Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può bere l’aceto di mele? Benefici o rischi

Il gatto può bere l’aceto di mele? Benefici o rischi

L’aceto di mele è benefico per l’uomo, ma può esserlo anche per i nostri amati felini? Vediamo se il gatto può bere l’aceto di mele.

aceto di mele gatto
(Foto Adobe Stock)

L’aceto di mele è molto utilizzato nelle nostre cucine, in medicina e anche nella cosmesi. Chi convive con un felino, spesso si domanda se ciò che fa bene all’uomo possa essere benefico anche per il proprio animale domestico.

Conoscere gli alimenti che il nostro amato gatto può mangiare o bere è molto importante, in quanto l’alimentazione è uno dei fattori principali per la salute del Micio. Vediamo insieme se il gatto può bere l’aceto di mele.

Posso dare l’aceto di mele al gatto?

L’aceto di mele viene utilizzato dall’uomo in vari modi e per vari scopi. Ma possiamo darlo anche a Micio?

Brodo per il gatto
(Foto Adobe Stock)

Ebbene sì. L’aceto di mele non è affatto tossico per il nostro amico a quattro zampe, anzi quest’ultimo, proprio come l’uomo, può trarre molti benefici da tale alimento.

Tuttavia bisogna fare attenzione alle quantità e soprattutto non deve mai essere offerto al Micio senza essere stato diluito prima con l’acqua. Inoltre bisogna tenere conto anche della salute del proprio gatto prima di dare dell’aceto di mele a quest’ultimo.

Infatti se il vostro amico peloso presenta problemi ai reni non deve assolutamente bere aceto di mele, ciò perché , secondo gli esperti, l’insufficienza renale nel gatto aumenta l’acidità nel suo corpo rendendo l’urina difficile da elaborare e l’aceto di mele aumenta tale acidità.

Inoltre alcuni veterinari, consigliano di non dare l’aceto di mele nemmeno ai gatti anziani, in quanto la maggior parte di questi possono soffrire di patologie renali e i sintomi di queste ultime difficilmente possono presentarsi all’inizio.

Detto ciò, se il vostro amico peloso è in buona salute e non avanti con gli anni può facilmente trarre benefici dall’assunzione dell’aceto di mele.

Potrebbe interessarti anche: I gatti possono mangiare le mele? Benefici e rischi

Benefici aceto di mele nel gatto

I benefici dell’aceto di mele per il gatto sono davvero tanti, infatti grazie alle sue proprietà l’aceto di mele può essere molto utile al Micio, soprattutto nelle seguenti situazioni:

  • Gatto stitico: l’aceto di mele grazie alla pectina, ossia una fibra idrosolubile utile per il processo digestivo, ha la funzione di un naturale lassativo. Per questo motivo è utile per il Micio che soffre di stipsi. Basta mescolare una piccolissima quantità di aceto di mele nell’acqua del gatto;
  • Infezioni respiratorie: grazie alle sue proprietà antibatteriche, molte persone utilizzano l’aceto di mele per combattere le infezioni respiratorie. Tuttavia se il Micio è sano si riprenderà dall’infezione respiratoria naturalmente, senza l’utilizzo dell’aceto di mele;
  • Infezioni tratto urinario: grazie all’acidità e alle sue proprietà antibatteriche, l’aceto di mele può essere utile al Micio che presenta un blocco del tratto urinario o un’infezione.

Infine l’aceto di mele è molto utilizzato come rimedio naturale contro i parassiti del gatto. È bene precisare che tale alimento è utile per sconfiggere i parassiti interni e intestinali, come nematodi e tenie, e non i parassiti esterni come zecche e pulci. Per queste ultime è opportuno applicare un’antiparassitario sul gatto.

Potrebbe interessarti anche: Avvelenamento da antipulci nel gatto: cause, sintomi e cura

Come dare l’aceto di mele al gatto

Appurato che il vostro amico peloso possa introdurre all’interno del suo organismo l’aceto di mele, vediamo come darglielo.

aceto di mele
(Foto Pixabay)

Come detto in precedenza l’aceto di mele deve essere diluito con l’acqua, quindi potete mettere una piccola quantità nella ciotola dell’acqua del Micio.

Potete dare l’aceto di mele al gatto anche nella ciotola del cibo. Come? Basta preparare il cibo umido del vostro amico peloso nella ciotola, aggiungere un cucchiaino di aceto di mele non diluito, del brodo di pollo e mescolare. In questo modo il Micio non sentirà l’odore dell’aceto e lo mangerà senza alcun problema.

Ricordiamo che prima di introdurre qualsiasi tipo di alimento nella dieta del gatto è necessario chiedere consiglio al proprio veterinario.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante