Home Gatti Alfonso Signorini: chi è il gatto Teo e le curiosità su di...

Alfonso Signorini: chi è il gatto Teo e le curiosità su di lui-VIDEO

Chi è il micio che ha conquistato il cuore del noto presentatore: tutto su Teo, il gatto di Alfonso Signorini.

Alfonso Signorini: chi è il gatto Teo
(Foto Screenshot Instagram-alfosignorini)

Ironico, pungente e severo in alcuni casi, ma con lui diventa proprio un ‘tenerone’: stiamo parlando di Alfonso Signorini e del suo gatto, Teo. Ecco tutti i particolari e le curiosità sul loro rapporto e com’è la loro vita insieme, tra impegni di lavoro e tante coccole. Non è solo un compagno di giochi e di lavoro, ma proprio un compagno di vita: ecco cosa sapere su di lui.

Alfonso Signorini: editoria, Tv e teatro

Milanese di nascita, inizia fin da giovanissimo a collaborare con la casa editrice Mondadori, per divenire ben presto direttore del settimanale Chi. Da sempre attirato dal mondo della Tv, entra dapprima come ospite del ‘Chiambretti c’è‘ e co-conduttore di ‘Verissimo’, opinionista del ‘Grande Fratello‘ (e attualmente il conduttore della versione Vip) e de ‘L’isola dei famosi‘.

Alfonso Signorini
(Foto Screenshot Instagram-alfosignorini)

Nella sua carriera c’è spazio anche per il teatro: sua la regia di alcune opere liriche, quali la Turandot e la Bohème, in importanti Festival italiani.

Della sua vita provata si sa poco: dichiaratamente omosessuale, pare che al momento non abbia un compagno. O meglio uno c’è, ma si regge su quattro zampe: il suo gattone Teo.

Alfonso Signorini: chi è il suo gatto Teo

Segni particolari? Bellissimo, e anche intelligente! Ma questo gatto Norvegese delle foreste, che è accanto a lui da almeno 9 anni, ha conquistato il suo cuore e quello dei suoi numerosi seguaci per tante altre qualità.

Alfonso Signorini: chi è il gatto Teo
(Foto Screenshot Instagram-alfosignorini)

PA detta del padrone non è solo molto affettuoso ma anche molto fedele, doti che solitamente si riferiscono quasi sempre a un cane. Pesa circa 9 kg ed è nato a settembre, sotto il segno della Vergine.

Sono inseparabili, sebbene ognuno rispetto gli spazi dell’altra: sanno farsi compagnia a vicenda ma non sono ‘ossessivi’ tra loro. Ed è forse proprio questa la forza del loro legame, che ha convinto il presentatore ad adottare un felino in casa.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto su Brownie, il cane di Alessia Marcuzzi

Gatto Teodoro: come ha ‘convertito’ Signorini

In realtà la loro storia, a detta del padrone, può sembrare abbastanza ‘consueta’: un giorno Alfonso Signorini pensò che sarebbe stato bello avere un gatto girare per casa e, dopo aver letto un annuncio, è stato conquistato dal muso di Teo.

Alfonso Signorini e il suo gatto Teo
(Foto Screenshot Instagram-alfosignorini)

Ma all’inizio la convivenza non è stata delle migliori: i due hanno dovuto adattarsi alla presenza dell’altro, specialmente Alfonso Signorini che ha ammesso di non essere mai stato un amante degli animali (tanto da non averne mai avuti prima).

Lui stesso si è definito un ‘orso selvatico e solitario’, fino a quando un colpo sul braccio con la zampa non gli ha fatto capire che sarebbe nata una meravigliosa amicizia.

Potrebbe interessarti anche: Ecco chi è Pablo Theodore, l’amore di Valentina Ferragni

Un legame profondo ma non ‘umanizzato’

Come ha più volte ribadito nelle sue interviste, Signorini non ha mai ‘umanizzato’ il suo gatto e lo ha sempre trattato per quello che è, senza far ricadere su di lui ‘manie’ o frustrazioni. Il micio in cambio gli ha regalato tutto il suo amore, si prende del suo padrone (pare che infatti spenga da solo la lampada per indicargli che è ora di andare a riposare) e gli ha insegnato molto.

Lo stesso conduttore ha dichiarato in un’intervista:

Con lui ho imparato l’attesa, grazie a lui ho acquisito pazienza… Un giornalista può apprendere, da un gatto, soprattutto tre cose: può imparare a diventare attento a fare entrare nella propria vita le cose più belle. L’eleganza nello scrivere… E poi la calma con cui affronta la giornata‘.

E le coccole iniziano già di buon mattino, come dimostrato da questo video postato sul suo profilo Instagram:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alfonso Signorini (@alfosignorini)

Antonio D’Agostino