Come evitare che il gatto mangi il cibo del cane: consigli e precauzioni

Foto dell'autore

By Laura Bellucci

Gatti

Se il vostro gatto mangia il cibo dalla ciotola del cane, ecco alcuni consigli a cui ricorrere per evitare che micio rubi la pappa di Fido.

Fido e micio
Il cane mangia e il gatto lo guarda (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

I gatti, si sa, sono animali estremamente curiosi, che non accettano alcuna imposizione. Se in casa convivono un micio e un cane, è piuttosto comune che il primo cerchi di sgraffignare del cibo dalla ciotola del secondo. Come fare in questo caso? Ecco i consigli da mettere in pratica per evitare che il gatto mangi dalla ciotola del cane.

Il micio può magiare cibo per cani?

Se sorprendendo il gatto intento a mangiare dalla ciotola di Fido avete soprasseduto senza rimproverarlo o correre ai ripari, nel caso in cui il problema si ripresenti dovreste intervenire.

Micio mangia
Gatto mangia dalla ciotola del cane (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

La ragione è semplice: cane e gatto dovrebbero seguire un’alimentazione differente, poiché le loro esigenze in termini nutrizionali sono ben diverse.

Il felino domestico, in particolare, è un carnivoro obbligato. La sua alimentazione, infatti, dovrebbe essere principalmente basata sul consumo di proteine di origine animale.

In cane, invece, è un animale onnivoro. La sua dieta, dunque, risulta maggiormente variegata rispetto a quella del gatto.

Va da sé, dunque, che le crocchette e il cibo umido destinati a Fido non siano adatti al micio.

Qualora il felino mangi abitualmente cibo per cani, potrebbe sviluppare una serie di carenze nutrizionali che, nei casi più gravi, rischierebbero di compromettere la sua vista, portandolo alla cecità.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto mangia le piante: potrebbe essere pericoloso, fallo smettere così

Il gatto mangia dalla ciotola del cane: come evitare

Visti i rischi appena elencati, se il gatto mangia di frequente dalla ciotola del cane è bene correre ai ripari per evitare che la salute dell’animale possa risultare compromessa da un’alimentazione scorretta.

Come fare? In primo luogo, sarebbe opportuno evitare di lasciare cibo a disposizione per Fido in ogni momento della giornata.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del gatto: meglio il cibo sempre a disposizione o dosi razionate?

Si raccomanda, infatti, di somministrare dosi razionate di pappa al cane in determinati momenti della giornata.

In questo modo, sarà possibile individuare eventuali variazioni dell’appetito del cane, che potrebbero segnalare stati patologici.

Inoltre, questa modalità è in grado di ridurre il rischio di obesità e altre patologie.

Inoltre, sarebbe preferibile somministrare la pappa a Fido e al micio agli stessi orari; in questo modo, i due saranno impegnati a mangiare dalla propria ciotola e non avranno modo di importunarsi l’un l’altro.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER

Naturalmente, questa operazione dovrebbe avvenire in due ambienti distinti: è opportuno che la ciotola del cane e quella del gatto si trovino in due stanze separate, per evitare di generare conflitti e gelosie che potrebbero sfociare in pericolose liti.

Gestione cookie