Home Gatti Alimentazione Gatti I gatti possono mangiare il burro? Scopriamolo insieme

I gatti possono mangiare il burro? Scopriamolo insieme

Un alimento utilizzato come ingrediente per molte pietanze umane. Ma il gatto può mangiare il burro o gli fa male? Scopriamolo insieme.

il gatto può mangiare il burro
(Foto Adobe Stock)

Nelle nostre cucine oltre all’olio come ingrediente aggiuntivo per le pietanze, troviamo anche il burro, anche se alcuni esperti sconsigliano l’utilizzo di quest’ultimo in quanto è molto grassoso.

Tuttavia molto spesso chi possiede un animale domestico si domanda se gli alimenti umani possono essere aggiunti nella dieta del proprio amico a quattro zampe.

Vediamo insieme se il gatto può mangiare il burro oppure se questo alimento può far male al micio.

Il gatto può mangiare il burro?

Il burro è un alimento pieno di nutrienti, infatti contiene vitamina A, B12, C, proteine e calcio.

gattino sulla tavola
(Foto Adobe Stock)

Tuttavia questo alimento contiene anche molti grassi saturi, per questo motivo il gatto non può mangiarlo.

Inoltre il burro è prodotto con il latte e la maggior parte dei gatti, come i cani, sono intolleranti al lattosio.

Potrebbe interessarti anche: Intolleranza al lattosio nel gatto: segnali e soluzioni per il micio

Effetti del burro sul gatto

Probabilmente chi possiede un gatto avrà sentito dire che far bere del burro fuso al micio, sarebbe stato utile per lubrificare la gola di quest’ultimo e aiutarlo ad espellere i boli di pelo.

Bene non è affatto così! Infatti il consumo di burro per il micio può essere davvero dannoso, in quanto la quantità di grassi che questo alimento contiene porta il micio ad ingrassare.

L’obesità del felino di conseguenza causerà altri problemi di salute al nostro amico a quattro zampe. Inoltre se il vostro gatto appartiene alla categoria dei felini intolleranti al lattosio, con un consumo eccessivo di burro il gatto potrebbe presentare i seguenti sintomi:

Wilford, il gatto obeso abbandonato dalla sua proprietaria (foto Facebook)
(foto Facebook)

Inoltre l’obesità del gatto può provocare anche pancreatite nel micio, ossia un’irritazione del pancreas. In questo caso il vostro amico a quattro zampe presenterà i seguenti sintomi:

  • Addome doloroso
  • Vomito
  • Diarrea
  • Febbre
  • Inappetenza
  • Frequenza cardiaca irregolare

In questo caso è opportuno portare il gatto dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Pancreatite nel gatto: le cause, i sintomi, la cura e la prevenzione

Infine un felino che mangia regolarmente il burro, compreso prodotti alimentari composti da questo ingrediente, può avere anche problemi alla pelle, al fegato e alle vie urinarie.

Quindi in conclusione sebbene un piccolissimo pezzetto di burro, mangiato distrattamente dal micio, potrebbe non fargli male, è necessario evitare che il felino mangi burro.

Marianna Durante