comunicando il loro affetto l’uno nei confronti dell’altro.

Potrebbe interessarti anche: Come lavare il gatto in casa: i nostri consigli per farlo semplicemente

Chi è più pulito tra cane e gatto?

cane e gatto alternative sterilizzazione
(Foto AdobeStock)

Dopo aver compreso le differenze etologiche tra cane e gatto, possiamo chiarire chi è più pulito tra questi due animali. Com’è facile intuire, il micio risulta più attento alla sua igiene personale. Come abbiamo visto, però, per il povero Fido non è affatto una questione di pigrizia, ma di comunicazione.

In ogni caso, questo quattro zampe tende a mantenere pulito il proprio pelo attraverso:

Dal canto nostro, potremo aiutarlo a mantenere la sua igiene non solo sottoponendo periodicamente Fido al bagnetto, ma anche spazzolandolo, curando l’igiene del cavo orale e usando rimedi naturali per mantenere lucido e folto il pelo del cane.

Potrebbe interessarti anche: Come lavare il cane in casa senza sforzo, in modo semplice ed efficace

Laura Bellucci