Home Gatti Il gatto sbadiglia spesso: perché lo fa e cosa significa questa reazione

Il gatto sbadiglia spesso: perché lo fa e cosa significa questa reazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16
CONDIVIDI

Sicuri che sia solo sonno quando il gatto sbadiglia? Tutto quello che c’è da sapere quando il felino ha questa reazione incontrollata.

Il gatto sbadiglia
Il gatto sbadiglia: cosa si sa su questo gesto felino (Foto Pixabay)

Provate a non sbadigliare quando un gatto vi spalanca la bocca e fa un bello sbadiglio! Non sarà facile resistere. Ma se a noi questa azione involontaria e spesso difficile da gestire del corpo è associata al sonno o alla noia, nei gatti può essere ‘sintomatica’ di altro. Ma per quanto simile al nostro, le motivazioni di quando un gatto sbadiglia spesso sono diverse e legate anche a una delle sue caratteristiche principali. Quali? Scopritelo nell’articolo che segue!

Potrebbe interessarti ancheIl gatto non dorme bene la notte: consigli e segreti per un sonno sereno

Lo sbadiglio? Lo fanno tutti!

Leone apre le fauci
Lo sbadiglio del leone (Foto Pixabay)

Se pensate che lo sbadiglio sia una prerogativa solo nostra e dei due animali domestici per eccellenza, vi sbagliate! Sono tanti gli animali che fanno questa azione: dagli scimpanzé ai volatili ai pesci (leggi qui: Anche i pesci sbadigliano: ecco come e perché). A guardare le foto di un animale che sbadiglia sarà irresistibile non sbadigliare a nostra volta. Questo perché lo sbadiglio è estremamente ‘contagioso’ ma ha delle motivazioni alla base molto diverse.

Gli animali infatti sbadigliano non solo perché sono stanchi e hanno bisogno di dormire ma anche per questioni legate allo stress (leggi qui: Stress degli animali esotici: sintomi e rimedi). Molti di loro associano allo spalancare la bocca anche uno stiracchiarsi delle zampe, come ad esempio le lepri. Le tartarughe invece muovono solo la testa mentre le volpi lo fanno appena sveglie. Di certo c’è da tremare davanti a un leone che sbadiglia, anche se lo fanno solo per rilassarsi dopo un pasto abbondante o per il caldo afoso.

Anche i rettili muovono la testa e aprono la bocca per dare vita a poderosi sbadigli, ma di certo fanno più effetto quelli di un ippopotamo che mostra tutti i suoi denti. Gli uccelli infine, nell’aprire il becco per sbadigliare, aprono e sbattono le ali mentre i pesci aprono la bocca solo per ingerire del cibo.

Potrebbe interessarti ancheIl gatto dorme molto più del solito: le possibili motivazioni e quando preoccuparsi

Perché il gatto sbadiglia spesso: 3 teorie

Il gatto sbadiglia
Il gatto sbadiglia: 3 teorie principali sulle cause (Foto Pixabay)

E il nostro micio perché sbadiglia così tanto? Ha sempre sonno? Probabile che sia spesso stanco poiché i suoi ‘riposini’ sono sempre molto brevi e, anche in quei momenti, il gatto non è mai completamente rilassato (leggi qui: Il gatto non dorme bene la notte: consigli e segreti per un sonno sereno). Ma le motivazioni non sono legate solo al sonno e sono state affrontate da tre punti di vista differenti: quella dell’esperto di comportamento, del veterinario e infine quella dell’evoluzionista.

  • Esperto di comportamento: secondo questa teoria il gatto ha sonno e l’istinto gli suggerisce di dormire; ma il micio non vuole cedere al riposino e mentre decide il da farsi, sbadiglia.
  • Veterinario: gli studiosi di anatomia felina si soffermano sugli effetti che ha lo sbadiglio sul cuore e la circolazione del sangue. Pare infatti che emettere questa aria dalla bocca riattiva il livello di ossigeno nel gatto.
  • Evoluzionista: infine questa teoria associa lo sbadiglio a una ‘marcatura’ ulteriore del territorio. Non solo pipì e rilascio dei feromoni del gatto, ma anche questo gesto che mostra canini ai potenziali ‘avversari’. E’ come se il micio volesse ‘avvertire’ chiunque passi nel suo territorio che quella è la sua zona: per farlo cerca di incutere timore, mostrando i denti appunto.

Il gatto sbadiglia spesso: quando lo fa

Micio
Micio con occhio semichiuso (Foto Pixabay)

Ma ci sono dei momenti precisi (e sempre gli stessi) nella giornata che il micio sceglie per sbadigliare? in effetti pare che lo sbadiglio felino sia legato a situazioni che si ripetono ogni giorno, nell’arco della sua precisa quotidianità. Pare che il momento ‘preferito’ sia la mattina, mentre la sera (quando appunto dovrebbero essere più stanchi e in preda al sonno) sbadigliano meno. Il gatto non è mai così scontato!

Francesca Ciardiello