Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare i fagiolini? Benefici o svantaggi?

Il gatto può mangiare i fagiolini? Benefici o svantaggi?

Il gatto può mangiare i fagiolini? Quali sono i benefici o gli eventuali rischi di questa verdura? Scopriamolo insieme in questo articolo.

gatto può mangiare i fagiolini
(Foto AdobeStock)

In ogni categoria alimentare esistono prodotti che possono essere o non essere idonei nella dieta del nostro gatto.

In questo articolo, in particolare, daremo una risposta al seguente interrogativo: il gatto può mangiare i fagiolini?

Quali sono i vantaggi o gli svantaggi legati al consumo di questa verdura? Cosa suggeriscono gli esperti in merito al consumo di questo alimento?

Il gatto può mangiare i fagiolini?

fagiolini
(Foto AdobeStock)

Sappiamo bene, quanto possa essere difficile resistere agli occhioni languidi del nostro amico a quattro zampe, che sa come impietosirci, durante il momento dei nostri pasti.

Anche se il suo è appena stato servito nella sua ciotola, in un attimo sentiremo arrivare Fuffy sotto il nostro tavolo. Eccolo pronto lì che ci fissa e miagola per poter ottenere ciò che stiamo per mangiare.

Nonostante questo atteggiamento appartenga più al cane, sono tanti i gatti che non perdono occasione per farlo allo stesso modo. Perciò ci troviamo spesso nel dubbio se condividere o meno gli alimenti con il nostro animale domestico.

In particolare il quesito che oggi ci poniamo è se il gatto può mangiare i fagiolini. La risposta è Si. I gatti generalmente adorano mangiare i fagiolini.

Questa verdura è ipocalorica, contiene molta acqua, fibre e vitamine, come ad esempio: vitamina A, vitamina C, potassio, ferro e fosforo.

Inoltre sono fonte vegetale di calcio e di antiossidanti, come il betacarotene e la luteina. Gli antiossidanti aiutano il corpo a proteggersi dall’azione dei radicali liberi e riparano la vista e la pelle dall’invecchiamento precoce.

Sono una fonte di silicio, un minerale considerato molto importante per la salute delle ossa e per la formazione del tessuto connettivo.

Perciò anche se i gatti sono animali carnivori, hanno bisogno delle sostanze nutritive che si trovano nelle verdure.

Normalmente, il gatto le avrebbe assimiliate dalle prede che avrebbe cacciato all’esterno. Se però il vostro gatto è in casa e non può cacciare, allora l’ideale è proporgli alcune verdure, tra cui i fagiolini.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare i cardi: conosciamo bene questa verdura

I benefici delle verdure per il gatto

Come accennavamo prima, il gatto è un animale carnivoro, tuttavia necessita di un’alimentazione varia che comprende lipidi, proteine, sali minerali, vitamine e acqua e questo si traduce in frutta ma soprattutto verdura.

Questo perché nel corso degli anni, il gatto che nasceva come selvatico è diventato domestico riuscendo ad adeguarsi ad un’alimentazione piuttosto diversa, ma rimanendo comunque fedeli a quella originale.

Naturalmente questo stile di alimentazione va somministrato sin da dopo lo svezzamento del gatto, in modo tale da non creare dei problemi grastrointestinali nell’animale.

In questo articolo, in particolare, andremo a scoprire quali i benefici che le verdure sono in grado di apportare all’alimentazione del gatto.

I benefici che le verdure possono procurare al corpo dell’animale sono:

  • un corretto funzionamento del tratto gastroenterico;
  • favoriscono la sua capacità di idratazione;
  • la velocità di transito degli alimenti e la funzionalità del tubo digerente.

Nonostante ciò non bisogna dimenticare che le verdure possono essere, anzi devono essere solo un’aggiunta alla dieta del gatto e soprattutto essere consapevoli che non tutte le verdure sono idonee al nostro animale domestico.

Esistono infatti alcune verdure tossiche per il gatto, ragion per cui vanno assolutamente evitate. Esse sono:

  • cipolla, aglio, porri, scalogno;
  • pomodori verdi;
  • patate crude o acerbe.

Le verdure che invece il gatto può mangiare sono:

  • asparagi;
  • cetrioli;
  • carote;
  • bietole;
  • piselli;
  • zucchine;
  • fagiolini;
  • lattuga;
  • broccoli;
  • barbabietola.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto e la verza: alimento adatto al felino? Cosa sapere su benefici e rischi

Rischi

In merito ai rischi, è importante non esagerare con le dosi ed è sempre bene somministrarli ben cotti. Nonostante contengano vitamine, minerali e tanti benefici, l’abuso o comunque l’eccesso può causare diarrea nel gatto.

Se comprate dei fagiolini in scatola, è importante verificare che non contengano molto sodio. Come ben sappiamo il sale causa problemi renali e circolatori nel gatto.

Raffaella Lauretta