Home Curiosita La differenza tra Singapura e Abissino: quale razza scegliere

La differenza tra Singapura e Abissino: quale razza scegliere

La differenza tra Singapura e Abissino, due gatti con tantissime caratteristiche simili tra loro, pur essendo due razze diverse.

singapura
(Foto AdobeStock)

Nell’articolo di oggi andremo a farvi scoprire la differenza tra Singapura e Abissino due razze di gatto che hanno tanto in comune pur essendo due gatti completamente diversi l’uno dall’altro.

Anche se si può notare che esiste una parentela tra questo gatto e l’Abissino e non solo anche con il Siamese e il Burmese.

Impariamo a conoscerli meglio per poter valutare quale delle due razze è più adatta al nostro stile di vita e garantirci così una buona e duratura convivenza insieme.

Differenza tra Singapura e Abissino

La differenza tra Singapura e Abissino naturalmente è nell’aspetto fisico e caratteriale ma non solo, perché riguarda principalmente anche le origini delle due razze.

gatto
(Foto Pixabay)

La differenza tra Singapura e Abissino come dicevamo può ben cominciare dalle origini.

Iniziando dal Singapura sappiano che si tratta di un gatto che nasce come già lo si intuisce dal nome, a Singapore. La razza però si è sviluppata maggiormente negli Usa, grazie a due allevatori americani di Siamesi e Birmani.

I due riportarono, da uno dei loro viaggi a Singapore, degli esemplari di gatti color avorio e negli anni a seguire svilupparono un programma di allevamento, consultando i genetisti britannici.

Verso la fine degli anni Ottanta, i primi gatti di questa razza esotica giunsero in Europa e solo nel 2014 il Singapura è stata ufficialmente riconosciuto dalla FIFé.

Per quanto riguarda l’Abissino, nonostante il nome lo colleghi direttamente a quella che è ora l‘Etiopia (antica Abissinia), recenti studi hanno dimostrato che provenga invece dal Sud Est asiatico.

L’allevamento sistematico della razza ebbe inizio nel XIX secolo e suscitò molto interesse per la sua appariscente colorazione detta “Agouti”.

Tuttavia si ipotizza che i gatti siano stati portati in Asia occidentale, Africa orientale ed Europa da commercianti inglesi e che da lì con le truppe britanniche, che lasciarono l’Africa Orientale nel 1868, siano giunti in Inghilterra.

Fu solo nel 1911 che la razza venne ufficialmente registrata dalla CatFanciers’ Association (C. F. A.).

Dalla sola lettura delle origini dei due felini si intuisce che si tratta di due gatti completamente diversi per cui l’aspetto sarà per forza di cose molto differente in:

  • taglia: il Singapura è un gatto di taglia piccola non supera i 3 kg mentre l’Abissino è di taglia media con i suoi 5 kg circa;
  • pelo: il pelo del Singapura è corto e liscio; il pelo dell’Abissino è corto, fine e soffice.
  • colore del mantello: il colore del Singapura è a fasce di nero, marrone o avorio in ogni pelo, più scuri su schiena, coda e gambe. Il petto e la pancia sono di un color avorio pallido.; il colore dell’Abissino è molto vistoso, simile a quello di un coniglio selvatico. L'”effetto Agouti” è dovuto al cosiddetto ticking: ogni singolo pelo è diviso in 2- 4 bande che terminano in una punta scura. Soltanto i peli della testa, del dorso, della coda e della parte esterna delle zampe presentano il ticking; al contrario l’addome, il petto e la parte interna delle zampe presentano il colore base.
  • testa: la testa del Singapura è arrotondata e ha un naso smussato su un muso corto e largo; la testa dell’Abissino è invece cuneiforme ha un contorno morbido.
  • occhi: gli occhi del Singapura sono grandi e a forma di mandorla leggermente inclinati e ben aperti, di colore nocciola, verde o giallo e sono delineati in nero; gli occhi dell’Abissino sono grandi occhi a mandorla ambrati, verdi o marrone chiaro con palpebre che sembrano truccate da una riga nera;
  • orecchie: le orecchie del Singapura sono grandi e profonde, a coppa; quelle dell’Abissino sono larghe alla base e distanziate tra loro;
  • coda: la coda del Singapura è slanciata con una punta smussata; quella dell’Abissino è allungata;
  • aspettativa di vita: il Singapura ha un’aspettativa di vita intorno ai 15 anni mentre l’Abissino circa 18 anni.

Potrebbe interessarti anche:Differenza tra gatto Abissino e Somalo: come riconoscerli e quale scegliere

Differenza e similitudini caratteriali

Caratterialmente Singapura è molto vivace, giocherellone, affettuoso, docile e coccolone, anche se tendenzialmente timido con gli estranei.

Non ama restare da solo in casa, perciò va tenuto presente e abituato fin da piccolo ad intrattenersi per qualche ora.

Necessita della vicinanza e della presenza del suo padrone a cui si affeziona moltissimo. Si tratta di un gatto adatto in particolar modo ai bambini e poco agli anziani, proprio per la sua troppa vitalità.

Ama correre, giocare all’aria aperta e saltare, è instancabile e molto curioso, i suoi giochi preferiti sono quelli di intelligenza, classici giochi interattivi per gatti e arrampicarsi.

Per quanto riguarda il carattere dell’Abissino non è poi così diverso da quello del Singapura, poiché anch’esso risulta molto affettuoso, adatto sia ai bambini.

Vivace, giocherellone, curioso e sempre in cerca delle attenzioni del suo padrone. Proprio come il gatto Singapura, sotto questo aspetto infatti si somigliano molto. E allo stesso modo amano arrampicarsi e sono sacrificati a vivere in appartamento.

Ora che abbiamo imparato la differenza tra Singapura e Abissino, non ci resta che fare la scelta e optare per la razza che più si confà al nostro stile di vita.

Inoltre, per ulteriori approfondimenti puoi leggere il nostro articolo “Adottare un Singapura”.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea