Home Gatti Nomi di gatti dei cartoni animati: 50 idee con spiegazione

Nomi di gatti dei cartoni animati: 50 idee con spiegazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:45
CONDIVIDI

Se vuoi dare a Micio un nome utilizzato al cinema o in televisione, in quest’elenco di nomi di gatti dei cartoni animati troverai l’idea giusta.

Nomi di gatti dei cartoni animati
Lampo, Milady, Pilou e Polpetta di “44 Gatti” (Screenshot YouTube)

Vuoi che il tuo gatto abbia un nome famoso? In questo articolo abbiamo raccolto una serie di nomi di gatti femmine e maschi con una certa notorietà. Si tratta di nomi legati al mondo dei cartoni animati come gli indimenticabili “Aristogatti”, “Lilli e il vagabondo” e “Garfield”.

Scegli tra i nomi di gatti dei cartoni animati quello per il tuo Micio

Nomi di gatti dei cartoni animati
Nomi di gatti dei cartoni animati: ecco Oliver in “Oliver & Company” (Screenshot YouTube)

Hai appena preso un gatto e vuoi che porti il nome di un Micio che ha fatto la storia del grande o del piccolo schermo? In questo elenco non c’è solo Garfield, nome del gatto dal pelo rosso, noto protagonista di film e cartoni, ma ci sono tantissimi gatti del mondo dello spettacolo; nomi ideali sia per gatti sia per gatte.

Duchessa, Romeo, Minou, Matisse, Bizet, Scat Cat, Shun Gon, Hit Cat, Peppo, Billy Boss: sono i gatti de “Gli Aristogatti”, pellicola del 1970 ambientata a Parigi che narra le vicende di Duchessa, gattona bianca, mamma dei tre piccoli Minou, Matisse e Bizet alle prese con i corteggiamenti di Romeo, un semplice e povero gatto di strada;

Lucifero: è il malvagio gatto di Lady Tremaine, la matrigna di Cenerentola (“Cinderella”), film d’animazione del 1950;

Stregatto: è il gattone tigrato viola e lilla personaggio indimenticabile di “Alice nel paese delle meraviglie”;

Figaro: è il micetto che vive con Pinocchio, Mastro Geppetto e la pesciolina Cleo, pellicola del 1940 basata sul romanzo di Carlo Collodi;

Si e Am: i due gatti siamesi resi famosi (insieme alla protagonista, il cocker spaniel Lilli) del film di animazione “Lilli e il vagabondo”;

Il gatto con gli stivali, Perla, Gonzalo e Timmy: film d’animazione del 2011 diretto da Chris Miller, è uno spin-off della saga di Shrek e vede come protagonista il Gatto con gli stivali con tre gattini adottivi; Perla la primogenita, Gonzalo il secondogenito e Don Timoteo Montenegro il terzo (spesso chiamato Timmy);

Garfield: il gattone rosso dell’omonimo film e cartone;

Chloe: è la gattina del film “Pet 2 – Vita da animali”;

Gambadilegno: è il nemico di Topolino;

Zorba: è il protagonista de “La gabbianella e il gatto”, film d’animazione italiano del 1998;

Tom: il diminutivo di Thomas, il gatto domestico a pelo corto blu/grigio famoso per le sue scorribande con Gerald detto Jerry, topo domestico marrone.

Silvestro: col canarino Titti protagonista di tantissimi episodi targati Looney Tunes;

Torakiki: è il gatto “giapponese” di “Hallo Spank”;

Doraemon: anche lui protagonista dell’omonima una serie di cartoni animati giapponesi è il famosissimo gattone bianco e blu con una tasca magica sulla pancia;

Hello Kitty: creata nel 1974 dalla mano della designer Yuko Shimizu, all’inizio era un cartone animato poi è diventata anche icona di gadget ed oggettistica.

Birba e Azrael: il primo è il gatto di Gargamella nei cartoni animati i “Puffi”;

Luna e Diana: la prima è la gatta nera parlante con una luna sulla fronte di “Sailor Moon” e proviene dal pianeta Mau;

Giuliano: l’amatissimo gatto di Andrea, il fratellino di Mirko di “Kiss me Licia”;

Felix the Cat: altrimenti detto Mio Miao, celeberrimo gatto nero nato nel 1917 da Otto Messmer;

Sergente Tibbs: è il gatto de “La carica dei 101”, film Disney del 1961;

Krazy Kat: protagonista di strisce a fumetti dal 1910, ad opera di George Herriman, è un gatto con la testa tra le nuvole, ingenuo e curioso, perdutamente innamorato del topo Ignazio;

Palla di neve e Grattachecca: sono i felini dei “Simpson”. Nella versione americana Grattachecca è “Scratchy”;

Benny the Ball, Choo-Choo, Spook, Fancy-Fancy e Brain: I gatti di “Top Cat” prodotto dal Hanna-Barbera dal 1961. Nel 2011 è uscita una trasposizione cinematografica con il film “Top cat – Il film”;

Meowth: gatto Pokemon della prima generazione;

Oliver: il protagonista di “Oliver & Company”, film d’animazione Disney del 1988;

Lampo, Milady, Pilou e Polpetta: sono i protagonisti della serie animata “44 gatti” si che si ispira alla celebre canzone che, nel 1968, vinse la decima edizione dello Zecchino d’Oro;

Rudolf e Tigre: un piccolo gattino nero e un capo-gatto randagio sono i protagonisti di “Rudolf alla ricerca della felicità”;

Blanket, Wanderer e Cape: rispettivamente un gatto viziato, uno randagio e il figlio del primo. Si tratta dei cani protagonisti della pellicola “Birba – Micio Combinaguai”. I nomi sono della versione originale, in quella italiano si chiamano Oscar e Birba.

La redazione consiglia: Chloe per la femmina e Lampo per il maschio.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI