Home Gatti Il gatto ci vede e miagola: ecco perché lo fa

Il gatto ci vede e miagola: ecco perché lo fa

CONDIVIDI

Il gatto miagola appena torniamo a casa? E’ un miagolio diverso dagli altri? Ecco cosa sta cercando di dirci il nostro gatto



Un gatto che miagola quando vede il padrone

Il nostro micio si esprime non solo attraverso il miagolio, ma anche e soprattutto assumendo posizioni e atteggiamenti che dovremo imparare ad interpretare. Il linguaggio affascinante del felino può esprimersi non solo attraverso il suono del miagolio, ma anche attraverso la coda e addirittura le orecchie. Innanzitutto precisiamo che ogni gatto è diverso dall’altro: non tutti miagolano allo stesso modo, molto dipende dalla razza e dal contesto in cui si trova.

CI SALUTA

Quando il gatto ci accoglie miagolando al nostro ritorno a casa è probabile che ci stia salutando: dopo una giornata di assenza, è felice di rivederci e lo esprime attraverso un miagolio che sembra un trillo. Il suono è intenso e vibrato: è il suo modo per dirci ‘Ciao’.

RICHIESTA DI AIUTO

Il miagolio potrebbe essere uno sfogo, un lamento di un malessere: assicuriamoci che non stia male. Evitiamo i metodi ‘fai da te’ e consultiamo il nostro veterinario: sarà importante descrivergli nel dettaglio non solo il tipo del suono emesso dal nostro gatto ma anche la posizione che assume e i movimenti che fa.

CHIEDE CIBO

Stavolta il miagolio ha il preciso intento di attirare la nostra attenzione: il gatto ha un’esigenza e ce lo sta comunicando. Siamo certi di non aver dimenticato l’orario della pappa? Probabilmente il gatto ha fame oppure ha voglia di giocare, di uscire o vuole le coccole: il suono del miagolio sarà inconfondibile. E soprattutto durerà fino a quando il gatto non otterrà da noi ciò che vuole: più e forte e intenso più sarà forte il desiderio di essere soddisfatto.

SOFFRE DI NOIA O STRESS

Il gatto è un animale estremamente sensibile e comunicativo: come quando gli pestiamo per sbagli una zampa potrebbe saltare emettendo un chiaro: ‘Ahi?, altrettanto chiaramente potrebbe manifestare la sua noia o lo stress per qualcosa che qualcosa che non gli piace. Il miagolio sarà simile ad un vero borbottio: quando è costretto a fare qualcosa che non ha proprio voglia di fare.

LEGGI ANCHE: Quando il gatto miagola troppo…

Il gatto miagola troppo: cosa fare

Come già accennato il miagolio può essere una peculiarità di alcune razze di gatti: quelli siamesi e orientali in genere hanno una particolare propensione al miagolio. Si esprime spesso e volentieri: ha un linguaggio piuttosto sviluppato e lo utilizza spesso per comunicare col suo umano.

A prescindere dalla razza, il gatto, che è anche un animale estremamente intelligente, potrebbe usare il miagolio come ‘arma’. Se capisce che basta miagolare in continuazione per ottenere il suo scopo, userà questa tattica per ottenere ciò che vuole. Dunque è importante non cedere alle sue richieste capricciose, sia che si tratti di cibo, di giocare o di coccole.

E’ naturale che dobbiamo sempre prestare molta cura alle sue esigenze: rispettare l’orario della pappa, regalargli giochini e passatempi e riservare a lui dei momenti di coccole e attenzioni. Una volta colmati tali bisogni, non serve accontentarlo ulteriormente: i suoi sono solo capricci.

Se notiamo qualcosa di diverso dal solito nel suo miagolio e vediamo che il suo corpo si contorce e assume posizioni insolite, affrettiamoci a chiamare il veterinario. Saprà trovare la soluzione migliore per il nostro amico a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Il linguaggio segreto del gatto in un video

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.