Home Gatti Differenza tra Exotic Shorthair e Persiano: quale razza scegliere

Differenza tra Exotic Shorthair e Persiano: quale razza scegliere

Qual è la differenza tra Exotic Shorthair e Persiano? Scopriamo quali aspetti accomunano e differenziano queste razze feline.

differenza exotic shorthair persiano
(Foto Instagram)

Exotic Shorthair e Persiano sono due mici davvero simili. La peculiare somiglianza che li accomuna non è affatto casuale. Queste due razze, infatti, sono legate da una parentela. Ecco tutto quello che c’è da sapere su aspetti in comune e differenza tra Exotic Shorthair e Persiano, per imparare a distinguerli a colpo d’occhio.

Similarità tra le due razze

Impossibile negarlo: tra questi due mici c’è una somiglianza davvero evidente. Per questo, prima di scoprire la differenza tra Exotic Shorthair e Persiano, esaminiamo i tratti che accomunano le due razze.

persiano
Persiano (Foto Adobe Stock)

Da dove cominciare, se non dall’aspetto di questi quattro zampe, che rischia di farci scambiare l’uno con l’altro?

Entrambi questi gatti hanno il muso brachicefalo. Ciò significa che appare schiacciato e anomalo dal punto di vista anatomico.

Questa particolare conformazione impedisce il corretto sviluppo delle vie aeree e dei condotti naso-lacrimali. Per questo, i mici brachicefali sono comunemente affetti da disturbi respiratori.

La somiglianza tra le due razze è dovuta al fatto che l’Exotic Shorhair è frutto dell’incrocio tra Persiano e American Shorthair.

Dal punto divista caratteriale, entrambi i mici sono affettuosi e adatti alla convivenza con bambini e altri animali.

Nonostante il loro carattere coccolone e la devozione nei confronti della propria famiglia umana, si dimostrano autonomi e tollerano bene la solitudine.

Potrebbe interessarti anche: Gatto Persiano: carattere, prezzo, cuccioli, salute, alimentazione

Differenza tra Exotic Shorthair e Persiano

Infine, scopriamo qual è la differenza tra Exotic Shorthair e Persiano per imparare a distinguere queste due razze.

Exotic Shorthair
Exotic Shorthair (Foto Pinterest)

Nonostante l’evidente somiglianza tra i due, il micio esotico presenta un manto di lunghezza ridotta rispetto a quello del Persiano, che è a pelo lungo.

Questa differenza comporta una ulteriore distinzione in termini di cura del mantello. Il quattro zampe a pelo corto, infatti, non richiede particolari operazioni di pulizia.

Il felino dalla pelliccia folta e lunga, invece, ha bisogno di essere spazzolato quotidianamente e di essere periodicamente lavato, soprattutto durante il periodo di muta, per eliminare lo strato di sottopelo morto, favorendo il ricambio del mantello.

Potrebbe interessarti anche: American Shorthair: prezzo, carattere, cuccioli, salute, cura

Infine, un’ultima differenza tra Exotic Shorthair e Persiano riguarda la provenienza delle due razze. Il primo micio, infatti, è frutto della selezione da parte dell’essere umano e ha avuto origine da un allevamento degli Stati Uniti.

Il gatto a pelo lungo, invece, è originario dell’odierno Iran, un tempo conosciuto come Persia, da cui ha ereditato il suo nome. Tra i suoi antenati c’è il meraviglioso Angora Turco, con cui condivide una certa somiglianza.

Dopo aver scoperto la differenza tra questi due felini, hai deciso di accogliere nella tua vita il micio esotico? Allora non perderti questo articolo con tutte le informazioni da scoprire prima di adottare un Exotic Shorthair.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci