Home Curiosita Vocine e nomignoli per parlare con il cane: perché lo facciamo?

Vocine e nomignoli per parlare con il cane: perché lo facciamo?

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane piega la testa quando gli parliamo? Ecco la risposta

L’utilità di usare le vocine con Fido

Parlare al cane utilizzando nomignoli e vocine aiuta a rafforzare il vostro legame e stimola la sua attività cerebrale (Foto Pixabay)

Un ulteriore studio dell’Università di Budapest ha scoperto che parlare con gli animali domestici usando le vocine funziona. Infatti, grazie ad una serie di risonanze magnetiche, è stato dimostrato che il cervello di Fido risponde alle voci allo stesso modo del cervello umano.

Ecco spiegato il motivo per cui la maggior parte dei proprietari di animali domestici si sente compresa durante un discorso con il proprio amico a quattro zampe: è esattamente così! Quali sono i benefici derivanti dall’uso di vezzeggiativi e toni di voce acuti?

Secondo gli etologi, scandire bene le parole e rivolgersi ai cuccioli usando un tono che ricorda una cantilena stimola la loro attività cerebrale e li predispone al gioco. Non solo: rivolgersi al proprio amico a quattro zampe con nomignoli buffi e teneri serve a rafforzare il vostro legame, rendendolo più profondo e solido.

Per questo, parlare con il cane usando le vocine non è affatto qualcosa di cui vergognarsi, ma uno splendido modo per comunicare all’animale il vostro affetto per lui ed accrescere le sue capacità cognitive.

Laura Bellucci