Home Gatti Il gatto soffre a stare sempre in casa? Scopriamolo

Il gatto soffre a stare sempre in casa? Scopriamolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:37
CONDIVIDI

Il gatto soffre a stare sempre in casa? Una domanda che spesso si fanno coloro che convivono con un felino in un appartamento. Vediamo insieme qual è la risposta a tale quesito.

il gatto soffre a stare sempre in casa
Il gatto soffre a stare sempre in casa? Scopriamolo (Foto Unsplash)

I felini sono animali che seguono il loro istinto naturale. Lo si può notare quando spesso escono fuori casa e inseguono qualche piccolo animale oppure si arrampicano sugli alberi.

Ma dato che molte volte si comportano proprio come animali selvatici, nonostante siano addomesticati, coloro che non possono lasciare il proprio amico a quattro zampe uscire fuori, perché vivono in un appartamento o per altri motivi, si domandano spesso se il proprio gatto possa soffrire a stare sempre in casa. Scopriamo insieme se micio ama stare in casa o soffre per questa situazione.

Potrebbe interessarti anche: Gatto in casa o fuori casa: è positivo far uscire il gatto?

Il gatto soffre a stare sempre in casa?

Micio alla finestra
Micio alla finestra (Foto Adobe Stock)

Solitamente pensiamo che il benessere del nostro gatto sia caratterizzato dalle cure e dalle attenzioni che gli riserviamo. Ciò è vero, ma bisogna pensare che ogni felino è diverso dall’altro e che ognuno ha il proprio carattere e le proprie esigenze.

Per questo motivo non vi è una vera e propria risposta alla domanda:”Il mio gatto soffre se sta sempre in casa?”. In quanto un gatto ”pigro” potrebbe essere felice di restare sempre in appartamento a riposare, mentre un felino ”attivo” potrebbe invece stressarsi a stare sempre chiuso in casa. In questo ultimo caso il gatto potrebbe mordervi le caviglie o giocare con qualsiasi cosa gli capiti a tiro.

Inoltre se il vostro micio non è felice di restare in appartamento giorni interi, presenterà dei comportamenti mai avuti prima, i più gravi sono:

Gatto sempre in casa: cosa fare per non farlo soffrire

Insegnare al gatto a usare il tiragraffi
(Foto Adobe Stock)

Se il vostro gatto appartiene alla categoria di felini che non possono uscire di casa e si stressano, qui di seguito vi diamo alcuni consigli su come aiutare micio in questa situazione.

Innanzitutto bisogna offrire al proprio micio una varietà di giochi, anche mentali, in modo tale che il gatto, anche in vostra assenza possa trascorrere il suo tempo. Un’altra cosa da fare, sempre se potete, è posizionare alcune mensole in modo tale da creare delle vere e proprie passerelle dove il gatto, non solo si diverte ad arrampicarsi, ma può anche guardare tutto dall’alto.

Dato che il vostro micio non può uscire e di conseguenza non può arrampicarsi sugli alberi, potreste insegnare il vostro gatto ad usare il tiragraffi, ottimo oggetto per arrampicate e per affilare le unghie.

Inoltre per assicurarvi che il vostro adorato felino non soffra a stare sempre in casa, potreste farlo uscire fuori al balcone, in vostra presenza, e con appropriate sicurezze. Ricordatevi sempre che anche se i gatti sono animali che non dimostrano il loro affetto, come i cani, amano essere coccolati.

Quindi quando siete in casa trascorrete più tempo possibile con micio, coccolatelo, giocate con lui e vedrete che non uscire dall’appartamento non gli peserà!

Marianna Durante