Home Gatti Gatto di notte: i rimedi se ti sveglia e non ti fa...

Gatto di notte: i rimedi se ti sveglia e non ti fa dormire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:06
CONDIVIDI

Chi ha un Micio lo sa: spesso non ti fa dormire bene, ti sveglia e disturba il tuo sonno. Perché lo fa? E come gestire un gatto di notte? Tutto quello che c’è da sapere.

rimedi gatto notte
Come conciliare gatto e sonno la notte (Foto Adobe Stock)

Il gatto è uno degli animali che ama la notte, preferisce le tenebre alla luce del giorno. I motivi sono diversi: innanzitutto nell’oscurità Micio vede benissimo mentre lo stesso non accade per le sue prede preferite inoltre questo felino è particolarmente attivo al calar del sole per la sua personalità cacciatrice, infine, abituato a vivere in casa dorme di più durante il giorno ed è più reattivo la notte. Il gatto tende a svegliarsi almeno una o due volte durante la notte e in genere l’orario è verso le 5 del mattino.

Potrebbe interessarti anche: Come vedono i gatti? Alla scoperta delle capacità visive di micio

Come gestire il gatto di notte iniziando dal giorno

Gatto esce di notte
Gatto e la notte (Foto Pixabay)

Se ti stai chiedendo come arginare questa abitudine che ti fa arrivare al mattino in ufficio come uno zombie ecco un elenco di consigli e strategie che ti aiuteranno. Se Micio disturba il tuo sonno durante la notte ci sono cose che devi fare durante le ore di luce e altre durante le ore notturne.

Cosa fare durante il giorno? Devi cercare di ridurre i sonnellini del gatto, ecco alcuni metodi:

– utilizza strumenti facilmente acquistabili on line o nei negozi di animali (giochini, palline, topini che si muovono sa soli, scatole, tiragraffi, giochi luminosi, insomma qualcosa che tenga impegnato Micio);
trascorri più tempo possibile col tuo amato felino a quattro zampe. Solo così lo renderai più attivo e lo farai sentire meno solo quando sarai tu a dover riposare. Dedicagli del tempo soprattutto se trascorre o ha trascorso tante ore in solitudine;
– cerca di stimolare l’animale; più sarà il tempo speso in attività durante il giorno meno attività avrà durante la notte;
– dagli da mangiare circa 30 minuti prima di dormire perché il gatto si addormenta a stomaco pieno.

E durante le ore notturne come devi comportarti? Segui questi consigli:

non fare niente! In che senso? Non rispondere alle sue “provocazioni”, il gatto cerca compagnia perché non ama giocare da solo quindi non devi assecondarlo;
chiudi la porta della camera da letto, solo così non salterà sul letto. All’inizio potrebbe graffiare, bussare alla porta, appendersi alla maniglia, ma tu non cedere, ignoralo e vedrai che smetterà;
non offrirgli cibo, questo rafforza il suo spirito di animale notturno;
non cedere alla sue richieste (per esempio, quella di voler mettersi con te sotto le coperte);
non accendere la luce;
chiudi le tapparelle affinché non entrino i primi bagliori;
– se non ti è possibile chiudere le tapparelle lasciane una aperta così che Micio possa guardare fuori e distrarsi.

Se tutti questi consigli non sono bastati per risolvere la situazione consulta il veterinario, potrà consigliarti diffusori e spray di ferormoni che aiutano il gatto a calmarsi e valuterà l’ipotesi di un disturbo del comportamento.

Ricorda infine che questo tipo di comportamento nel gatto dagli otto mesi di vita in poi quando si sviluppa la sua personalità da predatore; prima tende invece a seguire i ritmi di vita della famiglia e della casa in cui vive.

S.C.