Home Gatti Come leggere le etichette del cibo per gatti nel modo giusto

Come leggere le etichette del cibo per gatti nel modo giusto

Sapere ciò che contiene la scatoletta del cibo del tuo felino è molto importante per la sua salute. Ecco come leggere le etichette del cibo per gatti.

come leggere etichette cibo gatti
(Foto Adobe Stock)

L’alimentazione per i felini, come per gli altri animali, è un fattore molto importante per la loro vita, per questo motivo deve essere perfetta ed equilibrata.

Molte persone cibano il loro amico peloso con alimenti acquistati al supermercato o in un negozio di animali, senza chiedere prima consiglio al proprio veterinario. Cosa assolutamente sbagliata in quanto lo specialista è l’unico a sapere di cui ha bisogno il nostro Micio.

Tuttavia è necessario sapere anche il significato delle varie diciture che ci sono sulle etichette del cibo per i nostri amici a quattro zampe. Vediamo qui di seguito come leggere le etichette del cibo per gatti in modo corretto.

Come scegliere il cibo adatto al gatto

Quando adottiamo una piccola palla di pelo, per farla crescere bene e in salute dobbiamo alimentarla bene.

Leggere le etichette del cibo per cani
(Foto Adobe Stock)

Per fare ciò è importante confrontarsi con un veterinario, il quale saprà dire quali sono gli alimenti giusti per il gatto, considerando i vari fattori come l’età e le esigenze fisiche del Micio.

Tuttavia quando acquistiamo il cibo per il nostro amico a quattro zampe, dobbiamo sapere il significato di tutto ciò che è inerente al cibo del Micio.

Prima di tutto sul prodotto del gatto deve essere presente la fascia di età a cui è adatto il cibo, in quanto ogni felino ha un fabbisogno nutrizionale diverso. Quindi leggeremo:

  • Kitten (gattini)
  • Gatti adulti
  • Senior (gatti anziani)

Inoltre ci sono anche alcune diciture a cui fare attenzione per scegliere nel modo giusto il cibo per Micio, come:

  • Mangime completo: tale cibo può soddisfare tutti i bisogni nutrizionali del gatto;
  • Mangime complementare: tale cibo soddisfa solo in parte i bisogni nutrizionali del felino, quindi deve essere integrato altro cibo.

Una volta scelto il cibo adatto al nostro amico a quattro è molto importante saper leggere la tabella nutrizionale, la quale ci indica se il prodotto è di buona qualità.

Potrebbe interessarti anche: Cibo secco o umido per il gatto? Differenze e caratteristiche da considerare

Etichette del cibo per gatti: come leggere la tabella nutrizionale

Una volta scelto il cibo adatto all’età e all’esigenza fisica del nostro amico peloso, è molto importante osservare la tabella nutrizionale, per essere certi che il cibo scelto sia di qualità.

Per la legge, ogni prodotto alimentare per gatti deve riportare i valori di:

  • Proteine grezze: ossia le proteine di origine animale e vegetale che contiene l’alimento. La percentuale delle proteine grezze deve essere uguale o maggiore del 25%;
  • Grassi grezzi: ossia la quantità di grassi presenti nel mangime del gatto. In un alimento di buona qualità, i grassi grezze hanno una percentuale compresa tra il 10 e il 20%;
  • Fibra grezza: la fibra presente nell’alimento per Micio. Nel cibo secco la percentuale di fibra deve essere compresa tra il 2,5 e il 5%;
  • Ceneri grezze: ossia i sali minerali che compongono il cibo del Micio. Non vi sono percentuali espresse di ogni sale minerale, ad eccezione del calcio e fosforo che è obbligatorio.
  • Percentuali di calcio e fosforo (presenti nelle ceneri).

E’ molto importante chiedere consiglio al proprio veterinario per sapere, a seconda dello stato salutare del vostro amico peloso, quali siano i cibi adatti a lui, per esempio se ha bisogno di più grassi, meno grassi, più proteine ecc…

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del gatto anemico: cosa cambia nella sua dieta

Per sapere quali sono gli altri elenchi a cui fare attenzione per leggere correttamente le etichette del cibo per gatti, clicca su SUCCESSIVO