Home Gatti Razze di gatti che soffrono il caldo: quali sono gli esemplari (Video)

Razze di gatti che soffrono il caldo: quali sono gli esemplari (Video)

Razze di gatti che soffrono il caldo e che hanno difficoltà anche a respirare durante l’estate. Il problema delle alte temperature riguarda alcune razze feline, più predisposte per le loro caratteristiche. Vediamo, insieme, quali sono.

Razze di gatti che soffrono il caldo
(Foto Pexels)

I gatti, generalmente, non tendono a soffrire le temperature elevate. C’è da dire, però, che anche loro, insieme ai cani, non sudano come noi umani e non riescono a disperdere il calore corporeo. L’estate molto calda e afosa può essere un problema per alcuni mici che, per loro caratteristiche fisiche, tollerano con difficoltà le alte temperature e l’umidità ambientale. Come noi, quindi, alcuni felini si indeboliscono e sono infastiditi dal troppo caldo. Scopriamo, allora, alcune razze di gatti che soffrono il caldo.

Mici che non sopportano il caldo

Anche i nostri amati pelosi possono soffrire per il troppo calore, ancora di più in estate. Ci sono delle razze di mici particolarmente intolleranti alle temperature elevate. Vediamo meglio nell’articolo.

Gatti che soffrono il caldo
(Foto Pexels)

Esistono delle razze feline che vengono facilmente colpite dagli effetti del caldo eccessivo, soprattutto durante i mesi estivi. L’afa può causare diversi sintomi ad alcuni mici, come difficoltà nel respiro, affannandosi a bocca aperta; possono verificarsi, poi, spasmi muscolari e, addirittura, perdita di conoscenza. I pelosi che patiscono di più il calore e le conseguenze fisiche delle alte temperature sono quelli con il pelo lungo e anche quelli con il pelo raso. Queste razze hanno bisogno di maggiori cure, vediamo come possono essere aiutate nei periodi di grande calore.

É possibile aiutare questi mici a sopportare meglio il fastidio del grande caldo, durante l’estate, attraverso piccoli trucchi. Ad esempio, è fondamentale fargli avere sempre acqua fresca e pulita; così come è importante evitare di lasciare al caldo i loro pasti umidi, che possono rovinarsi a certe temperature. Quando non resistono più al caldo, si possono bagnare le loro testoline con acqua fresca e indirizzare l’aria condizionata verso di loro, facendo attenzione a non posizionarli troppo vicino, per evitare problemi come il raffreddore. In caso di sintomi gravi, si consiglia di contattare il proprio veterinario.

Razze di gatti che soffrono il caldo: ecco i felini più intolleranti

Alcune razze feline sono più predisposte a patire il caldo e l’umidità dell’ambiente, con tutti i sintomi fisici che possono manifestarsi in una tale condizione. Ecco una piccola lista dei gatti più intolleranti al caldo.

Felini che non tollerano il calore
(Foto Pexels)

Le razze feline che soffrono il caldo sono:

  • Maine Coon;
  • Norvegese delle foreste;
  • Persiano;
  • Angora Turco;
  • Sfinge.

Maine Coon

La prima razza di gatti che soffrono il caldo è il Maine Coon. Questo micio è di conforto alle persone sole e bisognose di affetto, è intelligente e in grado di donare molto affetto.

Gatto all'aperto
(Foto Pixabay)

La razza felina Maine Coon ha una salute piuttosto resistente, ma il caldo proprio non fa per lui. Durante l’estate, infatti, questo micio soffre tanto e perde moltissimo pelo. Il troppo calore in quei mesi lo porta a leccarsi continuamente, pratica che gli fa ingerire grande quantità di pelo che provoca in lui disturbi alla digestione. Occorre prestare molta attenzione a questo peloso.

Norvegese delle foreste

Il secondo esemplare di questa lista è il particolare Norvegese delle foreste. Parliamo di un gatto profondamente intelligente e socievole, tranquillo e amante della vita domestica.

Felino prende il sole
(Foto Pixabay)

L’affascinante Norvegese delle foreste è una razza felina che soffre moltissimo stare al sole. Ricoperto di pelo folto, anche lui tende a leccarsi di frequente durante i mesi estivi: una soluzione per micio potrebbe essere tagliargli il pelo, ma senza raderlo totalmente, perché il suo pelo folto lo aiuta a proteggersi dai colpi di sole. In più, micio ama molto l’acqua, conviene approfittarne per qualche bagnetto!

Persiano

Tra i gatti che soffrono il caldo, non poteva mancare il Persiano. Questo micio ha il manto più lungo di tutti e necessita di molte cure, anche per quanto riguarda l’alimentazione.

Micio riposa al sole
(Foto Pixabay)

Il gatto Persiano ama molto la compagnia del suo amico umano, è affettuoso e di grande compagnia. Durante l’estate, però, anche la sua salute ne risente per il troppo calore. Questo micio non soffre il caldo soltanto per il folto pelo, ma anche per il suo musetto schiacciato, che non consente una facile dispersione del suo calore corporeo.

Potrebbe interessarti anche: Cura del gatto Persiano: dall’igiene alla spazzolatura del pelo

Angora Turco

Il quarto esemplare di cui parliamo è l’Angora Turco, un gatto energico e affettuoso. Si tratta di un micio che ama ricevere le coccole e giocare con i più piccoli. Vediamo di più.

Gatto vuole riposare
(Foto Pixabay)

Il gatto Angora Turco ha bisogno di alcune attenzioni particolari: questa razza, proprio per il pelo semi-lungo, soffre molto le temperature elevate ed ha una condizione di salute più delicata rispetto ad altre razze. Tende, infatti, a fare fatica nel respirare bene e può ammalarsi al cuore. Necessita di protezione continua durante i mesi più caldi dell’anno.

Sfinge

L’ultima razza felina della lista è il gatto Sfinge o Sphynx, esemplare dal pelo raso che, contrariamente a quanto si pensi, è molto socievole e allegro. Leggiamo di più.

Felino tenero
(Foto Pixabay)

Il gatto Sfinge soffre molto il caldo anche lui. Nonostante la sua pelle spessa e senza pelo, produce abbondante sebo e, durante l’estate, può avere la pelle grassa, caratteristica che causa disagio e problemi in questo micio. In realtà, è proprio la mancanza di pelo ad esporlo al pericolo di bruciature ed insolazioni. Per questa razza felina così delicata e sensibile, si consigliano bagni frequenti nell’arco della giornata, soprattutto nelle ore peggiori in cui l’animale soffre maggiormente.

Ilaria G