Home Gatti Alimentazione Gatti Cibi umani per gatti: quali sono gli alimenti che possiamo condividere col...

Cibi umani per gatti: quali sono gli alimenti che possiamo condividere col nostro micio

A tavola con il micio? E’ possibile perché ci sono cibi umani per gatti, alimenti da condividere con lui perché non fanno male alla sua salute: ecco quali sono.ù

Cibi umani per gatti
(Foto AdobeStock)

Il tuo sogno è quello di condividere lo stesso pasto col tuo amato felino domestico? Potresti realizzarlo scegliendo alimenti che vanno bene per entrambi: quali sono i cibi umani per gatti, che proprietà hanno e come cucinarli per evitare rischi per la sua salute. Così fare la spesa sarà più facile, e potrebbe essere una nuova divertente avventura (culinaria) da condividere col tuo micio: provare per credere!

Il micio mangia il nostro cibo: gli fa male?

Ovviamente non tutto, ma qualche piatto della nostra tavola possiamo anche farlo assaggiare al nostro micio di casa, ma molto dipenderà anche dai suoi gusti. Non trattandosi di animali onnivori, i gatti hanno anche gusti molto particolari e si rivelano molto selettivi anche nella scelta dei loro stessi alimenti.

Micio si avventa sulla tavola
(Foto Pixabay)

E’ lecito comunque chiedersi se, quando il micio si avventa su un nostro piatto, quel cibo può fargli male o no. Quindi è possibile dare cibi umani al gatto? Sì, ma senza esagerare, poiché una dieta umana non potrà mai essere meglio di una specifica per i felini.

Il rischio maggiore, oltre alla scelta di cibi inadeguati è anche quella di un gatto in sovrappeso, quando si ‘somma’ al cibo per gatti anche qualche spuntino dalla nostra tavola.

Potrebbe interessarti anche: Cosa mangia il gatto in natura: cosa sapere sulla sua alimentazione

Cibi umani per gatti: quali sì

Il nostro micio vuole intenerirci con sguardi languidi e supplichevoli? Se si tratta di alcuni cibi possiamo anche allungare la mano per dargliene un po’. Trattandosi di carnivori, vediamo quali sono le carni che possiamo comprare sia per noi sia per lui:

frutta e verdura
(Foto Pixabay)
  • carne bovina magra,
  • carne bianca (pollo, tacchino, agnello),
  • salumi magri,
  • pesce (salmone o in scatola).

Sebbene alcuni padroni scelgono per i loro animali domestici una dieta a base di alimenti crudi, la cosiddetta dieta BARF, i rischi legati alla scelta di carni crude sono alti, soprattutto quelli di Escherichia coli e salmonella.

Anche le uova, sempre cotte, possono essere servite anche a lui. Tra le verdure, sempre previa cottura (meglio ancora se a vapore) e bollitura, la scelta si può fare tra:

  • broccoli,
  • carote,
  • fagiolini,
  • asparagi.

Qualsiasi sia la scelta non dobbiamo mai condire gli alimenti né con salse né con spezie di nessun genere. Per renderli più saporiti possiamo aggiungere a questi composti dei frutti, sebbene i gatti non sentono il sapore dolce. Ma non tutti saranno quelli giusti, ma solo:

  • avocado,
  • banane,
  • zucca,
  • mele,
  • mirtilli,
  • melone e anguria,
  • cetrioli.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare cibo umano? Rischi e benefici di alcuni alimenti

Cibi umani per gatti: quelli che assolutamente deve evitare

Sebbene arricchiscano i nostro piatti, non possiamo assolutamente pensare di ‘condire’ la sua carne o altro con aglio o cipolla; allo stesso tempo anche verdure che possono sembrare innocue o che ci fanno bene, potrebbero essere dannose: un esempio su tutti gli spinaci, che non sono indicati per i gatti con problemi renali o all’apparato urinario.

Cibi umani per gatti
(Foto AdobeStock)

Ecco un elenco utile di alimenti da evitare assolutamente per chi voglia cenare con il gatto senza correre rischi:

  • pomodori verdi,
  • funghi,
  • uva e uvetta,
  • impasto crudo e lieviti,
  • cioccolato,
  • frutta secca,
  • semi,
  • formaggi molli,
  • prodotti caseari con alto tasso di lattosio,
  • dolci in generale e zuccheri,
  • gelato.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Francesca Ciardiello