Home Gatti Presepe e gatto: come proteggere entrambi senza rinunce (VIDEO)

Presepe e gatto: come proteggere entrambi senza rinunce (VIDEO)

Il Natale si avvicina ed è tempo di addobbare casa? Stai pensando di rinunciare al presepe per paura che il tuo gatto si faccia del male? Sappi che i due posso convivere.

presepe gatto
(Foto iStock)

Le festività natalizie rappresentano un potenziale pericolo per i nostri amati animali domestici. Con l’arrivo delle feste infatti sono diversi i pericoli che si palesano in casa: non solo gli addobbi (i capelli d’angelo, le decorazioni in vetro, le luci, l’albero di Natale), ma anche le piante natalizie, le candele, i dolci, i pasti abbondanti e la presenza di ospiti in casa. Se siete arrivati fin qui, a leggere questo articolo, vi interessa un aspetto in particolare: il presepe.

Dalla posizione alle statuette: tutto quello che devi sapere su presepe e gatto

Micio e presepe possono coesistere? La risposta è, ma con alcuni semplici accorgimenti: vediamo quali.

il gatto nel presepe
(Foto iStock)

Per capire bene come posizionare il presepe per ridurre al minimo i rischi per Micio è utile elencare e analizzare quali sono i pericoli degli addobbi e cosa provocano al gatto.

Le conseguenze per il Micio

Indigestione: il primo pericolo è rappresentato dall’indigestione involontaria di pezzi piccoli che compongono il presepe. Mentre Micio gioca potrebbe rompere qualche statuina e ingoiarla. In questo caso bisognerebbe ricorrere al veterinario per evitare ferite e danni all’apparato digerente o bloccare il processo digestivo. I pericoli sono rappresentati anche dagli addobbi floreali e soprattutto della temutissima stella di Natale.

Ferimento: saltando e cadendo sul presepe il gatto potrebbe ferirsi con frammenti di statuine rotte o i classici pezzi di specchio utilizzati per ricreare laghi e fiumi o ancora con oggetti appuntiti (si pensi alle punte della stella cometa in plastica).

Scossa elettrica: non è raro che il gatto si diverta a mordicchiare i cavi delle lucine colorate col rischio di essere sottoposto all’energia elettrica. Oltre alle luci si pensi anche ad altri addobbi del presepe che necessitano di energia elettrica come la fontana con l’acqua che sgorga o il mulino del fiume etc etc.

– Ops, non è una lettiera per gatto: capita di rado che alcuni felini scambino segatura, paglia, muschio e sassolini per una nuova lettiera. Lasciamo alla vostra immaginazione le conseguenze.

Ecco quindi i consigli utili per arginare le velleità di Micio senza rinunciare ad avere in casa un presepe.

1. Il posto: se sapete già che Micio è attirato dal presepe oppure se questo è il primo Natale con Micio in casa, il consiglio è scegliere un posto poco accessibile. Non vi stiamo parlando di posizione all’interno di un luogo (questo lo vedremo più avanti), ma proprio di posto, di luogo, di stanza. Se la casa lo permette scegliete una stanza poco frequentata dal gatto. Magari il salone o un angolo del corridoio; insomma un posto in cui è ridotta la probabilità di incontro ravvicinato tra il felino di casa, la capanna e tutte le statuette.

2. La posizione: se proprio dovete farlo in cucina o nelle stanze frequentate da Micio scegliete un posto poco accessibile. Montate quindi il presepe su una mensola, su un mobile sopraelevato, insomma in una posizione non raggiungibile con un semplice balzo oppure con un’arrampicata. Una ulteriore indicazione è quella di spostare mobili o sedie vicine che potrebbero servire da trampolino per il balzo.

3. Le barriere: potrete montare delle semplici e innocue reti di separazione per proteggere la scena della natività.

4. Ridurre i pericoli: rendere minime le situazioni di pericolo è un’altra strategia vincente. Come? Al posto delle lucine e strumentazioni elettriche scegli addobbi che non prevedano prese di corrente o batterie. Preferite statuette grandi a quelle piccole (soprattutto per il rischio indigestione). No al vetro, alla ceramica o alla terra cotta; rompendosi potrebbero ferire Micio. Prediligi e compra materiali diversi, magari più resistenti, assicurandoti però che siano stati verniciati con colori atossici. Se puoi usa stoffa o feltro (generalmente poco gradite da mordicchiare) e fissa i personaggi alla base con la colla; così eviterai che il gatto li sposti o li faccia cadere rovinosamente.

Potrebbe interessarti anche: Gatto e pericoli di Natale e Capodanno: quello che devi sapere

S.C.