Home Gatti Come insegnare al gatto a pulirsi: i metodi da seguire

Come insegnare al gatto a pulirsi: i metodi da seguire

Non tutti i felini riescono a pulirsi da soli, a volte hanno bisogno della nostra assistenza. Vediamo come insegnare al gatto a lavarsi da solo.

come insegnare al gatto a lavarsi
(Foto Pixabay)

I gatti sono animali puliti e trascorrono la maggior parte della loro giornata a lavarsi. Tuttavia, sebbene sia un gesto naturale il loro, può capitare che un felino non sia capace di lavarsi da solo, soprattutto se il Micio è cucciolo e non ha avuto il tempo di imparare dalla propria mamma.

In questo caso, dovremmo essere noi ad insegnare al felino come pulirsi. In questo articolo vi diremo quali sono i metodi migliori per insegnare al gatto a lavarsi da solo.

Insegnare al gatto a lavarsi: i passaggi da seguire

È risaputo che i felini trascorrono il 20% del loro tempo a pulirsi da soli, un comportamento del tutto naturale.

il gatto non si lava
(Foto Adobe Stock)

Infatti chi convive con un Micio può facilmente notare come quest’ultimo lecca il suo corpo in continuazione, ciò perché la sua lingua, ricoperta da piccolissime spine (papille), trasferisce la saliva sul pelo fungendo da pettine e pulendo il Micio.

Tuttavia non tutti i felini sono capaci di lavarsi da soli. È bene sapere che gli animali non imparano tutte le cose seguendo il loro istinto, ma molte cose gli vengono insegnate dai propri genitori.

Questo vale anche per la pulizia di un felino, infatti i gattini imparano a pulirsi dalla propria mamma. Quest’ultima lava con la sua lingua i suoi gattini regolarmente e i piccoli gatti imitando il gesto della propria mamma imparano a lavarsi.

Se il vostro amico peloso è piccolo ed è stato separato dalla sua mamma troppo presto, non ha potuto imparare a lavarsi e per questo non si lava da solo.

Tuttavia i motivi per cui un gatto non si lava da solo sono tanti, possiamo quindi imbatterci in tale situazioni per varie ragioni. Per questo motivo è importante sapere come insegnare al felino a lavarsi da solo.

Potrebbe interessarti anche: I gatti si lavano seguendo un ordine preciso: ecco quale

Insegnare al gatto a lavarsi: i vari metodi

Se avete adottato un gattino o un gatto adulto che non sono a conoscenza di come pulirsi da soli, non significa che devono “puzzare” all’infinito.

spazzolare il gatto
(Foto Adobe Stock)

Basta semplicemente aiutarli a far uscire la loro abilità di toelettatura, come? Seguendo i seguenti metodi.

Spazzolare il gatto

Il miglior modo per insegnare al proprio gattino come lavarsi, è spazzolare quest’ultimo regolarmente. Come detto in precedenza la loro lingua funziona anche come pettine, quindi in questo modo imiterete la lingua del Micio.

Inoltre spazzolare il gatto ogni giorno, è un modo per abituare il nostro amico a quattro zampe alla spazzola, uno strumento che potrà tornare utile anche quando il Micio si pulirà da solo.

Utilizzare un panno umido

Oltre a spazzolare il Micio regolarmente, un altro metodo per insegnare a quest’ultimo come lavarsi da solo, è utilizzare un panno umido.

È possibile utilizzare un panno umido o anche una salvietta per gatti, tali strumenti imitano il lavaggio della mamma nei confronti dei suoi gattini.

Quindi con il panno, iniziate a pulire il viso delicatamente, per poi passare alla schiena, alle zampette e alla pancia. Potrebbe essere necessario pulire anche il sedere del felino, soprattutto se quest’ultimo presenta un pelo lungo.

Dopodiché prendete un panno asciutto e ripassatelo delicatamente sul felino per asciugarlo. Il nostro amico a quattro zampe inizierà a sentirsi umido e istintivamente inizierà a leccarsi. Se ciò non accadesse, ripetere l’operazione per alcuni giorni.

Potrebbe interessarti anche: Come abituare il gatto a farsi lavare i denti: i passaggi importanti

Nel momento in cui il vostro amico peloso inizi a lavarsi da solo, è necessario sospendere la pulizia umana, in quanto il gatto potrebbe non apprezzarla più.