Home Gatti Il gatto usa le piante come lettiera: perchè lo fa e cosa...

Il gatto usa le piante come lettiera: perchè lo fa e cosa fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:18
CONDIVIDI

Se il tuo gatto preferisce usare le piante al posto della sua lettiera, potrebbe essere un problema. Perchè lo fa e come intervenire.

gatto usa le piante al posto della lettiera
(Foto Pinterest)

Molto spesso succede che i nostri gatti, invece di usare la loro lettiera, utilizzino i vasi di piante che abbiamo sul balcone o in giardino. Si tratta in realtà di un comportamento piuttosto naturale, che possiamo modificare con un po’ di pazienza e di lavoro.

Perché il gatto usa le piante al posto della lettiera

I gatti amano molto le piante, per vari motivi. Prima di tutto, perché il terreno in cui si trovano è un habitat comodo per i nostri pelosetti, in maniera istintiva. Ma ci sono altri motivi.

Perché il gatto rompe le piante e come evitarlo
(Foto Adobe Stock)

Il nostro micio potrebbe scegliere le piante come sua lettiera personale anche per motivi di noia o per problemi legati alla sua salute. Ma come dicevamo prima, è possibile intervenire.

Se il nostro gatto sta molto tempo da solo, magari perché siamo sempre fuori casa per lavoro, si annoierà. E questo potrebbe influire sul suo comportamento.

Non c’è bisogno di rimuovere tutte le piante se il nostro pelosetto le usa per giocare e sfogare la sua noia, sporcando la casa. Bisogna capire perché si comporta così.

Se il nostro gatto resta solo a casa per tante ore, è probabile che inizierà a giocare con le piante, per passare il tempo. Magari spargerà il terreno in giro o le morderà un po’.

Meglio quindi lasciare dei giocattoli in casa, a disposizione per il nostro micio, prima di andare al lavoro. O giocare un po’ con lui, prima di uscire.

I giocattoli e gli oggetti con cui il gatto si diverte, nel tempo diventeranno noiosi per lui/lei, quindi vanno cambiati ogni tanto per vivacizzare le cose. Questo sposterà la sua attenzione dalle piante ai giocattoli.

Importante è anche non punire il micio se quando torniamo a casa troviamo questi piccoli dispetti. Una volta passato il momento, non serve davvero a nulla.

Comportamento legato a problemi di salute

Un motivo per cui i gatti spesso masticano l’erba e le piante, è legato a dei bisogni fisiologici: questo comportamento li aiuta a digerire. Come possiamo evitarlo, però?

le piante non velenose per i gatti
(Foto Pixabay)

Per evitare problemi legati al mangiare le piante, è importante che il nostro gatto possa avere accesso a aree verdi all’aperto: le piante d’appartamento non gli/le fanno bene.

Abbiamo già in passato parlato delle piante velenose per il gatto, e di quelle innocue. Sarà importante quindi controllare che le piante che il micio mangia non facciano male alla sua salute.

Se notiamo però che questo avviene frequentemente, e non riusciamo a eliminare il problema, forse il nostro gatto ha dei problemi di digestione.

In questo caso, meglio consultare il nostro veterinario di fiducia per una visita ed escludere problemi peggiori legati al suo apparato digerente.

Una volta che abbiamo escluso problemi fisici nel micio, proviamo a dissuaderlo dal continuare a mangiare le nostre piante. Possiamo provare in vari modi.

L’erba gatta è un buon sostituto: teniamola non troppo vicina alle nostre piante, in modo che il micio capisca che è diversa dalle altre, e quando la preferisce premiamolo.

Se non riusciamo a dissuadere comunque il micio dal mangiare le piante, possiamo usare un succo o essenza di limone per tenerlo lontano, grazie al suo potente olfatto.

Potrebbe interessarti anche: Sette modi per ridurre la puzza e lo sporco della lettiera per gatti

Se l’urina di gatto rovina le nostre piante

Le nostre piante non riescono a restare in vita, proprio a causa dell’urina del gatto? Succede spesso. I gatti amano divertirsi con le piante ed il terreno, ma non dovrebbero farlo in casa.

piante sostanze pericolose gatto
(Foto Pixabay)

Posizioniamo le piante fuori casa, se possibile. Magari possiamo usare, tra la superficie esterna del vaso ed il terreno, delle pietre grandi e abbastanza pesanti per il micio.

Possiamo usare – come già detto prima – degli odori fastidiosi per il gatto, come il limone o l’aglio, per tenere il nostro pelosetto lontano dalle piante. Basterà strofinarli sulle pietre.

Un altro metodo potrebbe essere coprire il terreno con un foglio di alluminio, o un sacchetto di plastica. Coprendolo con delle pietre, non sarà visibile.

C’è un problema però con questo metodo: se usato per troppo tempo, la pianta seccherà per mancanza di ossigenazione.

Potrebbe essere quindi usato temporaneamente, mentre insegniamo al nostro gatto a non urinare sulle piante, e a preferire la sua lettiera.

Potrebbe interessarti anche: Perché il nostro gatto non usa la lettiera e come aiutarlo

F. B.