Home Curiosita Convivenza sicura tra gatti e roditori: i consigli degli esperti

Convivenza sicura tra gatti e roditori: i consigli degli esperti

Ti stai chiedendo se la convivenza tra gatti e roditori sia possibile? La risposta, tendenzialmente, è sì: vediamo come fare per garantire la sicurezza in casa.

convivenza gatti roditori
(Foto Adobe Stock)

Godi della compagnia di un micio e vorresti adottare un criceto o un topolino domestico? Prima di accogliere in casa il tuo nuovo piccolo amico, è del tutto comprensibile domandarsi come riuscire a gestire tra la convivenza tra gatti e roditori. Scopriamo se è possibile e quali accorgimenti mettere in pratica.

Convivenza tra gatti e roditori: si può?

Non c’è dubbio: in natura, uno sarebbe la preda e l’altro il predatore. Vale lo stesso anche in casa?

gatto casa
(Foto Adobe Stock)

In realtà, la convivenza tra queste due specie non è del tutto impossibile. Al contrario, ci sono numerose testimonianze di gatti e roditori diventati ottimi amici dopo un breve periodo di convivenza.

Naturalmente, si tratta di casi eccezionali! Tuttavia, non è impensabile di poter tenere in casa animali così diversi: la vita di topolini e criceti, infatti, non è necessariamente in pericolo, anche in presenza di un felino tra le mura domestiche.

Il tutto dipende anche dal carattere del micio: in caso di animali dall’indole forte e dalla stazza robusta, è molto probabile che la convivenza possa dare qualche problema in più. Prima di prendere questa importante decisione, valuta attentamente tutti i pro e i contro.

Per garantire una convivenza armoniosa tra gatti e roditori, dovrai dedicare del tempo e delle attenzioni alle dinamiche tra i due animali: si tratta di un gesto di responsabilità assolutamente necessario per proteggere la vita dei tuoi amici a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti che non tollerano i cani: i mici meno adatti alla convivenza

Convivere in armonia: i consigli da mettere in pratica

Cosa fare, per rendere totalmente sicura la convivenza tra gatti e roditori?

gatti roditori
(Foto Pixabay)

Poiché il gatto è un cacciatore per sua natura, in questo caso la parola d’ordine è pianificazione. Prima dell’arrivo del tuo nuovo animale domestico, assicurati di aver allestito correttamente tutti gli spazi della casa.

Naturalmente, è indispensabile che ci sia una gabbietta per accogliere il criceto o il topolino domestico, con tutti gli accessori necessari per garantire il suo benessere. Nel caso in cui tu decida di lasciare libero il roditore per alcune ore durante la giornata, assicurati che il micio sia lontano dalla sua portata!

Potrebbe interessarti anche: Il gatto attacca il cane: le cause e i rimedi per una buona convivenza

Per fare in modo che i due animali riescano a conoscersi a distanza, posiziona un oggetto del micio nella gabbietta del criceto e viceversa: in questo modo cominceranno ad entrare in confidenza l’uno con l’altro, in totale sicurezza.

Infine, un ulteriore consiglio consiste nel cercare di far comprendere a Fuffy che il nuovo arrivato, anche se di specie diversa, è un componente della famiglia a tutti gli effetti: lascialo assistere mentre accarezzi e nutri il tuo nuovo amico, facendogli intuire che non vuoi che gli venga fatto del male.

Laura Bellucci