Home Foto La coccinella: significato, curiosità e idee per i tatuaggi-FOTO

La coccinella: significato, curiosità e idee per i tatuaggi-FOTO

CONDIVIDI

Perché si dice che la coccinella porti fortuna? Ecco i molteplici significati che ha e perché in tanti la scelgono come tatuaggio.

la coccinella
La coccinella: il suo significato e le varie accezioni che si è conquistata nelle tradizioni di tutto il mondo

Piccola e rossa con simpatici puntini neri che ne ricoprono l’intera superficie: è sempre un piacere vederne una! La coccinella piace a tutti, anche a quelli che non amano gli insetti, forse perché è diversa dagli altri, col suo aspetto minuto ed inoffensivo, risulta molto più gradevole. Questo piccolo esemplare di coleottero ha da sempre un’ottima fama che ne accompagna la presenza: ecco perché probabilmente ancora oggi è uno dei soggetti più rappresentati per i tatuaggi.

La coccinella in natura

Coccinella in natura
Coccinella in natura: l’origine dei suoi molteplici significati

La coccinella è un insetto appartenente alla famiglia dei coleotteri: si tratta di esemplari, presenti in circa 6000 specie, sparsi su tutta la superficie terrestre. Questi coleotteri hanno un corpo convesso che spesso non supera i 10 mm di lunghezza, la cui caratteristica principale è sicuramente il colore di fondo vivo, che varia dal rosso al giallo all’arancione, su cui si stagliano dei grossi punti neri. La testa è piccola ed è quasi del tutto immersa nel protorace, da cui fuoriescono piccole antenne corte; la bocca è solitamente piccola e di forma triangolare, con un’apertura piuttosto ridotta. Il corpo poggia su 4 zampe, dette articoli.

LEGGI ANCHE: 7 animali che portano fortuna in tutto il mondo

La coccinella: significato

Questo allegro insetto significa ‘amicizia’: probabilmente per il suo aspetto (apparentemente) tranquillo e pacifico, la coccinella è il simbolo dell’armonia e della convivenza pacifica. Nonostante le sue dimensioni è in grado di salvare interi raccolti: protegge piante e fiori dall’attacco di parassiti e altri insetti pericolosi. Non a caso essa viene usata come simbolo per antonomasia della lotta biologica a basso impatto ambientale. Quindi in realtà la sua filantropia si dimostra anche per il ruolo di protettrice delle piantagioni, da cui naturalmente si ricava il sostentamento per intere popolazioni. Quella che porta fortuna ha di solito sette punti neri sulla livrea: ciascuno di essi è associato a una virtù e a una qualità.

Curiosità sulla coccinella

Non lasciatevi ingannare dal suo aspetto inoffensivo e simpatico: le coccinelle in realtà sono abilissimi predatori! Talvolta arrivano a mangiare i loro stessi simili, adottando tecniche di caccia piuttosto ‘subdole’. Un’arma a loro disposizione è di certo il colore della livrea, la parte superiore del corpo: i colori vistosi come le tinte di arancio e giallo servono a spaventare il nemico. Di certo non sono le dimensioni a fare paura, ma il fatto di associare ad un colore così acceso un potenziale veleno. Con questo fenomeno detto ‘aposematismo’, molti insetti sfruttano i colori  dispetto delle piccole dimensioni, per scoraggiare il potenziale nemico. Inoltre, benché inoffensive per l’uomo, se ingerite da piccoli predatori quali lucertole e gechi, oppure gli uccelli possono risultare velenose…o almeno indigeste. Infatti una volta catturata la coccinella rilascia una quantità di siero che, in grandissime quantità, potrebbe risultare tossico anche per l’uomo.

Il significato della coccinella agli albori della società italica

Dal greco Kokkinòs, rosso scarlatto, si associa la fortuna a questo insetto proprio grazie al suo colore caratteristico. Infatti si pensava che il rosso fosse di buon auspicio, tanto da essere usato dai soldati in battaglia e dai medici come buon augurio per i malati. Perfino indossare il rosso aveva un potere di guarigione: spesso chi era affetto da reumatismi indossava una unica di questo colore per avere una immediata guarigione. Gli Italici erano devoti della Dea Licina, simboleggiata proprio da questo insetto, e che poi avrebbe avuto connotazioni di protettrice delle donne gravide. Inoltre era anche il simbolo della fertilità, custode dei valori più importanti come l’amore e la bellezza.

Il significato della coccinella nella tradizione cristiana

La sua connotazione positiva ha radici anche nella tradizione cristiana: infatti non è un caso che la Madonna venga associata a questo insetto. Il ruolo in natura, come quello della Vergine Maria, è quello di proteggere i frutti delle piantagioni dai parassiti: in questo modo la coccinella, nel suo piccolo grande ruolo assicura cibo a tutta la popolazione. Di conseguenza ecco perché ha una fama così positiva e benefica. La tradizione germanica associava questo coleottero alla Madonna perché aveva protetto il raccolto durante un’epidemia di afidi: questo episodio fece guadagnare alla coccinella il soprannome di “coleottero della Madonna”. D’altra parte non è un caso che il manto della Vergine abbia lo stesso colore rosso della livrea del coleottero in questione.

Il significato della coccinella nella cultura orientale

Coccinella
La coccinella: il suo significato di portafortuna in Asia

A differenza della tradizione cristiana, la connotazione positiva della coccinella ha le sue radici nella fortuna. Pensiamo ai cinesi: sostengono che se si incontra una coccinella e questa si posa sul vestito porterà fortuna per l’intera giornata. In Giappone invece la sua presenza improvvisa ha un significato prettamente romantico: chi trova una coccinella troverà presto l’amore. Addirittura si riesce a capire tra quanto tempo avverrà l’incontro con la persona del cuore grazie ad una sorta di calcolo: tanti puntini ha sulla livrea, altrettanti saranno i mesi che dovranno passare prima di incontrare l’amore. Nel continente asiatico si crede che ciascuna coccinella sia un dono di Dio e che abbia ricevuto dall’Altissimo la capacita di conoscere tutte le lingue del mondo: per questo tutti riescono a riconoscere un ruolo di portatrice di fortuna e amore.

Il significato della coccinella nella mitologia estone

Nella tradizione estone la coccinella fu usata da Linda, la sposa del gigante Karev, come messaggera: il coleottero volò fino al sole, alla luna e alle stelle per chiedere notizie di suo marito. In questa leggenda viene messo in luce la sua capacità di volare e raggiungere mete altrimenti impossibili, come il sole e gli astri del cielo. Questa sua ricerca, poi rivelatasi infruttuosa, avrebbe dovuto raggiungere un mago capace di ridare la vita al suo defunto marito.

Il significato della coccinella negli scout

Coccinella negli scout
Il significato della coccinella nello scoutismo: lo zuccotto, il copricapo dei piccoli scout

Non è un caso che col termine ‘coccinella’ si indichino i bambini sia maschi sia femmine, poiché essa non ha una connotazione sessuale specifica. Col nome di questo insetto infatti vengono denominati i ragazzini che hanno dagli 8 agli 11 anni di età. Anche nelle uniformi è ripresa simbolicamente la livrea di questo famoso coleottero:  il cappellino indossato dai piccoli ha infatti una forma circolare ed è di colore rosso, costellato da 7 punti neri, quanti sono i punti che caratterizzano la coccinella portafortuna. Il suo valore è quello dell’amicizia: la coccinella è sempre presente e si impegna per aiutare il prossimo e la natura (non a caso è associata anche alla figura di San Francesco d’Assisi, che con la natura aveva un rapporto praticamente simbiotico).

Perché scegliere la coccinella come tatuaggio

Coccinella
Coccinella nei tatuaggi: come spaziare con forme e colori

Banale ripeterlo probabilmente ma il simbolismo associato a questo coleottero richiama esplicitamente il valore della fortuna: dalla tradizione cinese, la coccinella ha connotazioni di buon auspicio e di un imminente nuovo amore. Oltre a questo significato ve ne sono altri, già esplicati in precedenza, che si associano all’insetto: felicità, amicizia e protezione. C’è chi preferisce la rappresentazione realistica della coccinella e chi invece vuole arricchire il disegno con altri elementi: fiori, foglie e altri simboli associati a quello dell’insetto portafortuna. Spesso i gli artisti dei tatuaggi spaziano nei colori per rappresentare la coccinella: non solo il rosso, ma anche i colori della squadra del cuore, oppure uno a cui si è particolarmente affezionati. E’ anche carina l’idea di giocare con il contrasto tra il colore di base e quella dei pois. le idee per personalizzare la tua coccinella sono tante: si può giocare con le dimensioni, con i contrasti e con i posti dove si desidera fare il disegno: alcuni scelgono di tatuarla sui piedi come buon auspicio per un cammino ricco di fortuna e soddisfazioni, altri invece preferiscono la spalla o la nuca. Insomma la coccinella è così carina da ‘avere addosso’ che si adatta ad ogni parte del corpo!

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI