Home Gatti Razze di gatti più sensibili: i felini più bisognosi di coccole

Razze di gatti più sensibili: i felini più bisognosi di coccole

Razze di gatti più sensibili e con i quali bisogna avere tatto, altrimenti si spaventano per nulla. Vediamo di conoscerli meglio qui, soffermandoci su caratteristiche e curiosità.

Razze di gatti più sensibili
(Foto Unsplash)

Gli amici felini sono creature capaci di affezionarsi molto al padrone umano. Senza la loro presenza in casa, la vita quotidiana sarebbe davvero noiosa. E, forse, vale lo stesso anche per loro. Ci sono mici che si sentono completi soltanto con accanto una persona che gli doni tanto amore. Conosciamo, qui, le razze di gatti più sensibili e leggiamo tutto su loro.

La profonda sensibilità degli amici felini

Animali intelligenti e avventurosi, basta conoscerli nel tempo per imparare ad apprezzarli e rispettarli nei loro rituali. Anche se sono autonomi e indipendenti, i mici non nascondono un lato più vulnerabile e sensibile. Approfondiamo nell’articolo.

Gatti più sensibili
(Foto Pexels)

Non è affatto vero che i felini sono animali anaffettivi e freddi nei confronti degli umani, anzi! É proprio il contrario. Soltanto stando accanto ad un gatto, ce ne si può rendere conto.

Si è portati a credere, in base ad alcuni storici pregiudizi, che i gatti non siano capaci di amarci abbastanza e che non tengano molto all’amicizia con la famiglia che li adotta.

Questo non vero! Un micio è dotato di grande profondità interiore e, per lui, è inimmaginabile allontanarsi dal padrone, una volta che ha vissuto un lungo periodo di tempo insieme.

Come gli amici cani, anche i felini adorano la compagnia umana e ognuno di loro ha una personalità differente, questo è certo. Sono tanti i caratteri e le storie dei nostri cari pelosi e, alcuni di essi, necessitano di molta più vicinanza da parte del proprietario.

Parliamo delle razze di gatti più sensibili rispetto ad altre. Sono quei mici che, per sfumature caratteriali ed esigenze dovute alle esperienze vissute, temono il distacco dal padrone e vorrebbero essere trattati con dolcezza.

Con questi pelosi, infatti, è importante comportarsi in modo appropriato, avvicinarsi con gentilezza e usare un tono di voce basso e dolce, con qualche carezza che li rassicuri sempre.

Per certi felini è essenziale poter ricevere certezze e tanto affetto ogni giorno, altrimenti iniziano a soffrirne e diventano tristi. Leggiamo, più avanti, quali sono i mici dotati di grande sensibilità.

Razze di gatti più sensibili: gli esemplari da proteggere

Così come è vero tra gli esseri umani, anche tra gli amici felini, possiamo entrare in contatto con esemplari più delicati e sensibili, che hanno bisogno di coraggio e protezione per vivere bene. Scopriamoli insieme qui!

I felini più sensibili
(Foto Unsplash)

Le razze feline più sensibili sono:

  • Persiano;
  • Siamese;
  • Ragdoll;
  • Maine Coon;
  • Bombay;
  • Exotic Shorthair.

Persiano

La prima, tra le razze di gatti più sensibili, è quella del Persiano. Un felino dolcissimo che non fa neanche sentire la sua presenza nell’ambiente domestico. Vediamo qualcosa in più su di lui.

Il micio è molto dolce
(Foto Pixabay)

Con i suoi occhioni profondi e il musetto irresistibile, il Persiano è un esemplare perfetto per la convivenza in un appartamento. Anche se vive in un luogo più piccolo, sa adattarsi senza creare fastidio; può tollerare la solitudine, ma niente è più bello per lui, che stare coccolato insieme al padrone per ore ed ore.

Siamese

Anche se gli piace richiamare l’attenzione, il gatto Siamese soffre molto se si sente trascurato anche solo un pochino.

Mici più sensibili
(Foto Pixabay)

Una specie di Principe dei felini, il Siamese è famoso per il suo aspetto attraente e i suoi modi eleganti. Può sembrare solo un micio vanitoso ma, in realtà, ha un grande bisogno dell’amore incondizionato del suo padroncino, figura fondamentale nella sua esistenza. Quando si sente a suo agio, va d’accordo con tutti!

Potrebbe interessarti anche: Cura del Siamese: spazzolatura, bagnetto, consigli di bellezza

Ragdoll

Anche il Ragdoll è molto sensibile quando si tratta di ricevere l’affetto da parte del suo padrone umano. Per lui i momenti insieme significano tutto.

Pelosi più sensibili
(Foto Pexels)

Molto attento a seguire la vita del suo amico umano, il magnifico Ragdoll, conosciuto come “bambola di pezza” è davvero adorabile e amabile con chi gli dona sentimenti sinceri. Docile e predisposto al contatto fisico, questo micio non fa mai rumore e può vivere con altri gatti e cani, a patto che non ci si scordi di lui.

Maine Coon

Immancabile, tra le razze di gatti più sensibile, è il popolarissimo Maine Coon. Si tratta di un felino estremamente affettuoso e socievole. Leggiamo ancora su di lui.

Felino riposa in casa
(Foto Pexels)

Dotato di un carattere molto equilibrato e pacifico, da far invidia ad altri esemplari, il Maine Coon vive per essere felice con il suo padroncino. La presenza di altri mici non lo rende affatto nervoso, desidera essere soltanto amato come tutti e per lui la vicinanza umana deve essere costante durante la giornata.

Bombay

Troviamo, poi, il graziosissimo gatto Bombay. Parliamo di un felino dal carattere affettuoso e molto legato al suo padrone umano.

Esemplare alla luce
(Foto Pixabay)

Con il suo manto scurissimo e gli occhi luminosi, il Bombay è un micio che sa conquistare. Dotato di una personalità sensibile, questo pelosetto non ama il caos e i rumori nella casa, perché tende a spaventarsi con facilità. Vuole che il suo umano gli stia sempre accanto e che gli doni tante coccole, quando rientra a casa dopo tante ore.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sul gatto Bombay: origini, aneddoti e chicche

Exotic Shorthair

L’ultima tra le razze di gatti più sensibili è quella dell’Exotic Shorthair. Un esemplare particolare e dai tratti irresistibili.

Peloso comodo sul divano
(Foto Pixabay)

Dolcissimo, affettuoso e anche un po’ pigro, il gatto Exotic Shorthair lo si può riconoscere ovunque. Con un carattere amichevole e tendente all’assoluta indipendenza, questo è un micio che non si allontana mai del tutto dal suo umano. Si mette alla sua ricerca e non se ne va se non ottiene ciò che desidera.