Home Gatti Il gatto dorme sul termosifone: le precauzioni per proteggere il micio

Il gatto dorme sul termosifone: le precauzioni per proteggere il micio

Con l’arrivo del freddo, il micio cerca posti caldi dove sonnecchiare: ecco come proteggere il gatto quando dorme sul termosifone.

fatto zampa bloccata termosifone
Gatto sul termosifone (Foto Unsplash)

I gatti amano il calore e molte volte li possiamo sorprendere crogiolarsi al sole. Quindi, è del tutto normale che durante l’inverno cerchino dei cantucci riscaldati in cui rilassarsi. Se il gatto dorme sul termosifone, però, c’è il rischio che possa ustionarsi: scopriamo tutti gli accorgimenti da mettere in pratica per proteggere il nostro amico a quattro zampe.

Quando il micio dorme sul termosifone: i consigli per proteggere il gatto

È del tutto comprensibile che il felino vada alla ricerca di posticini caldi e illuminati.

gatto al sole
La miglior fonte di calore è sempre il sole.(Foto AdobeStock)

Infatti, i raggi di sole sono fondamentali per la produzione di vitamina D che aiuta le ossa e a prevenire i reumatismi.

La predilezione per i luoghi caldi deriva da fatto che il gatto comune discende dal gatto selvatico africano che arriva a sopportare temperature elevate.

Dormendo fino a 16 ore al giorno, il gatto d’inverno tende a rifugiarsi nei luoghi più confortevoli, come ad esempio nelle vicinanze o addirittura sopra il termosifone.

Tuttavia questa abitudine non giova alla salute dell’animale in quanto potrebbe avere delle ripercussioni  sulla sua epidermide, seccandola.

Non solo, il passaggio tra zone fredde e calde, potrebbe favorire l’insorgenza di patologie come laringite nel micio, tosse e altre malattie dell’apparato respiratorio. Scopriamo quindi come proteggere il gatto che dorme sul termosifone con alcuni semplici trucchetti.

Creare una cuccia alternativa per il micio

Per evitare che il gatto crei la sua cuccia sul termosifone o sulla stufa, si possono posizionare degli ostacoli, come oggetti sopra ai caloriferi.

Dopo aver collocato queste barriere, è indispensabile offrire al micio un’alternativa che sia altrettanto calda ma meno pericolosa.

Cuccette, cuscini riscaldati, coperte… chi più ne ha più ne metta. Le possibilità per rendere confortevole e piacevole il giaciglio del felino sono numerose e adatte a tutti i gusti.

Attenzione alla loro collocazione: evitiamo di posizionarli in corrispondenza di porte e finestre, dove potrebbero esserci fastidiosi spifferi.

Potrebbe interessarti anche: Cuccia riscaldata per cane e gatto: come affrontare al meglio la stagione invernale

Amaca per gatti

Il micio non ne vuole sapere di sloggiare dal suo cantuccio del cuore?

Gatti più freddolosi
Gatti più freddolosi: come riconoscerli (Foto AdobeStock)

Per proteggere il gatto che dorme sul termosifone, è indispensabile evitare il contatto diretto con la fonte di calore.

Quindi, è opportuno rivestire con un isolante termico rivestito da una copertina il punto dove il gatto tende a riposare.

In alternativa, si può fare uso di apposite amache per felini, disponibili nei negozi specializzati o si possono realizzare da sé delle mensole dove far star il gatto vicino alla fonte di calore, casomai mettendo una copertina in pile con un cucino confortevole per invitare il gatto ad optare per quella opzione.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto ha paura del fuoco: quali sono i motivi e come risolvere il problema

Come proteggere dal freddo i mici che vivono fuori casa

Dopo aver visto come proteggere il gatto che dorme sul termosifone, soffermiamoci brevemente sulla condizione dei quattro zampe che vivono fuori casa.

gatto sul termosifone
Il gatto ama stare al caldo e adora i termosifoni.(Foto AdobeStock)

In primo luogo, se si tratta di animali di proprietà è fortemente consigliato tenerli nell’abitazione durante la stagione invernale.

Il gelo, infatti, rischierebbe di causare numerose problematiche di salute ai mici, anche gravi.

Non solo: le più difficili condizioni di vita dei felini riducono la loro longevità.

Se, invece, si vuole dare una mano ai randagi che vivono in prossimità della propria casa, si consiglia di preparare una cuccia coperta, in un luogo riparato dal vento.

L’ideale sarebbe che il riparo fosse rialzato da terra, per evitare l’umidità. Naturalmente, al suo interno non possono mancare delle coperte calde.

Nel caso in cui il gatto viva in casa e abbia modo di uscire all’esterno, nei periodi più freddi è indispensabile evitare di sottoporlo agli sbalzi di temperature ovvero che entra ed esca a suo piacimento.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.