Home Curiosita La differenza tra l’Havana e il Siamese: dalle origini al carattere

La differenza tra l’Havana e il Siamese: dalle origini al carattere

La differenza tra l’Havana e il Siamese due gatti con tantissime caratteristiche simili ma inevitabilmente tanto diversi. Scopriamo perché.

havana
(Foto AdobeStock)

Quando si decide di adottare un gatto è importante conoscere le caratteristiche e lo stile di vita dell’animale, in particolare poi se si è indecisi su quale razza scegliere.

Alcune persone vengono addirittura confuse dalle somiglianze che alcune razze hanno tra di loro.

Ecco perché in questo articolo andremo a trattare della differenza tra l’Havana Brown e il Siamese due razze sotto certi aspetti simili ma comunque molto diverse.  Scopriamo quale la differenza tra l’Havana e il Siamese.

Differenza tra l’Havana e il Siamese

La differenza tra l’Havana e il Siamese che andremo a sottolineare riguarda un po’ tutti gli aspetti di queste due razze.

differenza balinese e siamese
(Foto AdobeStock)

Per evidenziare la differenza tra l’Havana Brown e il Siamese occorre innanzitutto partire dalle origini.

Questa la prima sostanziale differenza tra le due razze, in quanto l’Havana Brown è un curioso gatto allevato intorno al 1950 negli Stati Uniti, da esemplari portati dalla Gran Bretagna.

L’origine dell’Havana è da ricercare nei gatti di colore marrone chiaro del Siam, che secondo la tradizione portarono prosperità ai loro proprietari.

Nel XIX secolo, questo gatto cominciò ad essere importato in Europa. Poi durante le guerre mondiali, stava per scomparire ma la razza è stata successivamente recuperata.

Per quanto riguarda invece le origini del Siamese, sono asiatiche, probabilmente del Siam (l’odierna Thailandia), è una delle razze di gatto domestiche più antiche.

Nella sua terra di origine, difficilmente veniva regalato agli estranei, in quanto molto importante e popolare tra le nobili famiglie.

 Soltanto nei primi del 1800 il Siamese si diffuse in Gran Bretagna, dove ricevette diverse critiche.

Fu addirittura descritto come “gatto innaturale, da incubo”, tuttavia il Siamese divenne ugualmente popolare tra gli appassionati inglesi dei felini e anche in un modo abbastanza rapido.

Come abbiamo potuto vedere in merito alle origini di queste due razze, la differenza tra l’Havana Brown e Siamese, nonostante provengano dalla stessa area geografica, è comunque presente.

Altra differenza tra l’Havana Brown e il Siamese è possibile riscontrarla nell’aspetto ad esempio:

  • Peso: sia dell’Havana oscilla tra i 2.5 e 4.5 kg, mentre il Siamese varia tra i 3,6 ei 5,4 kg;
  • Colore del mantello: il colore dell’Havana accettato è un bel mogano profondo e senza peli bianchi. Mentre il mantello del Siamese ha una caratteristica principale che non è il colore in sé, ma il fatto di avere i point, cioè la mascherina, le orecchie, l’estremità delle zampe e la coda di un colore più scuro di quello del mantello. Si riconoscono molte varietà di Siamese: chocolate point (cioccolata al latte), blu point, red point, lilac point, seal point, cream point… eccetera;
  • Testa: la testa dell’Havana è di taglia media, a forma di cuneo troncato, meno lunga per il Siamese;
  • Occhi: l’Havana ostenta un verde intenso, ma sono accettate anche le sfumature, mentre per il siamese sono di colore blu intenso;
  • orecchie: orecchie sono grandi e ben distanziate, orientate verso l’esterno, mentre per il Siamese sono a base larga terminanti a punta e attaccate basse;
  • coda: la coda dell’Havana è lunga e piena, più larga alla base, mentre per il Siamese è coda: sottile, lunga e appuntita;
  • aspettativa di vita: 15-20 anni per l’Havana Brown e 14 per il Siamese.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra il Balinese e il Siamese: quale razza di gatto scegliere

Caratterialmente l’Havana è un gatto attivo, intelligente, dal temperamento vivace. È socievole ma in particolare con quello che sceglie come suo padrone, invece risulta timido con gli estranei.

Ama molto comunicare ed è in grado di emettere diversi vocalizzi. Questa è una prerogativa delle razze di gatto orientali.

Per quanto risulti essere un gatto molto dinamico che adora giocare e riportare gli oggetti che gli vengono lanciati, non disdegna la vita tranquilla in casa e contemporaneamente la sua indipendenza.

Apprende velocemente, a condizione che siano addestrati con amore e rinforzo positivo. Va d’accordo con i bambini e tollera molto bene la compagnia di altri animali.

Per quanto riguarda il Siamese come l’Havana Brown è poco socievole con gli estranei ma ama molto il suo padrone.

Tuttavia a differenza dell’Havana Brown non tollera molto bene i bambini e perciò è più consigliato per gli anziani, in quanto richiede pazienza e rispetto da parte di chi lo alleva.

Questa era la sostanziale differenza tra l’Havana e il Siamese, non ci resta che fare la scelta che più si confà al nostro stile di vita e alle nostre esigenze.

Se ancora non sei convito puoi approfondire l’argomento leggendo il nostro articolo “Adottare un Havana Brown”.

Somiglianze tra l’Havana e il Siamese

In merito ad alcuni punti è innegabile che possano esserci anche delle somiglianze che ora andremo a conoscere ma non solo fisiche, vedremo anche quelle caratteriali.

siamese malattie comuni
(Foto Adobe Stock)

Vediamo in cosa consistono le somigliane tra l’Havana Brown e il Siamese:

  • altezza garrese entrambi 30 cm;
  • taglia: taglia media snelli e agili;
  • pelo: il pelo dell’Havana è corto, morbido, brillante e setoso, mentre il Siamese possiede il pelo cortissimo, sottile, lucido, compatto e liscio;
  • taglio occhi: entrambi a mandorla
  • tartufo: dritto e lungo;
  • collo: sottile e lungo.

Questi appena elencanti sono i punti in comune che queste due razze hanno, ragion per cui possiamo sostenere che anche per quanto riguarda la cura del corpo per queste due razze è molto simile.

Tuttavia se ti interessa approfondire l’argomento puoi leggere il nostro articolo sulla cura dell’Havana Brown.

Inoltre come accennavamo prima in comune queste due razze di gatto hanno qualche lato dell’aspetto caratteriale, ad esempio:

Eppure ciò che li accomuna tanto è il modo in cui si legano al proprio padrone, diventando possessivi e sempre presenti.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta