Home Curiosita La differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano

La differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano

La differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano, due razze di gatto molto simili tra loro. Scopriamo quali le differenze fisiche e caratteriali.

gatto bobtail giapponese
(Foto AdobeStock)

La scelta di una razza di gatto non è sempre facile e molto spesso si arriva al ballottaggio fra solo due razze.

Perciò in questi casi è opportuno conoscere bene quali le caratteristiche dell’una e dell’altra razza.

Oggi andremo a paragonare due razze di gatto apparentemente simili per tante caratteristiche ma allo stesso tempo, anche tanto diverse.

In questo articolo andremo a delineare la differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano.

La differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano

La differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano esiste ed è lampante in quanto si tratta di due razze completamente diverse, partendo dalle origini fino ad arrivare all’aspetto.

bobtail giapponese
(Foto AdobeStock)

Si tratta di due razze adorabili e dall’aspetto molto buffo dovuto a quella piccola codina a sbuffo.

Tuttavia provengono da luoghi diversi ed hanno anche differenti personalità e caratteristiche fisiche che andremo a scoprire nel nostro articolo.

Conoscere bene, nel particolare, la differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano è importante per poter procedere senza indugio nell’adozione dell’una o dell’altra razza.

La prima differenza non può che essere l’origine della razza, perciò in merito al Bobtail Giapponese possiamo affermare, grazie a ciò che la storia riporta che si tratta di un gatto dalle origini molto antiche.

Addirittura antichissimi documenti (anteriori al 1.000 d.C.) testimoniano la presenza in Cina di gatti con coda deforme.

Poi nell’undicesimo secolo vennero importati in Giappone e solo nel 1968 alcuni esemplari arrivarono negli Stati Uniti, dove riscontrarono un discreto successo.

Per quanto riguarda il Bobtail Americano, si tratta di un gatto originario dell’America Settentrionale, sviluppatosi molto recentemente, a partire dagli anni sessanta del XX secolo.

Inizialmente questo animale veniva costantemente modificato, infatti venne incrociato con diverse altre razze: Birmano, Himalayano e Himalayano/Siamese.

Le origini di questa razza sono molto misteriose e non sono del tutto chiare ma è certo che si tratti di una mutazione genetica avvenuta casualmente in alcuni esemplari di gatti domestici.

Solo negli anni ’80, si portò avanti l’originalità del gatto Bobtail Americano, che consisteva in un felino a coda corta, ma con pelo lungo, gambe e viso tigrati, con un’importante tonalità bianca.

Oltre alle origini, un’altra differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano riguarda l’aspetto fisico, in particolare per le seguenti caratteristiche:

  • taglia: il Bobtail Giapponese è un gatto di taglia media e può arrivare al massimo a pesare circa 10 kg, mentre il Bobtail Americano è un gatto di taglia medio-grande che può arrivare a pesare in media 15 chilogrammi;
  • testa: il Bobtail Giapponese ha una testa cuneiforme, con zigomi alti, mentre il Bobtail Americano ha la testa larga con muso triangolare arrotondato e guance sporgenti;
  • orecchie: il Bobtail Giapponese possiede orecchie grandi, dritte, mentre l’Americano ha le orecchie grandi ma con dei ciuffetti di pelo;
  • occhi: il Giapponese ha occhi grandi e ovali, di colore blu, verdi, giallo/oro o eterocromi, mentre l’Americano li ha leggermente a mandorla, che si aprono ad angolo verso le orecchie. Il colore varia in base al pelo in quanto ne rispecchia la medesima tonalità;
  • mantello: il mantello del Bobtail Giapponese non ha praticamente nessun sottopelo. La pelliccia è morbida e setosa, attaccata al corpo. il pelo può essere corto o semilungo. Il colore può variare dal nero, blu/grigio, rosso, crema e bianco, ma tutti i colori (ad eccezione dei tipici colourpoint) sono accettati. Per quanto riguarda il mantello dell’Americano è generalmente folto e ruvido, alquanto ispido rispetto alla morbidezza di quello di altre razze. Il Bobtail Americano, presenta una grande varietà di pelo e, a contraddistinguerlo, contribuisce un’altra curiosa caratteristica: il suo pelo, sia per gli esemplari a pelo lungo che a pelo corto, è naturalmente resistente all’acqua. Non vi sono restrizioni di colore per questa razza;
  • coda: nel caso del Bobtail Giapponese il gene della coda corta è recessivo, quindi è necessario che entrambi i genitori lo possiedano affinché il cucciolo la erediti. Inoltre il Bobtail Giapponese ha una coda che somiglia a un pompon e non supera in genere gli 8 centimetri di lunghezza. Per quanto riguarda il Bobtail Americano, invece, si tratta di una mutazione spontanea volutamente stabilizzata con una precisa selezione e la sua coda può variare in lunghezza compresa tra i 3 e i 10 centimetri in media. Infine il primo può avere la coda sia flessibile che rigida mentre il secondo ha sempre la coda flessibile

Queste due razze se tenute bene e curate hanno una durata di vita media di circa 15 anni. Tuttavia nulla è scontato, tutto dipende da come ci prendiamo cura di loro.

Potrebbe interessarti anche: La cura del Bobtail Giapponese: dalla toelettatura al bagnetto

Caratterialmente la differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano

Oltre ad una differenza fisica tra queste due razze, è opportuno evidenziare anche caratterialmente una differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano.

bobtail giapponese
(Foto AdobeStock)

Rispetto ad un’evidente differenza fisica, a livello caratteriale la differenza tra il Bobtail Giapponese e il Bobtail Americano è molto più sottile.

Entrambi hanno un carattere particolarmente vivace, estroverso ed attivo.

Sono animali che apprendono molto facilmente e si adattano senza problemi alla convivenza con altri gatti e con i cani.

Entrambi sono molto chiacchieroni e con un grande bisogno di scaricare energia giocando.

Si adattano con facilità agli estranei e sono molto affettuosi con gli umani della famiglia, ma essendo il Giapponese più curioso ed esplorativo, preferisce agire piuttosto che restare accoccolato sul suo padrone.

Si adattano bene a vivere in appartamento, essendo estremamente intelligenti e molto curiosi, imparano in fretta i comandi e pur di uscire si lasciano portare al guinzaglio.

Laddove non è possibile portarli a passeggiare, hanno bisogno di una struttura robusta per arrampicarsi e farsi le unghie.

Ora che conosci la differenza tra Bobtail Giapponese e Bobtail Americano, sarai felice di accogliere la razza più adatta a te.

Altrimenti potrai approfondire l’argomento, leggendo un nostro articolo sul perché adottare un Bobtail Giapponese.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta