Home Gatti Di quanto spazio in casa hanno bisogno i gatti? La risposta degli...

Di quanto spazio in casa hanno bisogno i gatti? La risposta degli esperti

Vorresti adottare uno o più gatti, e ti stai chiedendo qual è lo spazio minimo di cui i mici hanno bisogno in casa? Ecco la risposta.

Spazio in casa gatto
(Foto Canva)

I felini sono animali curiosi e vivaci. Provetti cacciatori e grandi esploratori, amano trascorrere le proprie giornate all’insegna dei pisolini e delle avventure. Progettare un habitat a prova di micio, quindi, è indispensabile per soddisfare i loro bisogni etologici. Di quanto spazio in casa hanno bisogno i gatti? Scopriamolo insieme.

Di quanto spazio in casa hanno bisogno i gatti?

Se stai pensando di aprire le porte della tua casa a uno o più mici, ecco un aspetto fondamentale da considerare: lo spazio minimo che gli animali dovrebbero avere a disposizione.

Micio in casa
(Foto Canva)

I felini domestici, infatti, risultano tendenzialmente solitari e territoriali; per questo, è bene che ognuno abbia a disposizione una sua zona di esclusiva pertinenza, in cui si senta protetto e al sicuro.

In linea di massima, un gatto ha bisogno di uno spazio di almeno 18 mq. Tuttavia, si tratta di un parametro di riferimento molto vago, poiché occorre considerare ulteriori altri fattori.

Infatti, occorre in primo luogo stabilire se il micio avrà accesso solo in casa, o anche all’esterno.

Qualora disponiamo di un terrazzo, di un balcone o di un giardino, si raccomanda caldamente di lasciare che il pelosetto vi acceda solo nel caso in cui le aree siano poste in sicurezza.

Le reti di protezione, infatti, impediscono che il micio possa cadere o scappare, correndo il pericolo di essere investito, sbranato dai cani o correre altri numerosi rischi per la sua incolumità.

Inoltre, anche il numero di pet all’interno dell’abitazione è importante: il parametro di 18 mq, infatti, è un valore che si riferisce al singolo animale.

Infine, non dobbiamo sottovalutare che lo spazio da destinare al felino deve risultare adeguatamente stimolante: non è necessario solo che sia quantitativamente sufficiente, ma anche che proponga al micio svaghi e attività a cui dedicarsi.

Potrebbe interessarti anche: Quanto spazio deve avere un cane? Cosa stabilisce la legge

Come progettare l’habitat del micio

Quali sono, in particolare, le indicazioni da seguire per rendere interessante e stimolante l’habitat del micio?

Come abbiamo anticipato, il solo spazio a disposizione non è sufficiente: occorre progettare un vero e proprio arricchimento ambientale, completo di tiragraffi, percorsi rialzati, giocattoli, cuccette e tanto altro.

Sfruttare la verticalità degli ambienti è un’ottima idea: i mici amano arrampicarsi. Per questo, potremmo disporre sulle pareti delle mensole e delle cucce pendenti.

Potrebbe interessarti anche: Giardino in sicurezza per il gatto: ecco cosa fare

Non è necessario spendere grosse somme: sappiamo bene che i gatti amano le cose semplici, come le scatole di cartone.

Quindi, potremo anche dedicarci a divertenti progetti manuali, per realizzare con le nostre mani tiragraffi, nascondigli, amache e giochi per gatti fai da te.

Perché pianificare adeguatamente l’habitat del quattro zampe è così importante? Un ambiente vuoto e spoglio potrebbe portare l’animale a sentirsi annoiato e frustrato, causando addirittura l’insorgenza di problemi comportamentali.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Tra questi, ad esempio, ci sono stress, apatia e aggressività. Da non dimenticare, poi, è che ii gatto ha bisogno anche delle nostre attenzioni: un ambiente ricco di stimoli ma privo di interazioni con l’umano di riferimento, infatti, potrebbe portare il quattro zampe a sentirsi solo.