Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare canditi? A tavola con il micio durante le...

Il gatto può mangiare canditi? A tavola con il micio durante le feste natalizie

Natale è alle porte, e con esso arrivano anche i dolci tradizionali. Ma quali possiamo dare al micio? Il gatto può mangiare i canditi? Scopriamolo insieme!

Il gatto può mangiare canditi?
(Foto Adobe Stock)

Natale è alle porte ormai, e già da tempo diversi dolci della tradizione natalizia cominciando ad imbandire le nostre tavole. Panettone, pandori, torroni. I nostri amici a quattro zampe sono sempre particolarmente curiosi e golosi quando si tratta di cibo, ma, come noto, sono tante le cose che non possiamo condividere con loro. Oggi scopriremo insieme se il gatto può mangiare i canditi.

Gatto e canditi: binomio possibile?

A chi ha più esperienza in materia di animali domestici, ed in particolare sul piccolo felino, saprà quanto è specifico il suo regime alimentare. Tanta carne e poche variazioni sul tema, che, tuttavia, in piccola misura sono possibili.

(Foto Pixabay)

Ma quando si parla di dolci natalizi il discorso cambia completamente. Il gatto può mangiare i canditi? La risposta è negativa, ed è bene tenere il nostro piccolo amico a quattro zampe lontano da panettoni e pandori.

Certo, potreste pensare che un candito in fondo non è che un piccolissimo pezzettino del famoso dolce natalizio, e che data l’esigua quantità non possa fargli male, ma non è così. Nella maggior parte dei casi, infatti, i canditi contengono l’uvetta, uno dei cibi assolutamente da evitare di far mangiare al gatto.

Anche laddove non contengano uvetta, possiamo benissimo fare a meno di fare variazioni sul tema per quanto riguarda l’alimentazione. I canditi sono grassi e non apportano alcun beneficio nutrizionale.

Tuttavia, mentre all’essere umano tutto al più possono far metter su qualche chilo durante le feste (con il concorso di dolci ben più ricchi di calorie), al felino invece possono creare più di un disturbo.

Mal di pancia, costipazione, diarrea nel gatto; sono solo alcuni tra i sintomi più comuni che potrebbero colpire il nostro amico a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Torta di compleanno per il gatto: ricette a prova di palato felino

Alcuni consigli utili

Se ti stai chiedendo se vi sono dei dolci che il gatto possa mangiare, la risposta, anche in questo caso, è negativa.

buon natale gatti
(Foto Flickr)

Insomma, quando si tratta di alimenti pieni di zucchero, è sempre bene evitare di farli assaggiare al nostro piccolo amico.

Un consiglio particolarmente utile durante i convivi nel corso dei quali mangeremo pandoro e panettone, è quello di stare estremamente attenti a non far cadere briciole, o ancor peggio, pezzi del dolce a terra.

Potrebbe interessarti anche: Cibi di Natale pericolosi per il gatto: quali evitare assolutamente

Come bene sappiamo, quando di tratta di pappa i nostri piccoli amici a quattro zampe sono sempre particolarmente vigili ed attenti ad afferrare tutto ciò che capita loro sotto tiro, quindi prevenire è decisamente meglio che curare.

Inutile dire che, se dopo aver mangiato i canditi accidentalmente o in un tuo momento di distrazione, il gatto si sente male, è bene allertare tempestivamente il proprio veterinario di fiducia, spiegando qual è l’alimento ingerito dall’animale.

Potrebbe trattarsi di un cibo tossico in generale per i gatti, oppure di un alimento al quale il tuo pelosetto è allergico. Per chi vuole far provare anche al piccolo felino l’atmosfera natalizia, ricordiamo che in commercio vi sono dei “dolci” appositamente pensati per loro, che possono mangiare in tutta sicurezza.

Antonio Scaramozza