Home Gatti Il nuovo gatto si nasconde in casa: cosa è importante sapere

Il nuovo gatto si nasconde in casa: cosa è importante sapere

Il nuovo gatto si nasconde in casa? Sono tante le cause che possono spingere micio a comportarsi così. Vediamo i consigli su come risolvere e aiutare il felino.

Il nuovo gatto si nasconde in casa
(Foto Unsplash)

Una delle caratteristiche più apprezzate e curiose del felino è quella di nascondersi per poter avere il suo spazio e la sua privacy, lontano dal caos della vita domestica, desideroso di riposo e tempo per sé stesso. L’arrivo di un nuovo micio in casa, però, può scatenare diverse reazioni, alcune non sempre positive per lui. Vediamo, in questo articolo, quali sono i motivi per cui il nuovo gatto si nasconde in casa e come comportarsi a riguardo.

Il nuovo gatto si nasconde in casa: i motivi comuni

Parliamo di un comportamento molto diffuso nei felini adottati che devono abituarsi alla loro nuova casa. Quando un nuovo micio varca la porta per una realtà tutta da scoprire, possono svilupparsi in lui diverse e particolari reazioni psicologiche. Approfondiamo insieme qui di seguito.

Il nuovo felino si nasconde
(Foto Pexels)

L’arrivo in casa di un nuovo micio è sempre un momento di gioia per tutta la famiglia ma per il peloso questo cambiamento di vita può avere effetti differenti e scatenare paure.

Un gatto che si affaccia in una realtà diversa, insieme a persone nuove, può avere alcune difficoltà di approccio nei primi tempi.

Quando per il gatto inizia una nuova vita ha bisogno di tutto il sostegno da parte del suo proprietario e di molta comprensione, perché potrebbe volerci tempo per adattarsi bene.

Il felino, come sappiamo, è un animale legato alle sue abitudini e a cui piace tenere il controllo sul suo territorio. Micio suddivide la sua giornata tipo in tante attività diverse, per trovare quell’equilibrio fondamentale, soprattutto in convivenza con gli umani.

Caratteristica felina è anche quella di essere sempre vigilie nel contesto in cui si trova, costantemente attento alla presenza di minacce e pericoli, anche quando sembra riposare in modo profondo.

I motivi principali per cui micio si nasconde

Stabilirsi in un nuovo ambiente può essere fonte di ansia e stress nel gatto, il quale manifesta il suo disagio con alcuni segnali tipici, come leccarsi in modo eccessivo o strappandosi il pelo.

Nel momento dell’arrivo in casa del nuovo micio sarebbe ideale, per non spaventarlo e confonderlo troppo, fargli trovare la casa già pronta, senza operazioni in corso (es. rumori forti e lavori continui) che possono generare paura in lui e spingerlo a nascondersi.

Ancora più opportuno sarebbe organizzare una stanzetta tutta per lui, in cui disporre tutto il suo occorrente per vivere tranquillo e al sicuro: lettiera, ciotole, magari il tiragraffi e tanti giocattoli. In questo modo, micio può correre e curiosare sereno e nascondersi se ne sente il bisogno.

La presenza di un altro gatto o di un altro animale in casa può creare disagio in lui poiché, a maggior ragione se cucciolo, l’animale ha bisogno di tempo per socializzare e imparare a gestire i rapporti con gli altri.

Un trauma vissuto in passato può condizionare il suo rapporto con gli alti abitanti della casa, spingendolo a nascondersi alla prima occasione. Micio potrebbe avere paura di tutti gli esseri umani con cui ha a che fare. In questa condizione, il supporto del medico veterinario è essenziale.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto nasconde la testa: cosa è importante sapere su micio

Il felino e il suo bisogno di nascondersi: cosa fare

Abbiamo parlato delle varie cause che possono spingere il nuovo micio a nascondersi in casa. A questo punto, occorre sapere come comprendere il suo comportamento e imparare a relazionarsi con il peloso impaurito. Ecco i consigli utili su come approcciare.

Il comportamento del gatto
(Foto Pixabay)

Riconoscere se il gatto è stressato è fondamentale per capire come agire con lui. L’obiettivo principale è fare in modo che il felino si senta protetto e libero nella casa ed in qualsiasi circostanza, anche in presenza di estranei.

Una regola importante da memorizzare è che non si deve costringere il gatto a uscire dal suo rifugio ed è sconsigliato disturbarlo quando si trova nel suo posto al sicuro.

Evitare di fare rumore o urlare e comportarsi come se non ci fosse nulla di cui preoccuparsi permetterà, progressivamente, al micio di avere reazioni positive alla situazione, facendogli capire che non ha nulla da temere.

Dedicare tempo di qualità al proprio nuovo gatto, giocando insieme a lui e coccolandolo anche con snack o premi, lo farà sentire più tranquillo e lo stimolerà a uscire dal suo nascondiglio in casa.

Non vanno dimenticate le piccole ma importanti attenzioni quotidiane e il contatto fisico con il micio. Carezze e sorrisi continui, accompagnati da un tono delicato e paroline dolci, possono aiutare moltissimo a far rilassare il nuovo compagno domestico.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G